Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Giovanna Fanci Didattica 2019/2020 Sociologia del welfare e politica sociale (corso progredito) biennale

Sociologia del welfare e politica sociale (corso progredito) biennale - Sociologia del welfare e politica sociale (corso progredito) biennale 1 - modulo 1: sociologia del welfare

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 8
  • Ore 40
  • Classe di laurea LM-87
Giovanna Fanci / Ricercatrice T.D. / Sociologia generale (SPS/07)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Conoscenza dei concetti di base delle discipline sociologiche e degli avvenimenti politico-
istituzionali della storia moderna e contemporanea.

Obiettivi del corso

Il corso si propone i seguenti obiettivi formativi:
- comprensione e acquisizione dei principali approcci teorici allo studio dei sistemi di welfare;
- analisi della dimensione normativa e culturale dei sistemi di welfare anche in una prospettiva comparata;
Altresì, prevede che gli studenti acquisiscano le capacità di:
- lettura critica e ragionata delle politiche pubbliche di settore inserite nel contesto normativo
comunitario di tutela dei diritti di cittadinanza sociale e di protezione sociale contro il rischio di
esclusione;
- rappresentazione argomentata di istituzioni, attori sociali e agenzie nel processo di mutamento istituzionale in
contesti di crisi, nazionali ed internazionali.

Programma del corso

Nel corso delle lezioni saranno affrontati i temi di seguito elencati:
- quadro storico-istituzionale e delle strategie politiche implementate a protezione dei diritti di
cittadinanza sociale nel contesto italiano ed europeo;
- analisi dei principali approcci teorici, con particolare riferimento al paradigma dell'attivazione
e alla prospettiva delle capabilities;
- analisi dei nuovi bisogni e dei nuovi rischi di esclusione sociale;
- esame delle politiche contro la povertà, politiche abitative, politiche di sostegno alle transazioni istruzione-lavoro, politiche di conciliazione di cura e lavoro, politiche di "long-term care", politiche per gli immigrati.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Bifulco Lavinia Il welfare locale. Processi e prospettive Carocci, Roma, 2015 » Pagine/Capitoli: Limitatamente ai seguenti capitoli: 1 (pp. 15-40), 2 (pp. 41-62)
  • 2.  (A) Castel Robert "Disuguaglianze e vulnerabilità sociale" in "Rassegna italiana di sociologia", fasc. n. 1 Il Mulino, Bologna, 1997 » Pagine/Capitoli: 41-56
  • 3.  (A) Ranci Costanzo e Pavolini Emmanuele Le politiche di welfare Il Mulino, Bologna, 2015 » Pagine/Capitoli: Tutto (pp. 312)
  • 4.  (A) Stiglitz Joseph E. Invertire la rotta. Disuguaglianza e crescita economica Laterza, Bari, 2018 » Pagine/Capitoli: Tutto (pp. 94)
  • 5.  (A) Villa Matteo Dalla protezione all'attivazione. Le politiche contro l'esclusione tra frammentazione istituzionale e nuovi bisogni Franco Angeli, Milano, 2007 » Pagine/Capitoli: Limitatamente al capitolo 3 (pp. 94-126)
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il programma d'esame, comune a studenti frequentanti e non frequentanti, è composto da tutti e quattro i testi qui di seguito elencati:
-Bifulco Lavinia, "Il welfare locale. Processi e prospettive", Roma, Carocci, 2015, limitatamente ai capp. 1 (pp. 15-40) e 2 (pp. 41-62);
-Castel Robert, "Disuguaglianze e vulnerabilità sociale", in "Rassegna italiana di sociologia", 1997, fasc. n. 1, pp. 41-56;
-Ranci Costanzo e Pavolini Emmanuele, "Le politiche di welfare", Bologna, Il Mulino, 2015, tutto, pp. 312;
-Stiglitz Joseph E., "Invertire la rotta. Disuguaglianza e crescita economica", Bari, Laterza, 2018, seconda edizione, tutto (pp. 94);
-Villa Matteo, "Dalla protezione all'attivazione. Le politiche di welfare contro l'esclusione tra frammentazione istituzionale e nuovi bisogni", Milano, Franco Angeli, 2007, limitatamente al cap. 3 (pp. 94-126).
Gli studenti frequentanti dovranno essere in grado di approfondire tutti gli argomenti trattati a lezione mediante gli appunti, le slides (che saranno disponibili per il downoad nella pagina docente relativa all'insegnamento) e i materiali indicati o forniti a lezione, che potranno essere oggetto di discussione in sede di esame. È pertanto necessario portare con sé in forma cartacea o elettronica (su tablet) tutti i materiali utilizzati per la preparazione dell'esame.
Il volume di Ranci e Pavolini e il volume di Stiglitz dovranno essere acquistati o consultati in biblioteca. Gli altri testi indicati, le slides e i materiali di approfondimento utilizzati durante le lezioni saranno disponibili per il download nella sezione relativa all'insegnamento a.a. 2019-2020 della scheda personale della docente nel portale docenti di Ateneo. Gli studenti iscritti ad anni precedenti potranno sostenere l'esame con il programma dell'a.a. 2019-2020. Se si tratta di studenti che intendono portare i programmi dei docenti precedenti dovranno preavvertire la docente, anche a mezzo mail, almeno un mese prima dell'appello in cui intendono sostenere l'esame, indicandole dettagliatamente programma e materiali di esame.
Non sono ammesse commistioni tra programmi di anni accademici diversi. In caso di dubbio gli studenti sono invitati a contattare la docente per verificare il programma in tempo utile per la preparazione dell'esame.

Metodi didattici
  • Didattica frontale con proiezione di slides, spiegazione e commento:
    -le lezioni frontali si svolgeranno anche con l'ausilio di slides illustrate, proiettate e commentate, che saranno messe a disposizione dei soli studenti frequentanti (nella sezione relativa all'insegnamento a.a. 2019-2020 della scheda personale della docente nel portale docenti di Ateneo. Il file non verrà condiviso in altro modo);
    -analisi di saggi e ricerche empiriche attinenti alle problematiche sociali;
    -attività seminariale di approfondimento anche a carattere interdisciplinare;
    -didattica dialogata con la partecipazione attiva degli studenti mediante l'organizzazione di lavori di gruppo su problematiche scelte dagli studenti tra gli argomenti del corso e materiale fornito dalla docente.
Modalità di valutazione
  • La prova d'esame si svolgerà in forma orale, in lingua italiana, e verterà su tre domande che
    consentiranno allo studente di illustrare i temi in programma.
    Per gli studenti frequentanti una delle domande potrà vertere su un argomento a scelta tra quelli trattati a lezione, utilizzando il quale dovranno mostrare un approccio critico allo sviluppo dei sistemi di welfare e ai processi sociali ed economici di mutamento.
    Tutti gli studenti dovranno avere con sé i materiali utilizzati per la preparazione, in forma cartacea o su supporto informatico (tablet).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese, francese