Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Metodologia della ricerca cognitiva

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Ivana Bianchi / Professoressa di ruolo - II fascia / Psicologia generale (M-PSI/01)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Almeno 6 CFU di Psicologia generale o Psicologia del linguaggio al triennio.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di:
- fornire agli studenti alcune basi metodologiche ed epistemologiche della psicologia scientifica, focalizzandosi in particolare sulla pratica sperimentale;
- coinvolgere gli studenti nella progettazione e simulazione di semplici esperimenti pilota su specifici oggetti di ricerca.

Al termine del corso gli studenti avranno acquisito un bagaglio minimo di conoscenze in merito a ricerche che rappresentano dei "classici" della psicologia, sapendo riflettere sulla loro struttura sperimentale.

Programma del corso

Il corso tratterà del "vocabolario minimo" della psicologia sperimentale (che cos'è una ipotesi sperimentale, cosa sono le variabili dipendenti e indipendenti, come si descrive un disegno sperimentale, cosa indica il concetto di significatività statistica) a partire dall'analisi di esperimenti divenuti "classici" nella ricerca psicologica.
Gli esperimenti considerati riguardano diverse funzioni cognitive: dalla percezione, alle immagini mentali, alla memoria, a comportamenti sociali.
Gli studenti saranno anche impegnati, in gruppi, nella progettazione e realizzazione di semplici esperimenti pilota: si approfondirà in questo modo la conoscenza diretta dei rapporti che esistono tra formulazione di un'ipotesi sperimentale verificabile, metodologie per la sua verifica, raccolta di dati empirici, strumenti statistici per la loro descrizione e interpretazione.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) D'Urso V., Giusberti, F. Esperimenti di Psicologia Zanichelli, Bologna, 2000
Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate, supportate da presentazioni power point videoproiettate dal docente (power point poi resi disponibili nella pagina web del docente); esercitazioni di gruppo; attività laboratoriali.
Modalità di valutazione
  • L'esame finale consiste in un colloquio orale che avrà ad oggetto (obbligatoriamente) il testo adottato. Agli studenti frequentanti sarà data anche la possibilità di produrre (facoltativamente) un report di ricerca che descrive la progettazione, conduzione e risultati degli esperimenti pilota condotti durante il corso. Il report sarà valutato ad integrazione del colloquio sul testo d'esame e discusso durante il medesimo colloquio.
    In entrambi i casi sarà valutata la correttezza dei contenuti appresi e l'appropriatezza del linguaggio tecnico della disciplina.