Letteratura e cultura tedesca i/m

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-37
Giulia Iannucci / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Solida conoscenza delle letteratura e della cultura tedesca del '700, dell'800 e della fin de
siècle, tanto da un punto di vista diacronico che contenutistico. Relative conoscenze storiche
antecedenti l'inizio della Prima guerra mondiale in area europea e, in particolar modo,
tedesca. Capacità linguistiche medio-alte indirizzate alla comprensione, e al conseguente
commento, di testi e liriche da leggere in lingua originale in un confronto con l'italiano.

Obiettivi del corso

All'interno del corso gli studenti acquisiranno le conoscenze riguardanti le cause e gli eventi
della Prima Guerra Mondiale, primariamente da un generale punto di vista europeo,
secondariamente focalizzando l'attenzione nei confronti degli eventi specifici riguardanti la
Germania. Un approfondimento storico sarà, quindi, necessario per sviluppare le capacità
critiche che verranno utilizzate nel delineare il momento artistico-letterario della letteratura
in tre momenti distinti: prima della guerra, durante la guerra e dopo la fine del conflitto.
Nella seconda parte del modulo gli studenti utilizzeranno tali informazioni generali e saranno
in grado di comprendere, nel particolare, l'esperienza e la rendicontazione bellica di singoli
autori, in primis Ernst Jünger e Erich Maria Remarque.

Programma del corso

Titolo del corso: Viva la guerra! Abbasso la guerra! Dall'interventismo al pacifismo degli intellettuali tedeschi!
Il corso è idealmente suddiviso in due momenti, corrispondenti al modulo A, focus
istituzionale, e il modulo B, focus monografico. Le due parti, fortemente in legame tra di loro, costituiscono un unico discorso che da un approccio generale, nel modulo istituzionale, muove verso una lettura particolareggiata, modulo monografico, del tema proposto.
Alla fine del corso lo studente sarà in grado di comprendere e commentare le vicende storiche e sociali che portarono allo scoppio della Grande guerra e, come conseguenza, sarà in possesso degli adeguati strumenti critico-metodologici per intraprendere una lettura critica dell'atteggiamento interventista degli intellettuali tedeschi e il successivo atto di negazione dell'evento bellico.
Nella prima parte del corso (modulo A, istituzionale) verranno esaminate le dinamiche che portarono allo scoppio della Prima guerra mondiale da un punto di vista storico e sociale per poi attuare un raffronto con la letteratura del tempo. Verranno, quindi, studiate le correnti letterarie di rottura con l'impianto artistico del tempo, partendo da un'attenta analisi delle avanguardie, in particolare espressionismo e dadaismo, e delle nuove forme artistiche che andavano sviluppandosi, come il cabaret. Successivamente l'attenzione si concentrerà verso
gli autori più importanti del periodo (Stefan George, Hermann Hesse, Else Lasker-Schüler, Heinrich e Thomas Mann, etc.).
Nella seconda parte del corso (modulo B, monografico) si passerà nel vivo delle vicende belliche e dello spirito prima interventista e poi pacifista che investì tutta la società tedesca del tempo, a partire dai giovani intellettuali. Attraverso la lettura dei testi sarà, infatti, possibile tirare le somme della dualità dell'atteggiamento dagli autori del tempo: da una parte, concentrando l'attenzione sull'esperienza collettiva dei soldati, si esaminerà lo stravolgimento delle vite dei singoli in trincea, la creazione di un sentimento collettivo contrario alla guerra, di una generazione segnata dalle vicende belliche e dal fallimento dell'ideologia bellicista; dall'altra, attraverso una visione individualistica, si investigherà il momento bellico in qualità di 'momento di formazione', vera e propria esperienza spirituale che porterà alla formazione di un 'uomo nuovo'.

FREQUENTANTI
Modulo A, istituzionale:

MANUALI DI STORIA DELLE LETTERATURA
Michael Dallapiazza, Ulrike Kindl, Storia della Letteratura tedesca. Vol. 3: Il Novecento, Editori Laterza, Roma- Bari 2005, pp. 5-109

LETTERATURA PRIMARIA
Tre testi a scelta tra:
Alfred Döblin, Berlin Alexanderplatz, BUR
Hans Fallada, E adesso, pover'uomo?, Sellerio, Palermo
Erich Kästner, Fabian. Storia di un moralista ovvero L'andata a puttana, Marsilio
Irmgard Keun, Doris, la ragazza misto seta, L'orma
Heinrich Mann, Professor Unrat, Mondadori, Milano
Klaus Mann, La pia danza, Gammalibri o Alessandro. Romanzo dell'utopia, Il Nuovo Melangolo
Thomas Mann, La morte a Venezia, Einaudi, Torino
Robert Musil, I turbamenti del giovane Törless, Einaudi, Torino

Modulo B, monografico:

