Letteratura e cultura tedesca ii

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 9
  • Ore 45
  • Classe di laurea L-11
Giulia Iannucci / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Una buona conoscenza delle letteratura e della cultura tedesca del '700, della Goethezeit e delle relative vicende storiche tra 1789 e 1848, tanto da un punto di vista diacronico che contenutistico. Capacità linguistiche medie indirizzate al tentativo di comprensione, e al conseguente commento, di testi e liriche da leggere in lingua originale in un confronto con l'italiano.

Obiettivi del corso

All'interno del corso gli studenti acquisiranno le conoscenze riguardanti i momenti salienti che hanno segnato la letteratura di lingua tedesca tra 1800 e 1845. Primariamente da un generale punto di vista, si cercherà di delineare i diversi momenti storici e letterari della prima metà del secolo, ponendo particolare attenzione al Romanticismo tedesco, allo Junges Deutschland e all'esperienza del Vormärz. Secondariamente l'attenzione si sposterà verso lo studio di due autori fondamentali: Georg Büchner e Heinrich Heine. Un approfondimento storico sarà parallelamente necessario per sviluppare le capacità critiche che verranno utilizzate nel tracciare il momento artistico-letterario profondamente influenzato dagli eventi e dalle conseguenze della rivoluzione francese.

Programma del corso

Titolo del corso: Tra azione e parola: Georg Büchner e Heinrich Heine
Il corso è idealmente suddiviso in due momenti, corrispondenti al modulo A, focus istituzionale, e il modulo B, focus monografico. Le due parti, fortemente in legame tra di loro, costituiscono un unico discorso che da un approccio generale muove verso una lettura particolareggiata del tema proposto.
Alla fine del corso lo studente sarà in grado di comprendere e commentare le vicende storiche e sociali che portarono a una generale ribellione, attiva e/o letteraria, da parte degli intellettuali tedeschi del primo '800 e, come conseguenza, sarà in possesso degli adeguati strumenti critico-metodologici per intraprendere una lettura critica dell'atteggiamento degli stessi rivolto a smantellare la cosiddetta 'vecchia Germania'.Nella prima parte del corso (modulo A, istituzionale) verranno esaminati gli eventi storico-sociali caratterizzanti la Germania della prima metà dell'800 al fine di analizzare i diversi momenti letterari del Romanticismo, dello Junges Deutschland e del Vormärz. In particolare, attraverso un confronto con il Classicismo di fine '700 e tenendo come costante riferimento l'esperienza della rivoluzione francese e dell'effetto di tale evento su parte dell'intellighenzia tedesca.
Nella seconda parte del corso (modulo B, monografico) si cercherà di rintracciare i semi della rivoluzione in due scrittori tedeschi: Georg Büchner e Heinrich Heine. Büchner sarà preso a modello di quell'attivismo politico interno che, attraverso le azioni e la 'militanza', cerca di minare l'ormai 'vecchio' sistema vigente in Germania. Heine, invece, verrà analizzato sotto la nuova lente dell'intellettuale moderno che combatte la battaglia delle idee attraverso i giornali, le nuove fortezze del sapere rivoluzionario. Il tentativo inizialmente comune, ma poi con esiti diversi, dei due scrittori sarò quello di far ridestare il popolo tedesco contro 'la vecchia Germania' delle caste e dei palazzi.
FREQUENTANTI
Modulo A, istituzionale:

MANUALI DI STORIA DELLA LETTERATURA
Michael Dallapiazza, Ulrike Kindl, Storia della Letteratura tedesca, vol. 2: Dal Settecento alla prima guerra mondiale, Laterza, Roma-Bari 2005, pp. 167-224 e pp. 225-268

LETTERATURA PRIMARIA
Tre testi a scelta tra:
Clemens Brentano, Fiaba del Reno, Donzelli, Roma
Joseph K. von Eichendorff, Vita di un perdigiorno, BUR, Milano
Jakob, Grimm, Wilhelm Grimm, Fiabe, Einaudi, 2013 (una selezione di tre fiabe)
E.T.A. Hoffmann, La finestra d'angolo del cugino, a cura di Michele Cometa, Marsilio, Padova
Heinrich von Kleist, Il Principe di Homburg, Marsilio,
Novalis, Enrico di Ofterdingen, Adelphi, Milano
Ludwig Tieck, Il biondo Eckbert, Marsilio, Padova

Modulo B, monografico:

LETTERATURA PRIMARIA
Georg Büchner, Il messaggero dell'Assia, in Opere, Adelphi, Milano
Georg Büchner, La morte di Danton, in Opere, Adelphi, Milano
Heinrich Heine, La scuola romantica, in La Germania, Laterza, Bari (PDF sulla pagina della docente)
Heinrich Heine, Una fiaba d'inverno (PDF sulla pagina della docente)

LETTERATURA SECONDARIA
Per Georg Büchner:
Luciano Zagari, George Büchner e la ricerca dello stile drammatico, Edizioni dell'Albero, Torino (PDF sulla pagina della docente)
Per Heinrich Heine:
Paolo Chiarini, Alle origini dell'intellettuale, Editori Riuniti, Roma (PDF sulla pagina della docente)

