Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Vaccarini Katiuscia Didattica 2017/2018 Economia e gestione delle amministrazioni pubbliche

Economia e gestione delle amministrazioni pubbliche

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-63
Katiuscia Vaccarini / Professore a contratto
Prerequisiti

Nessuno/nessuna.

Obiettivi del corso

Il corso si prefigge di illustrare le principali caratteristiche delle aziende e
delle amministrazioni pubbliche, sotto il profilo manageriale, con particolare
riferimento ai processi di cambiamento in atto. Funzioni, governance, processi decisionali, sistemi
di management, valutazione della performance e dei risultati, organizzazione, innovazione,
rapporti con le imprese e con il territorio costituiranno il focus del corso.

Al termine del corso gli studenti avranno un quadro di conoscenze relativo a quanto segue:
- principali temi (es. Governance, New Public Management, valutazione),
- problemi (es. revisione della spesa, inefficienza e corruzione),
- strumenti gestionali (es. gestione per competenze, decision-making, strategia e
leadership),
utili per operare in contesti di pubblica amministrazione, a livello individuale, di gruppo e
organizzativo.

Programma del corso

I - Perché esistono e come funzionano le amministrazioni pubbliche
1 Rilevanza e complessità delle istituzioni pubbliche
2 I concetti fondamentali per lo studio delle istituzioni pubbliche
3 Le funzioni delle istituzioni pubbliche
4 Caratteristiche e specificità del management pubblico

II - Dalla burocrazia alla governance: l'evoluzione delle teorie
5 Il modello tradizionale
6 Il new public management

III- Processi decisionali nelle amministrazioni pubbliche
7 Processi decisionali
8 Governance
9 Corruzione e politiche di contrasto

IV - Sistemi di management e valutazione della performance
10 Strategia
11 Organizzazione, cambiamento ed evoluzione

V - Valutare e governare le amministrazioni pubbliche
12 Trasparenza
13 E-government
14 Bilancio
15 Finanza

VI - La pubblica amministrazione e le imprese
16 La pubblica amministrazione come cliente
16 Partenariato pubblico privato
17 Sostegno al territorio
18 Aziende non-profit e imprese socialmente responsabili

Non sono previste distinzioni di alcun tipo sui contenuti/sul programma. Ad esempio, il
programma per frequentanti e non frequentanti rimane invariato. Saranno forniti eventuali
materiali aggiuntivi, se richiesti dagli studenti frequentanti/non frequentanti (anche in altre lingue,
se necessario e richiesto dagli stessi).

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) Borgonovi E., Fattore G., Longo F. Management delle Istituzioni Pubbliche, IV edizione EGEA, Milano, 2015 » Pagine/Capitoli: Tutti i capitoli
Metodi didattici
  • Il taglio didattico sarà 1) teorico e 2) basato sulla discussione di studi di caso (case study).

    Principalmente, si terranno lezioni frontali (top-down), soprattutto quelle dal taglio teorico. Mentre
    per quanto riguarda gli studi di caso, saranno previsti eventuali lavori di gruppo (peer-to-peer).

    Le lezioni si terranno con l'ausilio di diapositive e altre risorse, le quali potranno essere rese
    disponibili prima di affrontare il tema relativo.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento sarà scritta, al termine del corso, volta a verificare i risultati di
    apprendimento attesi e le conoscenze effettivamente acquisite dagli studenti.

    Conterrà una serie di domande a risposta aperta (semi-strutturate), finalizzate a valutare le
    capacità critiche e la comprensione delle conoscenze relative al programma del corso.

    Gli studenti non sono tenuti a consultare testi durante la prova d'esame.

    Su richiesta e se necessario (ad esempio, per la presenza di studenti stranieri), la modalità di
    valutazione potrà svolgersi in inglese o in tedesco, oltre all'italiano (per facilitare agli studenti
    interessati l'accessibilità al corso).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Resta l'italiano come base, ma sono disponibile a fornire materiali di approfondimento in inglese, come seconda lingua, e tedesco, come terza lingua.

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese o tedesco, per l'eventuale presenza di studenti stranieri che ne abbiano necessità.