Lingua e traduzione francese iii

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-11
Ilaria Vitali / Ricercatore T.D. / Lingua e traduzione - lingua francese (L-LIN/04)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza della lingua francese pari al livello B1 del Quadro comune europeo di
riferimento. Si ricorda agli studenti la propedeuticità tra le annualità.

Obiettivi del corso

Acquisizione di capacità di comprensione ed espressione di livello B2. Sviluppo di
adeguate competenze nella comunicazione (orale e scritta) e nella traduzione.

Programma del corso

In conformità con gli obiettivi della classe L-11, il corso intende approfondire diversi
aspetti legati allo sviluppo delle quattro abilità scritto-orali attive e passive, nonché
alla conoscenza e comprensione delle strutture fonologiche, fonetiche, morfo-
sintattiche e testuali-pragmatiche della lingua francese.
In particolare, il corso si propone di illustrare fenomeni di natura linguistica e
metalinguistica legati all'uso di espressioni idiomatiche e figurate, locuzioni avverbiali
e proverbiali attraverso la lettura e l'analisi di alcuni contes de fées e fables di Charles
Perrault (Contes du temps passé, 1697) e di Jean de La Fontaine (Fables, 1668-
1694)). La fiaba, nella sua dimensione pedagogica e storico-culturale, permetterà di
arricchire il repertorio lessicale dello studente, di migliorare la sua comprensione di
diversi fenomeni fraseologici e di potenziare la sua capacità di lettura espressiva.
Consentirà infine di affrontare questioni di natura traduttiva e traduttologica legate
alla resa di giochi di parole, proverbi e idiomatismi e, più in generale, di riflettere, in
prospettiva diacronica, sull'adattamento e la trasposizione di contes et fables nel
linguaggio pubblicitario, letterario e cinematografico.
Il corso sarà completato da un lettorato annuale, mirato al consolidamento delle
competenze linguistiche dello studente, con particolare riferimento alle strutture
fonetiche e morfosintattiche del francese e alla pratica della traduzione. (consultare la
pagina web della Prof.ssa Nelly Tavoloni per il programma dettagliato).

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Charles Perrault Histoires ou contes du temps passé, avec des moralités Barbin, Parigi, 1697 » Pagine/Capitoli: http://gallica.bnf.fr/ark:/12148/bpt6k57590567/f42.image (pagine scelte, vedi dispensa)
  • 2.  (A) Jean de La Fontaine Fables Barbin, Parigi, 1692 » Pagine/Capitoli: http://gallica.bnf.fr//ark:/12148/bpt6k6207735g (pagine scelte, vedi dispensa)
  • 3.  (A) Jean-Claude Anscombre, Bernard Darbord, Alexandra Oddo (a cura di) La parole exemplaire: introduction à une étude linguistique des proverbes Armand Colin, Parigi, 2012 » Pagine/Capitoli: (pagine scelte, vedi dispensa)
  • 4.  (A) Jean-Michel Adam Une approche linguistique de la textualité des contes, in Ute Heidmann et Jean-Michel Adam, Textualité et intertextualité des contes. Perrault, Apulée, La Fontaine, Lhéritier. Classiques Garnier, Parigi, 2010 » Pagine/Capitoli: pagine scelte, vedi dispensa)
  • 5.  (A) Isabel Gonzalez Rey La phraséologie du français Presses Universitaires du Midi, Tolosa, 2015 » Pagine/Capitoli: p. 57-70, p. 113-140.
  • 6.  (C) Nadine Celotti Mots et culture dans tous les sens. Initiation à lexiculture pour italophones UTET, Torino, 2015 » Pagine/Capitoli: 5-85
  • 7.  (C) Raoul Boch La boite à images: dizionario fraseologico delle locuzioni francesi Zanichelli, Bologna, 1990
  • 8.  (C) Françoise Etienne Dizionario dei modi di dire/Dictionnaire des expressions courantes Hoepli, Milano, 1991
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Ulteriori materiali e indicazioni bibliografiche saranno forniti nel corso delle lezioni.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate; proiezione di documenti audiovisivi; discussioni seminariali
    ed esercitazioni. Il corso sarà affiancato da un lettorato annuale.
Modalità di valutazione
  • Una prova scritta suddivisa in tre parti: dettato; ascolto/comprensione con esercizi;
    traduzione di un testo letterario (italiano > francese).
    Una prova orale volta ad accertare la conoscenza dei vari aspetti linguistici e
    metalinguistici illustrati durante il corso.
    Il voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: conoscenza dei concetti specifici
    illustrati durante il corso (50% del voto); capacità di tradurre in maniera
    soddisfacente un testo letterario (25% del voto); capacità di comprensione,
    espressione orale e scritta (25% del voto).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

francese