Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Paleografia latina

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 9
  • Ore 45
  • Classe di laurea L-10
Giammario Borri / Professore di ruolo - II fascia / Paleografia (M-STO/09)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza degli elementi di base della lingua latina.

Obiettivi del corso

Favorire nello studente le abilità di base al fine di riconoscere le diverse tipologie di scritture manuali del mondo romano e medievale. Lo studente acquisirà informazioni e conoscenze che gli permettono di individuare le differenti tipologie grafiche e di muoversi in modo autonomo nella lettura delle diverse scritture del mondo medievale.

Programma del corso

L'alfabeto latino e le scritture del mondo romano.
Le abbreviazioni romane e medievali.
Particolarismo grafico alto medievale.
Scritture librarie del mondo medievale.
Scritture librarie della cultura basso medievale e umanistica.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) G. Battelli Lezioni di Paleografia Libreria Vaticana, Città del Vaticano, 1999 » Pagine/Capitoli: pp. 1-256
  • 2.  (A) A. Petrucci Breve storia della scrittura latina Bagatto Libri, Roma, 1992 » Pagine/Capitoli: pp. 1-228
  • 3.  (C) G. Cencetti Lineamenti di storia della scrittura latina Patron, Bologna, 1997 » Pagine/Capitoli: pp. 1-558
  • 4.  (C) P. Cherubini - A. Pratesi Paleografia latina. L'avventura grafica del mondo occidentale Scuola Vaticana Paleografia, Città del Vaticano, 2010 » Pagine/Capitoli: pp. 1-786
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

A fine corso sarà distribuito un fascicolo di facsimili per la preparazione del colloquio di esame. Copia del fascicolo sarà depositata presso la portineria di Palazzo Ugolini.
Per programmi con crediti diversi, si consiglia di contattare il docente in modo da concordare il programma in base ai prerequisiti personali (conoscenza della lingua latina, interessi specifici, ecc.), tuttavia per il programma da 6 CFU gli studenti saranno dispensati dalla parte riguardante le scritture del mondo romano, mentre il programma da 3 CFU riguarderà solo le scritture basso medievali (carolina di transizione, minuscola romanesca, gotica, umanistica)
Gli studenti non frequentanti concorderanno le modalità di esame con il docente anche se il programma di base resta invariato, così come il programma da 6 CFU e 3 CFU per non frequentanti; questi avranno un certo riguardo nella scelta dei passi da leggere, limitati alle scritture più calligrafiche (onciale, semionciale, scritture alto medievali italiane, carolina, romanesca, beneventana, umanistica).

Metodi didattici
  • Il corso sarà affiancato da esercitazioni, laboratori, attività seminariali anche in piccoli gruppi di lavoro, che possono tenersi subito dopo la parte teorica.
    Le esercitazioni saranno pratiche, finalizzate ad offrire a ciascun studente la possibilità di misurarsi con l'analisi e la lettura di esempi di scrittura latina. Tali attività saranno programmate in modo che nell'ambito di ogni esercitazione ogni studente possa realizzare praticamente le soluzioni dei problemi delineati in forma teorica durante le lezioni (abbreviazioni, legature, tipologia grafica,
    cursus, ecc.)
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è teorica e pratica.
    Teorica in riferimento alle conoscenze sulle scritture utilizzate nel mondo romano e medievale (genesi, sviluppi, caratteristiche, diffusione); pratica in quanto è anche richiesto il riconoscimento di alcune tipologie grafiche su esemplari presentati al candidato, insieme alla lettura di brevi passi di essi.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

non previste, ad eccezione di testi in latino.

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

non previste.