Diritti umani e delle differenze

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 8
  • Ore 60
  • Classe di laurea LM-62
Ines Corti / Professoressa di ruolo - II fascia / Diritto privato (IUS/01)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

nessuno

Obiettivi del corso

Il corso si propone di portare a conoscenza dello studente le ampie problematiche relative ai
diritti
umani, in particolare, delle donne con attenzione non solo al dato giuridico ma anche a quello
politico, sociale, economico e culturale. Si analizzeranno i "diritti delle donne" nel nostro Paese,
in
Europa, nel mondo, con particolare attenzione ai Paesi del Mediterraneo, nella loro evoluzione
normativa e giurisprudenziale.
Al termine del corso lo studente acquisirà, quindi, la capacità di analizzare il rapporto tra diritto
e
realtà economico-sociale e politica, ed una metodologia che lo metta in grado di valutare le
diverse
questioni attinenti ai diritti umani.

Programma del corso

Programma per studenti frequentanti e non frequentanti:
-L'irrompere dei diritti umani sulla scena mondiale
- Diritti delle donne: diritti umani
- Il principio di uguaglianza e il divieto di discriminazioni
- Uguaglianza formale - uguaglianza sostanziale: le azioni positive
- Le Dichiarazioni e le Convenzioni internazionali
- Le Conferenze mondiali delle donne (Da Città del Messico a Pechino)
- I diritti delle donne in Europa



Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Ines Corti (a cura di) Universo Femminile.La Cedaw tra diritto e politiche EUM, Macerata, 2012 » Pagine/Capitoli: p.13-58; 285-349
  • 2.  (A) Paola Degani Condizione femminile e Nazioni Unite Cleup, Padova, 2010
  • 3.  (A) A. Cassese I diritti umani oggi Laterza, Roma-Bari, 2005 » Pagine/Capitoli: capitoli 1,2,3,4 pagg. 9-74
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Frequentanti
1-Ines Corti ( a cura di ) Universo Femminile.La Cedaw tra diritto e politiche , Eum, Macerata,
2012, p.13-58; 285-349
2- Materiali indicati durante le lezioni (articoli, saggi, testi di leggi, sentenze.) e messi a disposizione presso l'ufficio del docente durante l'orario di ricevimento.
3-Antonio Cassese, I diritti umani oggi, Laterza, Roma-Bari 2005 (capitoli 1,2,3,4).

Non frequentanti:
1- Ines Corti ( a cura di ) Universo Femminile.La Cedaw tra diritto e politiche , Eum, Macerata,
2012, p.13-58; 285-349.
2- Paola Degani Condizione femminile e Nazioni Unite, Cleup, 2010.
3-Antonio Cassese, I diritti umani oggi, Laterza, Roma-Bari 2005 (capitoli 1,2,3,4).

Metodi didattici
  • Lezioni frontali e lezioni seminariale con letture di leggi, sentenze, documenti e approfondimenti
    anche da parte degli studenti.
    Lavori di gruppo con discussione in aula.
    Nell'ambito del corso alcune lezioni saranno svolte congiuntamente con quelle dei corsi della
    prof.ssa Trapé di Diritto agrario internazionale e della pesca per quanto concerne le tematiche
    della
    food security e diritto al cibo.
    Inoltre saranno svolte lezioni congiunte anche con il corso di Filosofia dei diritti umani (prof.ssa
    Mattucci) sul tema dei diritti umani e delle donne.
Modalità di valutazione
  • Esame orale che dia prova di una conoscenza giuridica e interdisciplinare dei percorsi relativi ai
    diritti oggetto del programma.
    Per i frequentanti la valutazione sarà costante grazie agli approfondimenti richiesti durante il
    corso.
    E' inoltre prevista una tesina finale su tematiche concordate.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

inglese