Juri Meda

Juri Meda

Ricercatore / Storia della pedagogia (M-PED/02)
  • Telefono 0733 2585966 0733 2586103
  • E-mail juri.meda@unimc.it
  • Fax 0733 2585977
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
 
ORCID identifier: 0000-0003-0054-3622
Researcher ID: M-6381-2014
H-Index: 6
Dopo la laurea cum laude in Lettere Moderne presso l'Università degli Studi di Parma (a.a. 2000-2001), è stato ammesso al corso di dottorato in Storia presso il medesimo ateneo (XVI ciclo), conseguendo nel 2005 il titolo di dottore in ricerca al termine della discussione della tesi «“È arrivata la bufera...”. L’infanzia italiana e l’esperienza della guerra totale (1940-1955)» (in seguito pubblicata per i tipi di EUM).
È stato nominato cultore della materia in storia contemporanea presso il Dipartimento di studi politici e sociali dell’Università degli Studi di Parma nell’anno accademico 2002-2003; è stato riconfermato nel ruolo suddetto per l’anno accademico 2003-2004, 2004-2005 (Corso interfacoltà di Scienze Politiche) e 2005-2006.
Ha svolto attività professionale in qualità di archivista presso l'Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) di Firenze, specializzandosi nella gestione ed informatizzazione degli archivi e nella progettazione di prodotti e servizi nel settore storico-educativo.
In tale ambito, ha coordinato le attività di riordino, catalogazione informatica e valorizzazione culturale dei fondi archivistici conservati presso l'ente e ne ha promosso l'incremento del patrimonio archivistico; sempre in tale ambito, nel 2004 ha avviato il primo censimento nazionale dei fondi storici di quaderni ed elaborati didattici (FISQED) e  presieduto all'istituzione dell’omonimo Osservatorio nazionale permanente, distributore autorizzato del software FISQED per la gestione dei fondi storici di quaderni ed elaborati didattici e promotore del primo prototipo di un catalogo cumulativo nazionale dei fondi stessi.
Nel 2007 è risultato vincitore di un assegno di collaborazione ad attività di ricerca dal titolo «Nuovi indirizzi della ricerca della storia dell’educazione e delle letteratura per l’infanzia in Europa» presso Dipartimento di Scienze dell’Educazione e della Formazione dell'Università degli Studi di Macerata.
Dal I ottobre 2008 è ricercatore in Storia della Pedagogia (M-PED/02) presso l'Università degli Studi di Macerata, Facoltà di Lettere e Filosofia, dove insegna Storia della scuola e delle istituzioni educative; nel 2012 è stato regolarmente confermato in ruolo.
Attualmente collabora con il Centro di documentazione e ricerca sulla storia del libro scolastico e della letteratura per l’infanzia (CESCO) presso il Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo dell'Università degli Studi di Macerata, del cui consiglio direttivo fa parte. E' anche membro del consiglio direttivo, segretario e curatore delle collezioni del Museo della scuola «Paolo e Ornella Ricca» dell'Università degli Studi di Macerata.

È stato membro del comitato di redazione del «Dizionario Biografico dell’Educazione» (Editrice Bibliografica, Milano 2013, 2 voll.), dal 2009 al 2014; nel 2016 la casa editrice ha varato un interfaccia di ricerca elettronica del «Dizionario», accessibile gratuitamente in rete al seguente URL: http://dbe.editricebibliografica.it/dbe/ricerche.html.

È  stato membro del comitato di redazione della rivista scientifica internazionale «History of Education & Children’s Literature» (dal 2006 al 2016); è attualmente membro del comitato di redazione della rivista scientifica «Educació i Història: revista d’història de l’educació» della Societat d'Història de l'Educació dels Països de la Llengua Catalana (dal 2015).