LETTERATURA PRIMARIA
Ernst Ju?nger, Nelle tempeste d'acciaio, Guanda, Parma
Erich Maria Remarque, Niente di nuovo sul fronte occidentale, Mondadori, Milano

LETTERATURA SECONDARIA
Eric J. Leed, Terra di nessuno: esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale, Il Mulino, Bologna 2014
George L. Mosse, Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti, Laterza, Bari-Roma 1990, pp. 3-172

NON FREQUENTANTI:
Devono contattare la docente per confermare il programma
Aldo Venturelli, L'età del moderno: la letteratura tedesca del primo Novecento (1900-1933), Carocci, Roma 2009

EVENTUALI ESIGENZE DI NUMERO DIVERSO DI CFU:
Devono concordare il programma direttamente con la docente

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Michael Dallapiazza, Ulrike Kindl Storia della Letteratura tedesca. Vol. 3: Il Novecento Editori Laterza, Roma-Bari , 2005 » Pagine/Capitoli: pp. 5-109
  • 2.  (A) Ernst Jünger Nelle tempeste d'acciaio Guanda, Parma, 2014
  • 3.  (A) Erich Maria Remarque Niente di nuovo sul fronte occidentale Mondadori, Milano, 2007
  • 4.  (A) Eric J. Leed Terra di nessuno: esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale Il Mulino, Bologna, 2014
  • 5.  (A) George L. Mosse Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti Editori Laterza, Roma-Bari , 1990 » Pagine/Capitoli: pp. 3-172
  • 6.  (C) Aldo Venturelli L'età del moderno: la letteratura tedesca del primo Novecento (1900-1933) Carocci, Roma, 2009
  • 7.  (C) Antonio Gibelli L'officina della guerra: la grande guerra e le trasformazioni del mondo mentale Bollati Boringhieri , Torino, 1991
  • 8.  (C) Antonio Gibelli La prima guerra mondiale Loescher, Torino, 1987
  • 9.  (C) Ladislao Mittner Storia della letteratura tedesca, vol. III, tomo 2, Dal realismo alla sperimentazione Einaudi, Torino, 1971 » Pagine/Capitoli: §431 e §473
  • 10.  (A) Hans Fallada E adesso, pover'uomo? Sellerio, Palermo, 2008
  • 11.  (A) Heinrich Mann Professor Unrat Mondadori, Milano, 1997
  • 12.  (A) Thomas Mann La morte a Venezia Einaudi, Torino, 1990
  • 13.  (A) Robert Musil I turbamenti del giovane Törless Einaudi, Torino, 1990
  • 14.  (A) Ernst Jünger La mobilitazione totale, in Id., Scritti politici e di guerra. 1919-1933, vol. III Libreria editrice goriziana , Gorizia, 2005 » Pagine/Capitoli: pp. 156-181
  • 15.  (A) Günter Grass Il mio secolo Einaudi, Torino, 1999 » Pagine/Capitoli: pp. 37-48
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Dispense e materiali audiovisivi verrano utilizzati durante il corso e forniti dal docente.

NON FREQUENTANTI O EVENTUALI ESIGENZE DI NUMERO DIVERSO DI CFU :
Devono concordare il programma direttamente con la docente.

Metodi didattici
  • Il metodo didattico che si intende seguire è teorico, storico/letterario, e privilegia
    principalmente due tipologie: lezioni
    frontali e partecipate. Trattandosi di un corso per un primo anno magistrale e di studenti più
    grandi l'obiettivo è quello di integrare tali modalità attraverso l'inserimento di workshop e
    presentazioni orali/seminariali, di gruppo o individuali, su temi specifici per approfondire il
    tema generale del corso proposto. Sarà fondamentale lo scambio dialettico con gli studenti
    che, così, svilupperanno ulteriori capacità critiche e d'intervento. In aggiunta verrà
    consultato materiale audio-video e online.
Modalità di valutazione
  • La modalità di valutazione sarà orale in lingua italiana. Essa verterà sull'accertamento delle
    competenze acquisite dai due moduli (A istituzionale, B monografico). Le domande saranno
    indirizzate verso le conoscenze del contesto storico della Germania, della società di
    riferimento e della letteratura presa in analisi nel modulo. Lo studente dovrà altresì
    dimostrare di essere in grado di collegare gli eventi storici e i vari autori presi in esame al
    fine di documentare una comprensione omnicomprensiva dei testi e delle vicende analizzate.
    L'autonomia di osservazione e una personale analisi critica verranno valutate come valore
    aggiunto.
    La valutazione sarà così suddivisa:
    Competenze relative al corso istituzionale (35%)
    Competenze relative al corso monografico (35%)
    Proprietà di linguaggio (15%)
    Autonomia di osservazione e personale analisi critica (15%)
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Tedesco, inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Tedesco