Lingua e traduzione francese i (MZ) - Mod. b "prassi traduttiva "

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Fulvia Balestrieri / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Il corso richiede competenze linguistiche in italiano e in francese tali da permettere ai singoli candidati di concentrarsi esclusivamente sulla componente traduttiva. Non sono necessarie particolari competenze traduttive pregresse. E' richiesta una buona conoscenza della lingua francese, soprattutto delle regole grammaticali di base. Il livello minimo richiesto è il seguente: B1.

Obiettivi del corso

Il corso di Lingua e traduzione francese I - Mod. b "prassi traduttiva" mira a formire agli studenti gli strumenti necessari per intraprendere l'attività di traduttore. In particolare il corso intende fornire agli studenti la consapevolezza delle competenze linguistiche tecniche e tecnologiche - relative alle attività traduttive - richieste oggi dal mercato.

Programma del corso

Il corso è suddiviso in due parti: una teorica e una pratica. Durante la parte pratica verrano svolte varie esercitazioni di traduzione dall'italiano in francese. L'attività pratica sarà preponderante e sarà finalizzata a proporre soprattutto eventuali soluzioni alle difficoltà che si presentano ad un traduttore italofono che traduce in lingua francese. La parte teorica, riguardante la comparazione fra lo "stile collettivo" italino e lo "stile collettivo" francese, mira a sviluppare la consapevolezza dei futuri traduttori delle differenze del comportamento linguistico delle due lingue-culture, con l'obiettivo di far loro acquisire una certa abilità nel passare da una lingua all'altra.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) F. Mouillet Zanetti, M. Carzacchi Fonda L'acrobatraducteur, Réflexions et exercices grammaticaux pour la traduction italien-français Aracne editrice, Roma, 2006
  • 2.  (C) M.-F. Merger, L. Sini Côte à Côte: préparation à la traduction de l'italien au français La nuova italia, Roma, 2002
  • 3.  (A) J. Podeur La pratica della traduzione: dal francese in italiano, dall'italiano in francese Edizioni liguori, Napoli, 1993
  • 4.  (A) F. Bidaud Nouvelle grammaire du français pour italophones Utet università, Milano, 2008
Metodi didattici
  • - lezioni frontali
    - esercitazioni di gruppo e individuali
    - confronto proposte di traduzione degli studenti, correzione e parere del docente
Modalità di valutazione
  • La valutazione avverrà mediante due prove:
    1. prova scritta di traduzione dall'italiano al francese (con la finalità di valutare l'acquisizione delle regole grammaticali di base e l'abilità del candidato a passare da una lingua all'altra)
    2. prova orale in lingua francese (in cui si valuta l'acquisizione delle abilità comunicative in lingua e il contenuto del testo in programma, La pratica della traduzione).

    Il voto verrà assegnato sulla base dei seguenti criteri: correttezza grammaticale, proprietà espressiva scritta e orale, acquisizione delle abilità comunicative, acquisizione del lessico appropriato, conoscenza delle tematiche affrontate durante il corso o comunque contenute nel programma.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Francese

  Torna alla scheda
 Notizie
  Materiali didattici