Lingua e traduzione spagnola i (AL) - Mod. a "lingua e civilta"

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Franco Quinziano / Professore a contratto
Prerequisiti

Buona padronanza della lingua italiana, scritta e orale.

Obiettivi del corso

Gli studenti acquisiranno una preparazione di base, una conoscenza e comprensione delle strutture morfo-sintattiche dello spagnolo, seguendo un approccio culturale che privilegi il binomio lingua/civiltà.

Acquisizione di nozioni teoriche, degli strumenti e delle conoscenze linguistico-culturali riguardante lo sviluppo della lingua e della civiltà spagnola, necessarie a comprendere le peculiarità linguistiche e culturali della Spagna contemporanea.

Acquisizione delle nozioni basiche e di approccio alla prassi e alla teoria della traduzione e alle problematiche traduttologiche.

Programma del corso

Programma del corso, articolato su tre moduli


.LINGUA E CULTURA
1. Il binomio lingua/cultura: un approccio culturale alla lingua
1.1. Introduzione alla lingua e cultura spagnola
1.2 Approccio linguistico-culturale allo spagnolo.
2. Spagnolo: lingua neolatina. Percorsi storico-culturali: dal 'basso latino al 'castellano' moderno.
3.Il mondo ispanoparlante: spagnolo, lingua universale.
4. La Spagna e l'America ispanica: una lingua, molteplici culture
4.1. Civiltà spagnola /Civiltà ispanoamericana: unità e diversità linguistica e culturale
4.2. Spagnolo peninsulare e spagnolo d'America: alcune varianti (fonetica, morfosintassi, lessico).
5. Spagna, nazione plurilingue: spagnolo peninsulare e varianti del castigliano, la situazione politico-linguistica e la "normalizzazione" delle lingue in Spagna.
6. Lo spagnolo d'America: identità linguistiche e varianti lessicali.

.LINGUA E GRAMMATICA

1. Il sistema fonetico-fonologico e il sistema grafico: pronuncia, ortografia
e accenti.
2. Articoli e sostantivi.
3. Aggettivi e pronomi
3.1. L'aggettivo qualificativo. Gradi di comparazione
3.2. Aggettivi e pronomi: dimostrativi, possessivi, indefiniti.
3.3. Pronomi personali e riflessivi. Accusativo personale.
4. Preposizioni
5. Avverbi
6. Verbi: tempi e modi.
6.1. Gli ausiliari: Ser-estar. Differenze: haber-tener / traer-llevar.
6.2. Indicativo e Congiuntivo
6.3 Il Condizionale e l'Imperativo

.LINGUA E TRADUZIONE
1. Storia e teoria della traduzione;
2. il mestiere del traduttore: aspetti etici e giuridici.
3. Le risorse del traduttore: dizionari, repertori, internet
4.L' analisi del testo. Diverse tipologie testuali
5. Tassonomia dei linguaggi specialistici in spagnolo:giuridico-amministrativo, economico, il linguaggio politico, giornalistico e del turismo.


Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) L. TAM Dizionario spagnolo-italiano-Diccionario italiano-español Hoepli , Milano , 2007
  • 2.  (A) F. QUINZIANO Spagnolo. Grammatica facile. Giunti, Firenze , 2010
  • 3.  (C) F. MATTE BON Gramática comunicativa del español, I e II Edelsa , Madrid, 2001
  • 4.  (A) F. QUINZIANO Spagnolo. Esercizi pratici Giunti, Firenze, 2011
  • 5.  (A) B. OSIMO Manuale del traduttore Hoepli , Milano, 2004
  • 6.  (C) P. NEWMARK Manual de traducción Cátedra, Madrid, 1995
  • 7.  (C) AA.VV. Teorie contemporanee della traduzione Bompiani, Milano, 1995
  • 8.  (A) H. BERSCHIN - J. FERNÁNDEZ SEVILLA - J. FELIXBERGER La lingua spagnola. Diffusione, storia, struttura Le Lettere , Firenze, 2005 » Pagine/Capitoli: Pagine/Capitoli: pp. 14-122.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Durante il corso verranno indicate le parti e capitoli dei libri segnalati nella bibliografia. Il materiale didattico impiegato durante le lezioni, per quanto riguarda il modulo della lingua, sia per l'apprendimento delle regole e le nozioni di base sia per le esercitazioni in classe, sono i due testi di grammatica ed esercitazioni della lingua (Spagnolo. Grammatica facile, Firenze, 2010; Spagnolo. Esercizi Pratici, Firenze, 2011, rispettivamente). Ulteriori precisazioni su capitoli e pagine degli altri testi addottati, così come le fotocopie integrative di carattere teorico e altro materiale didattico verranno forniti durante il corso. I testi e le dispense saranno consegnati dal docente durante le lezioni.
Si farà uso anche del materiale audioviso per il dibattito in classe, in particolare video che riguardano le tematiche del primo modulo, orientati a rafforzare aspetti dell'evoluzione e diffusione della lingua e il suo rapporto con la civiltà spagnola, così come anche l'approccio culturale della lingua.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali con partecipazione dello studente
    Esercitazioni in classe piccolo e medio gruppo
    Visione di materiali audio-video
    Produzioni scritte
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento e la valutazione del corso sarà orale, tenendo conto dei contenuti e tematiche dei tre moduli del programma (lingua, traduzione e civiltà). Consisterà in un colloquio in lingua spagnola, la cui valutazione terrà conto della conoscenza dei temi segnalati e svolti in classe. Si valuterà anche la scioltezza della produzione orale dei candidati, affrontati durante il corso, includendo una breve traduzione a vista (italiano >spagnolo).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Spagnolo e Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Spagnolo

  Torna alla scheda
 Notizie
  Materiali didattici