Diritto civile (AL)

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 9
  • Ore 45
  • Classe di laurea LMG/01
Francesco Prosperi / Professore di ruolo - I fascia / Diritto privato (IUS/01)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

E' richiesta un'adeguata conoscenza degli istituti del diritto privato. Sono propedeutici gli esami di Diritto privato I e II.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di fornire un'approfondita conoscenza teorica e pratica della disciplina generale del contratto, con particolare riferimento alla rilevanza del dovere di buona fede e del divieto di abuso di dipendenza economica. Gli studenti al termine del corso acquisiranno una preparazione idonea a risolvere problemi di media difficoltà concernenti il diritto dei contratti.

Programma del corso

Il corso ha ad oggetto lo studio degli orientamenti dottrinali e giurisprudenziali più recenti concernenti il diritto dei contratti, con particolare riferimento all'ambito operativo della clausola generale di buona fede e del divieto di abuso di dipendenza economica.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) A. Cataudella I contratti. Parte generale Giappichelli, Torino, 2014 » Pagine/Capitoli: per intero
  • 2.  (C) F. Prosperi L'abuso del diritto nella fiscalità vista da un civilista, in Dir. prat. trib., 2012 Cedam, Padova, 2012 » Pagine/Capitoli: pp. 717 - 753
  • 3.  (C) F. Prosperi L'abuso di dipendenza economica, in La responsabilità d'impresa, a cura di G. Alpa e G. Conte Giuffré, Milano, 2015 » Pagine/Capitoli: pp. 321 - 376
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma da 9 cfu per frequentanti. Gli studenti non frequentanti dovranno integrare il programma con il testo seguente: E. del Prato, Dieci lezioni sul contratto, Cedam, 2011.

Metodi didattici
  • Il corso sarà tenuto con lezioni frontali dialogate, svolte con l'ausilio di slide. Sarà stimolata la discussione su casi giurisprudenziali di particolare interesse.
Modalità di valutazione
  • L'esame consiste in un colloquio orale, con domande relative agli argomenti del programma. Nella valutazione si terrà conto, oltre che della completezza delle risposte, dell'uso corretto della terminologia e dei concetti specifici della materia, della chiarezza espositiva, nonché della capacità di riflessione critica.