È membro del comitato scientifico internazionale delle riviste scientifiche internazionali «Historia y Memoria de Educación» (dal 2015) e «History of Education & Children’s Literature» (dal 2016), oltre che delle collane di studi «Biblioteca di History of Education & Children’s Literature» della EUM di Macerata (dal 2011), «Storia dell’educazione in Europa» delle Edizioni Junior di Milano (dal 2016) e «Storia delle istituzioni educative e della letteratura per l'infanzia» della casa editrice FrancoAngeli di Milano (dal 2017).
È stato direttore della collana di studi «Nerbiniana. Storia della stampa periodica per l'infanzia e la gioventù» presso la casa editrice Nerbini di Firenze dal 2009 al 2015; dal 2015 co-dirige la medesima collana insieme ad Anna Ascenzi (Università degli Studi di Macerata).
Per maggiori informazioni:
Info
Impossibile contattare uGov al momento. Per favore riprovare più tardi
  • M-PED/02 - Storia della pedagogia
  • M-STO/04 - Storia contemporanea
Breve descrizione Settore ERC Parole chiave
Storia dell'educazione SH6_10: Cultural history storia, educazione, scuola, istituzioni educative, infanzia, letteratura per l'infanzia
Storia della stampa periodica per l'infanzia e la gioventù SH6_11: History of collective identities and memories, history of gender storia, letteratura per l'infanzia, stampa periodica per l'infanzia, illustrazione per l'infanzia, periodici per l'infanzia
Storia dell'espressione grafica infantile SH6_10: Cultural history storia, espressione grafica infantile, scritture infantili, disegni infantili, scuola, infanzia
Tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio storico-educativo SH5_11: Cultural heritage, cultural memory patrimonio storico-educativo, scuola, musei della scuola, educazione al patrimonio, didattica museale
Cultura materiale della scuola SH6_8: Social and economic history storia, scuola, arredi scolastici, igiene, industria scolastica, architettura scolastica
Lingua Conoscenza
Spagnolo (internazionale) Buono
Francese Elementare
Inglese Buono
Aree: Europa, Italia
Paesi: Italia, Spagna, Francia, Paesi Bassi (Olanda), Slovenia, Portogallo, Brasile
Info
Impossibile contattare uGov al momento. Per favore riprovare più tardi
  • MIUR
  • Altri organismi

Membro del comitato scientifico del 38° Congresso annuale della Zveza zgodovinskih društev Slovenije – ZZDS (Società storica slovena) «Zgodovina izobraževanja» (Ravne na Koroškem, 28-30 settembre 2016), nel cui ambito ha svolto - tra il novembre 2015 e il marzo 2016 - funzioni di referee per l'approvazione dei paper proposti in seguito alla diffusione internazionale del call for papers.

Membro del comitato scientifico delle XXII Jornades d’Història de l’Educació «Educar en tiempos de guerra» della Societat d’Història de l’Educació dels Països de Llengua Catalana (Valencia, 9-11 novembre 2016) dall'ottobre 2015 al novembre 2016.

Membro del comitato scientifico del Simposio Internazionale School Memories: New Trends in Historical Research into Education: Heuristic Perspectives and Methodological Issues (Siviglia, 22-23 settembre 2015), nel cui ambito ha svolto - tra il settembre 2014 e il settembre 2015 - funzioni di co-presidente del comitato di programma (in collaborazione con Cristina Yanes Cabrera) oltre che di referee per l'approvazione dei paper proposti in seguito alla diffusione internazionale del call for papers.

Membro del comitato scientifico delle VI Jornadas científicas de la Sociedad Española para el Estudio del Patrimonio Histórico-Educativo Pedagogía museística: prácticas, usos didácticos e investigación del patrimonio educativo (Madrid, 22-24 ottobre 2014), nel cui ambito ha svolto - tra il marzo 2014 e l'ottobre 2014 - funzioni di referee per l'approvazione dei paper proposti in seguito alla diffusione internazionale del call for papers.

Membro del comitato scientifico del 15th International Symposium for Museums of School Life and School History collections (Ljubljana, 26-29 giugno 2013), nel cui ambito ha svolto - tra il giugno 2012 e il giugno 2013 - funzioni di referee per l'approvazione dei paper proposti in seguito alla diffusione internazionale del call for papers.

Membro del comitato scientifico del Convegno internazionale School Exercise Books. A Complex Source for a History of the Approach to Schooling and Education in the 19th and 20th Centuries (Macerata, 26-29 settembre 2007), nel cui ambito - tra il settembre 2006 e il settembre 2007 - ha svolto funzioni di co-presidente del comitato di programma (in collaborazione con Roberto Sani e Davide Montino) oltre che di referee per l'approvazione dei paper proposti in seguito alla diffusione internazionale del call for papers.

Info
Impossibile contattare uGov al momento. Per favore riprovare più tardi