Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Giovanna Fanci Didattica 2019/2020 Sociologia e politica sociale (corso fondamentale) biennale

Sociologia e politica sociale (corso fondamentale) biennale - Sociologia e politica sociale (corso fondamentale) biennale 1 modulo 1: sociologia generale

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 8
  • Ore 40
  • Classe di laurea L-39
Giovanna Fanci / Ricercatrice T.D. / Sociologia generale (SPS/07)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Conoscenze di base di storia moderna e contemporanea.

Obiettivi del corso

Il corso si propone i seguenti obiettivi formativi:
-analisi dei concetti fondamentali dello studio sociologico;
-apprendimento della capacità di immaginazione sociologica necessaria per la comprensione dei
molteplici e complessi fenomeni sociali, dei processi di mutamento delle organizzazioni e delle
istituzioni sociali.
Altresì, prevede che gli studenti acquisiscano le capacità di:
-ricostruzione delle connessioni tra sociologia e politiche sociali attraverso l'osservazione
multidimensionale di situazioni di bisogno e disagio al fine della configurazione di interventi di
aiuto;
-osservazione, interpretazione e lettura ragionata dei complessi fenomeni sociali in una prospettiva comparata.

Programma del corso

Nel corso delle lezioni saranno delineati i fondamenti del pensiero sociologico, i concetti e le
principali istituzioni e approcci teorici con particolare riferimento ai temi di seguito elencati:
- origini storico-culturali della scienza sociologica attraverso lo studio delle principali teorie;
- elementi fondativi della società (la sua struttura, la cultura, i processi di socializzazione, le
dinamiche di interazione, le organizzazioni, sesso e genere);
- principali istituzioni sociali (la famiglia, l'istruzione, la religione, l'economia, il sistema
politico);
- corpo, medicina, salute e assistenza sanitaria;
- dinamiche collettive di mutamento, demografico e culturale, e processi di globalizzazione.

Il programma, senza distinzioni per studenti frequentanti e non frequentanti, è costituito dal
testo di George Ritzer, "Introduzione alla sociologia", Torino, UTET, 2018, limitatamente ai
seguenti capitoli:
-1 Introduzione alla sociologia nell'era della globalizzazione (pp. 3-29),
-2 Cambiamento sociale e nascita della modernità (pp. 31-57),
-3 Fare ricerca nella modernità sociale (pp. 59-83),
-4 Cultura (pp. 85-102),
-5 Socializzazione e interazione (pp. 103-128),
-6 Le organizzazioni, le società, il globale (pp. 129-147),
-10 Sesso e genere (pp. 219-237),
-11 Famiglia (pp. 239-262),
-12 Politica ed economia (pp. 263-291),
-13 Il corpo, la medicina, la salute e l'assistenza sanitaria (on-line, disponibile all'indirizzo http://www.utetuniversita.it/ previa registrazione come studente),
-15 Il cambiamento sociale, movimenti sociali e comportamento collettivo (pp. 321-343),
-16 Religione (pp. 345-360),
-17 L'istruzione (pp. 361-383).

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) George Ritzer Introduzione alla sociologia UTET Università, Torino, 2018 » Pagine/Capitoli: Limitatamente ai seguenti capitoli: 1 (3-29), 2 (31-57), 3 (59-83), 4 (85-102), 5 (103-128), 6 (129-147), 10 (219-237), 11 (239-262), 12 (263-291), 13 (on line, alla pagina http://www.utetuniversita.it/), 15 (321-343), 16 (345-360), 17 (361-383)
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il testo di Ritzer deve essere acquistato o consultato in biblioteca: si noti che si tratta dello stesso testo adottato per altre parti nell'ambito del corso di Sociologia e politiche del controllo sociale a.a. 2019-2020.

Gli studenti frequentanti dovranno inoltre essere in grado di approfondire tutti gli argomenti trattati durante il corso mediante gli appunti, le slides proiettate (che al termine del corso saranno messe a disposizione per il download nella pagina docente) e i materiali indicati o forniti a lezione, che saranno oggetto di discussione in sede di esame (in lingua italiana: si veda il riquadro Modalità di valutazione). È pertanto necessario sostenere l'esame portando con sé in copia cartacea o elettronica (su tablet) tutto il materiale utilizzato per la preparazione.

Gli studenti iscritti ad anni precedenti potranno sostenere l'esame con il programma dell'a.a. 2019-2020.
Se si tratta di studenti che intendono sostenere l'esami con programmi anteriori all'a.a. 2018-2019 dovranno preavvertire la docente, anche via mail, almeno un mese prima della data fissata per l'appello in cui intendono sostenere l'esame indicandole dettagliatamente programma e materiali di esame.

Metodi didattici
  • Didattica frontale con proiezione di slides, spiegazione e commento: le lezioni frontali si
    svolgeranno anche con l'ausilio di slides illustrate, proiettate e commentate, che al termine del corso saranno messe a disposizione dei soli studenti frequentanti (nella sezione relativa all'insegnamento a.a. 2019-2020 della scheda personale della docente nel portale docenti di Ateneo. Il file non verrà condiviso in altro modo).
    Si svolgeranno la lettura e l'interpretazione di testi classici della disciplina anche in lingua originale.
    Durante la seconda parte del corso è prevista una flipped classroom sul sistema dell'istruzione e sulle dinamiche di riproduzione e di differenziazione sociale. La lezione si concluderà con un elaborato scritto in cui lo studente sarà chiamato a ricomporre e rielaborare quanto emerso durante la lezione. La docente non assegnerà una votazione ai testi, ma, dopo la loro correzione, ne discuterà in classe.
Modalità di valutazione
  • La prova d'esame si svolgerà in forma orale in lingua italiana, e verterà su tre domande, di cui
    una a scelta dello studente, che consentiranno allo studente di illustrare i temi in programma.
    Per gli studenti frequentanti una delle domande potrà vertere su un argomento a scelta tra quelli
    trattati a lezione, utilizzando il quale dovranno dimostrare un approccio critico alle teorie
    sociologiche e una capacità di comprensione dei processi di mutamento sociale in atto.
    Tutti gli studenti dovranno avere con sé i materiali utilizzati per la preparazione, in forma cartacea
    o su supporto informatico (tablet).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese e francese