Didattica della filosofia - Modulo 1

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 2
  • Ore 10
  • Classe di laurea L-5
Francesco Orilia / Professore di ruolo - I fascia / Filosofia e teoria dei linguaggi (M-FIL/05)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

È preferibile seguire questo corso dopo avere già frequentato qualche corso di storia della
filosofia o di altre materie filosofiche.

Obiettivi del corso

Il corso di didattica della filosofia si prefigge questo obiettivo: imparare a progettare un'unità
didattica su un argomento filosofico, per studenti delle scuole superiori, definendo gli obiettivi
formativi, le metodologie didattiche e le modalità di verifica.
Questo modulo utilizzerà come argomento la logica aristotelica, prendendo come punto di
partenza il modo in cui viene presentata in un manuale di filosofia per i licei. Si mostrerà
come attualizzare l'argomento ricollegando la logica aristotelica alla logica contemporanea. Al
termine del percorso lo studente dovrebbe aver consolidato le sue conoscenze della logica
aristotelica ed essere in grado di progettare e gestire un'unità didattica su questo argomento.

Programma del corso

Il corso di Didattica della filosofia si compone di tre moduli, opportunamente coordinati tra di
loro:
Modulo 1: Insegnamento della logica aristotelica
Modulo 2: Confronto tra stili filosofici
Modulo 3: Il pensiero e i suoi contesti

Il modulo 1 è articolato nella maniera seguente.
Nella prima parte verranno presentate le linee essenziali della logica aristotelica, in
particolare il principio di non contraddizione, il quadrato delle opposizioni e la sillogistica, e si
accennerà alla loro ricezione nella logica contemporanea. Nella seconda parte, si
identificheranno gli obiettivi formativi, le metodologie didattiche e i metodi di valutazione di
un'unità didattica che ha come oggetto la logica aristotelica. Ci sarà spazio per prove di
didattica frontale da parte di singoli studenti o gruppi di studenti.

Avvertenza
Gli studenti che non sono in grado di frequentare sono tenuti a studiare un argomento a
scelta (diverso da quelli scelti per gli altri due moduli) tratto da questo libro:
B. M. Ventura, In cammino. Idee e strumenti per l'esperienza filosofica in classe, Franco
Angeli, 2006.
Si suggerisce inoltre, in particolare ai non frequentanti, di affrontare gli argomenti di questo
corso tenendo presente questo documento: "Orientamenti per l'apprendimento della Filosofia
nella società della conoscenza", a cura della Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici
e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR. Il testo è disponibile online:
http://www.indire.it/wp-content/uploads/2017/12/Documento-Orientamenti.pdf

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) N. Abbagnano, G. Fornero Itinerari di filosofia, vol. 1A Paravia, Torino, 2002 » Pagine/Capitoli: pp. 288-330
  • 2.  (C) A. Varzi et al. Logica Mc-Graw-Hill, Milano, 2007 » Pagine/Capitoli: cap. 5
  • 3.  (C) B. M. Ventura (a cura di) In cammino. Idee e strumenti per l'esperienza filosofica in classe, Franco Angeli, Milano, 2006
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

In alternativa alla trattazione della logica aristotelica nel testo adottato, lo studente potrà anche utilizzare un'analoga trattazione in un altro testo di filosofia per i licei.

Metodi didattici
  • Con alcune lezioni frontali supportate da una presentazione in powerpoint ci si assicurerà
    che
    l'argomento dell'unità didattica da progettare sia ben compresa dagli studenti e nello
    stesso
    tempo verranno indicati gli obiettivi formativi, le metodologie didattiche e i metodi di
    valutazione adeguati per l'argomento in questione. Si passerà poi ad una fase più pratica
    in
    cui gli studenti avranno un ruolo più attivo; saranno chiamati in particolare a presentare in
    forma didatticamente adeguata una piccola unità di apprendimento e a congegnare prove
    didattiche con quesiti e criteri di valutazione. Ci si servirà della sezione dedicata alla logica
    aristotelica in un manuale di filosofia per i licei per sviluppare una consapevolezza di come
    questo argomento sia trattato a livello manualistico e di come il manuale possa essere
    utilizzato per trasmettere la conoscenza filosofica.
Modalità di valutazione
  • L'esame finale è unico, ma sono previste valutazioni parziali all'interno dei tre moduli, che
    concorreranno con percentuali uguali alla determinazione del voto finale.

    La modalità di valutazione per questo modulo è la seguente.

    Si chiederà di presentare una parte dell'argomento di questo modulo con chiarezza
    espositiva adeguata a studenti delle scuole superiori, indicando gli obiettivi formativi, le
    metodologie di apprendimento e i criteri di valutazione.

    Agli studenti non frequentanti verrà anche chiesto di presentare un argomento a scelta
    (diverso da quelli scelti per gli altri due moduli) tratto da questo libro
    B. M. Ventura, In cammino. Idee e strumenti per l'esperienza filosofica in classe, Franco
    Angeli, 2006.

    Indicatori per la valutazione:

    Organizzazione logica, capacità di sintesi e chiarezza espositiva (50%);
    Correttezza e completezza delle conoscenze acquisite (50%).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

nessuna

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

nessuna