Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Giovanna Fanci Didattica 2015/2016 Fondamenti e metodi per l'analisi empirica nelle scienze sociali

Fondamenti e metodi per l'analisi empirica nelle scienze sociali

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 5
  • Ore 25
  • Classe di laurea L-39
Giovanna Fanci / Ricercatore T.D. / Sociologia generale (SPS/07)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Conoscenze matematiche e geometriche di base.
Conoscenze informatiche di base.

Obiettivi del corso

Obiettivo del corso è l'acquisizione delle conoscenze teoriche e degli strumenti metodologici per l'analisi quantitativa nell'ambito della ricerca empirica sui fenomeni sociali con particolare riferimento alle relazioni bivariate tra variabili cardinali e tra variabili cardinali e categoriali, il cui apprendimento implica anche l'uso di software dedicati per l'analisi dei dati.


Programma del corso

Argomenti del corso:

a) Tecniche di analisi delle relazioni tra variabili cardinali: analisi della correlazione e
della regressione lineare e multipla con l'uso di software dedicati per l'analisi dei dati
b) Tecniche di analisi delle relazioni tra variabili cardinali e categoriali: logica e
tecniche dell'ANOVA (ANalysis Of VAriance) con l'uso di software dedicati per l'analisi
dei dati

Per la preparazione dell'esame gli studenti frequentanti dovranno approfondire gli
argomenti trattati a lezione mediante tutti i materiali, eventualmente anche in lingua
straniera, utilizzati o indicati nel corso delle lezioni (testi, diapositive, ecc.), che
saranno resi disponibili on line nel portale docenti dell'Ateneo
(http://www.docenti.unimc.it da cui si accede alla scheda personale della docente).

Il programma per la preparazione dell'esame per gli studenti non frequentanti è
costituito da tutti e tre i testi seguenti, limitatamente alle parti indicate:
1) R. ALBANO-S. TESTA, Statistica per la ricerca sociale, Roma, Carocci, ult. ed.,
limitatamente alle pp. 252-274
2) H.M. BLALOCK jr., Statistica per la ricerca sociale, Bologna, Il Mulino, ult. ed.,
limitatamente al capitolo 17 Correlazione e regressione (I), pp. 477-515
3) G.W. BOHRNSTEDT-D. KNOKE, Statistica per le scienze sociali, ult. ed.,
limitatamente ai capitoli IV (pp. 115-142) e VI (da p. 171 fino a p. 188)

Gli studenti iscritti ad anni precedenti potranno, a loro scelta, sostenere l'esame con il
programma dell'a.a. 2014-2015 o con il programma dell'a.a. in cui avevano l'esame
nel piano di studi, da individuare sulla base della relativa Guida dei programmi
(reperibile anche nel sito web dell'Ateneo).

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) R. ALBANO-S.TESTA Statistica per la ricerca sociale Carocci, Roma, 2011 » Pagine/Capitoli: pp. 252-274
  • 2.  (A) H.M. BLALOCK Jr Statistica per la ricerca sociale Il Mulino, Bologna, 2011 » Pagine/Capitoli: cap. 17, Correlazione e regressione (I) pp. 477-515
  • 3.  (A) G.W.BOHRNSTEDT-D. KNOKE Statistica per le scienze sociali Il Mulino, Bologna, 2011 » Pagine/Capitoli: Cap. IV (pp. 115-142) e Cap. VI (pp.171-188)
Metodi didattici
  • Lezione frontale con uso di slides e di software dedicato per l'analisi statistica delle
    relazioni bivariate e multivariate tra variabili e relative esercitazioni.
    Studio e discussione di ricerche, anche della letteratura anglo-americana, che si sono avvalse di tecniche di analisi delle relazioni tra variabili.

Modalità di valutazione
  • L'esame è orale ma allo studente sarà richiesto di tracciare i grafici relativi al punto a) del programma e di commentare l'output prodotto dal software per l'interpretazione dei risultati.
    Gli studenti frequentanti potranno sostenere una prova intermedia per determinare il livello di comprensione e l'efficacia dei metodi didattici mediante somministrazione di una batteria di domande a risposta multipla e l'approfondimento scritto di una delle tematiche scelta dallo studente, da elaborare entro un tempo limite assegnato. Gli studenti che conseguono un punteggio maggiore o uguale a 26 potranno utilizzare questa prova come punteggio di base della prova finale, da integrare con una domanda a trattazione orale.
    I criteri di valutazione riguardano:
    la capacità di focalizzazione ed inquadramento; l'acquisizione delle tecniche di analisi delle relazioni fra fenomeni sociali;la padronanza delle tecniche di analisi dei dati anche mediante l'uso di software e il procedimento inferenziale.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese