Lingua e traduzione cinese i/m

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 9
  • Ore 45
  • Classe di laurea LM-37
Giorgio Trentin / Ricercatore / Lingue e letterature della Cina e dell'Asia sud-orientale (L-OR/21)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

buona conoscenza della lingua cinese; buona conoscenza della lingua inglese; frequenza obbligatoria delle lezioni di lettorato con il docente madrelingua cinese;

Obiettivi del corso

Perfezionare le conoscenze linguistiche dello studente affrontando una vasta gamma di approcci traduttivi a diverse tipologie testuali: romanzi, racconti, saggi, memoriali, letteratura critica; dotare lo studente di una capacità di analisi e traduzione del testo che gli permetta di affrontare agevolmente diversi tipi di traduzione letteraria; dotarlo di un bagaglio lessicale di almeno 500 nuove parole; permettergli di poter comporre un testo articolato, su diversi argomenti, in lingua cinese; rendere lo studente in grado di tradurre qualsiasi testo dal cinese moderno. Rendere lo studente in grado di acquisire una capacità comunicativa di livello avanzato che gli permetta di affrontare contesti di comunicazione relativi alle tematiche letterarie affrontate durante il corso e alle caratteristiche principali della cultura e della lingua cinese relative al periodo preso in oggetto.

Programma del corso

Studio analitico dell'evoluzione delle diverse tiplogie testuali narrative nel XX secolo attraverso la traduzione di un'ampia selezione di brani, in un'ottica comparativa dei rapporti sociali e intergenerazionali, nonché del rapporto città-campagna, lungo l'arco della seconda merà del secolo scorso:
- esercitazioni per il perfezionamento delle competenze linguistiche e telematiche
- analisi e traduzione di un capitolo di "Ziye" di Mao Dun
- analisi e traduzione di un capitolo di "Sushi qiren" di Feng Jicai
- analisi e traduzione di un capitolo di "Hong gaoliang" di Mo Yan
- analisi e traduzione di un capitolo di "Wo shi ni baba" di Wang Shuo
- analisi e traduzione di un capitolo di "Maqiao cidian" di Han Shaogong
- analisi e traduzione di un capitolo di "Shen Mu" di Liu Qingbang
- analisi e traduzione di un capitolo di "Shengxiade dou shuyu ni" di Xu Xing
- analisi e traduzione di un capitolo di "Ling shan" di Gao Xingjian

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Casacchia Giorgio, Bai Yukun Grande Dizionario Cinese-Italiano Is.I.A.O., Roma, 2009
  • 2.  (A) Li Dejin A Practical Chinese Grammar For Foreigners Sinolingua, Pechino, 1993
  • 3.  (C) AA.VV. Han-Ying Da Cidian Jiaotong Daxue chubanshe, Shanghai, 1998
  • 4.  (A) AA.VV. Concise English-Chinese Chinese-English Dictionary Commercial Press & Oxford University Press, Pechino, 2003
  • 5.  (A) Zhang Linuo Hanyu Xilie Yuedu vol. 1 e 2 Beijing Yuyan Daxue chubanshe, Pechino, 2007
  • 6.  (A) Umberto Eco Dire quasi la stessa cosa - Esperienze di traduzione Bompiani, Milano, 2003
  • 7.  (C) Gentzler Edwin Teorie della traduzione UTET, Torino , 1998
  • 8.  (C) Lawrence Venuti L'invisibilità del traduttore: una storia della traduzione Armando Editore, Roma, 1999
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Tutti i testi da portare in traduzione durante il corso e l'ulteriore materiale critico e didattico saranno forniti direttamente dal docente

Metodi didattici
  • -Lezioni frontali dialogate
    -Metodo di apprendimento basato sulla cosiddetta analisi grafica dei componenti
    -Esercitazioni scritte e orali sui diversi temi grammaticali e sintattici affrontati nelle lezioni
    - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo
    - Ascolto di materiali audio
    - Produzioni (progetto didattico, presentazione di un argomento..)
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è sia scritta che orale.
    La prova scritta sarà suddivisa in 4 parti: dettato, traduzione dal cinese, quesiti grammaticali, traduzione dall'italiano. Il voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: dettato (25% del voto); capacità di tradurre in maniera soddisfacente un testo cinese (25% del voto); capacità di analisi critica delle parti grammaticali (25% del voto); capacità di tradurre dall'italiano al cinese (25% del voto). Ciascuna parte della prova scritta concorre per un 25% al voto finale.
    La prova orale consterà di un colloquio in cui lo studente sarà innanzitutto chiamato a commentare ed eventualmente correggere gli errori commessi nella prova scritta. Seguiranno diverse domande sulla conoscenza delle teorie grammaticali esposte a lezione e una prova di conversazione con il lettore madrelingua su argomenti affrontati durante le ore di laboratorio linguistico che affiancano il corso.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

cinese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

cinese