NON FREQUENTANTI:
Devono contattare la docente per confermare il programma
Alessandro Fambrini, L'età del realismo. La letteratura tedesca dell'Ottocento, Carocci editore, Roma, pp. 11-69

EVENTUALI ESIGENZE DI NUMERO DIVERSO DI CFU:
Devono concordare il programma direttamente con la docente

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Michael Dallapiazza, Ulrike Kindl Storia della Letteratura tedesca, vol. 2: Dal Settecento alla prima guerra mondiale Laterza, Roma-Bari , 2005 » Pagine/Capitoli: pp. 167-224 e pp. 225-268
  • 2.  (C) Ladislao Mittner Storia della letteratura tedesca, vol. II, tomo 3: Dal pietismo al romanticismo Einaudi, Torino, 2002 » Pagine/Capitoli: pp. 695-706 e pp. 810-817
  • 3.  (C) Hagen Schulze Storia della Germania Donzelli, Roma , 2001
  • 4.  (A) Georg Büchner Il messaggero dell'Assia Fratelli Fabbri, Milano, 1968
  • 5.  (A) Georg Büchner La morte di Danton Adelphi, Milano, 1981
  • 6.  (A) Heinrich Heine La scuola romantica, in La Germania Laterza, Roma-Bari , 1972
  • 7.  (A) Heinrich Heine Una fiaba d'inverno E. Quadrio, Milano, 1882 » Pagine/Capitoli: testo fornito dalla docente
  • 8.  (A) Enrico Piergiacomi, Sandra Pietrini Büchner artista politico Università degli studi di Trento, Trento, 2015
  • 9.  (A) Luciano Zagari George Büchner e la ricerca dello stile drammatico Dell'Albero, Torino, 1965
  • 10.  (A) Gio Batta Bucciol Junges Deutschland e vecchia Germania: saggio sulla Deutsche Misere Franco Angeli, Milano, 1995
  • 11.  (A) Paolo Chiarini Alle origini dell'intellettuale moderno: saggio su Heine Editori Riuniti, Roma, 1987
  • 12.  (C) Bruno Bongiovanni, Luciano Guerci L'albero della rivoluzione: le interpretazioni della rivoluzione francese Einaudi, Torino, 1989
  • 13.  (C) Barnaba Maj Georg Büchner Ediesse, Roma, 2013
  • 14.  (C) Marco Rispoli Parole in guerra: Heinrich Heine e la polemica Quodlibet, Macerata, 2008
  • 15.  (C) Simonetta Sanna L'altra rivoluzione: la morte di Danton di Georg Büchner Carocci, Roma, 2010
  • 16.  (A) Joseph von Eichendorff Vita di un perdigiorno BUR, Milano, 2006
  • 17.  (A) E.T.A. Hoffmann La finestra d'angolo del cugino, a cura di Michele Cometa Marsilio, Padova, 2008
  • 18.  (A) Novalis Enrico di Ofterdingen Adelphi, Milano, 2008
  • 19.  (A) Ludwig Tieck Il biondo Eckbert Marsilio, Padova, 1990
  • 20.  (A) Fausto Cercignani Georg Büchner: abbozzo di un profilo in Studia büchneriana , Milano, 1998 » Pagine/Capitoli: pp. 11-34
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Dispense e materiali audiovisivi verranno utilizzati durante il corso e forniti dal docente.
NON FREQUENTANTI O EVENTUALI ESIGENZE DI NUMERO DIVERSO DI CFU :
Devono concordare il programma direttamente con la docente.

Metodi didattici
  • Il metodo didattico che si intende seguire è teorico, storico/letterario, e privilegia principalmente due tipologie: lezioni frontali e partecipate. Trattandosi di un corso per un secondo anno triennale l'obiettivo è quello di integrare tali modalità attraverso l'inserimento di workshop e presentazioni orali/seminariali, di gruppo o individuali, su temi specifici per prendere confidenza con l'esposizione orale e il lavoro di gruppo. Sarà fondamentale lo scambio dialettico con gli studenti che, così, svilupperanno ulteriori capacità critiche e d'intervento. In aggiunta verrà consultato materiale audio-video e online.
Modalità di valutazione
  • La modalità di valutazione sarà orale in lingua italiana. Essa verterà sull'accertamento delle competenze acquisite dai due moduli (A istituzionale, B monografico). Le domande saranno indirizzate verso le conoscenze del contesto storico della Germania, della società di riferimento e della letteratura presa in analisi nel modulo. Lo studente dovrà altresì dimostrare di essere in grado di collegare gli eventi storici e i vari autori presi in esame al fine di documentare una comprensione omnicomprensiva dei testi e delle vicende analizzate. L'autonomia di osservazione e una personale analisi critica verranno valutate come valore aggiunto.
    La valutazione sarà così suddivisa:
    Competenze relative al corso istituzionale (35%)
    Competenze relative al corso monografico (35%)
    Proprietà di linguaggio (15%)
    Autonomia di osservazione e personale analisi critica (15%)
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Tedesco, Inglese