Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Giancarlo Caporali Didattica 2014/2015 La legislazione della regione marche in materia di turismo

La legislazione della regione marche in materia di turismo

  • A.A. 2014/2015
  • CFU 3
  • Ore 18
  • Classe di laurea LM-49
Giancarlo Caporali / Ricercatore / Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Una buona conoscenza del diritto regionale.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di formare lo studente nella conoscenza della legislazione regionale in materia di turismo, in particolare del Testo unico delle norme regionali in materia di turismo, legge regionale L.R. 11 luglio 2006, n. 9, pubblicata sul Bur Marche n. 73 del 20.07.2006 e successive modifiche ed integrazioni.

Programma del corso

Diritto del turismo nella regione Marche in riferimento al Testo unico delle norme
regionali in materia di turismo, legge regionale L.R. 11 luglio 2006, n. 9, pubblicata sul Bur Marche n. 73 del 20.07.2006 e successive modifiche ed integrazioni:
organizzazione turistica regionale;
strutture alberghiere all'aria aperta;
altre strutture ricettive extraalberghiere;
particolari attività turistiche in forma di impresa;
bed and brekfast;
aree in sosta attrezzate e campeggi didattico-educativi;
professioni turistiche;
attività di organizzazione ed intermediazione di viaggi e turismo;
agenzie di viaggi e turismo;
direttore tecnico; organizzazione di viaggi in forma non professionale.



Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Marche l.r. n.9/2006 Testo Unico norme reg. in materia turismo BUR Marche, Marche, 2006 » Pagine/Capitoli: per intero
  • 2.  (A) Marche l.r. /n.21/2011 legge in materia di agriturismo BUR Marche, Marche, 2011 » Pagine/Capitoli: per intero
  • 3.  (A) L.S. Decreto legislativo 23 maggio 2011- n. 79 (Codice del Turismo) GU, Roma, 2011
Metodi didattici
  • Lezioni frontali che hanno lo scopo di far acquisire allo studente le cognizioni
    fondamentali per sviluppare un metodo critico nell'affrontare le problematiche
    giuridiche, specialmente nell'analisi del diritto positivo regionale.
Modalità di valutazione
  • Prova finale orale con domande tese ad accertare le conoscenze e la capacità di
    analisi relative alla legislazione regionale in materia di turismo.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese