Diritto commerciale - Diritto commerciale mod.2

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 5
  • Ore 25
  • Classe di laurea L-14
Laura Marchegiani / Professoressa di ruolo - II fascia / Diritto commerciale (IUS/04)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Non esistono propedeuticità vincolanti, tuttavia si sconsiglia di affrontare il corso di
Diritto commerciale prima di aver sostenuto l'esame di Diritto privato

Obiettivi del corso

L'insegnamento si inserisce nell'area delle discipline di diritto positivo e mira ad
impartire conoscenze e a sviluppare capacità di comprensione in ordine alle istituzioni, al linguaggio specialistico e alle tecniche di argomentazione giuridica proprie della dimensione collettiva e societaria di organizzazione d'impresa.
All'esito del corso ci si attende che lo studente sia in grado di comprendere il ruolo, la struttura e le funzioni delle forme organizzative collettive e societarie nell'esercizio dell'attività economica imprenditoriale.

Programma del corso

Il programma del corso ha ad oggetto il diritto delle società e la disciplina giuridica
delle altre forme di esercizio collettivo dell'impresa

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) G.F. Campobasso Manuale di diritto commerciale Utet, Torino, 2015 » Pagine/Capitoli: Parte Seconda (da p. 118 a p. 403)
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Le presentazioni relative a ciascuna lezione saranno rese disponibili nella pagina docente alla sezione "Materiali didattici" relativa all'insegnamento impartito nel corso

Metodi didattici
  • Il corso consiste in lezioni frontali, sempre corredate da slides esplicative e
    riassuntive che sono messe di volta in volta a disposizione degli studenti. Durante il corso gli studenti frequentanti saranno invitati a svolgere approfondimenti e a
    redigere elaborati su temi specifici, che saranno oggetto di discussione e di
    commento in aula.
Modalità di valutazione
  • La valutazione verterà esclusivamente in una prova orale in cui sarà chiesto di
    riferire sull'intero programma del corso.
    Saranno oggetto di valutazione le conoscenze acquisite, le capacità di comprensione degli istituti di diritto commerciale e la completa acquisizione del linguaggio specialistico al fine di una corretta argomentazione giuridica in materia.