Diritto privato comparato

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6, 8
  • Ore 30, 40
  • Classe di laurea L-14
Laura Vagni / Professore di ruolo - II fascia / Diritto privato comparato (IUS/02)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Si consiglia la frequentazione del corso agli studenti che hanno già sostenuto
l'esame di diritto privato.

Obiettivi del corso

Il corso è strutturato in due parti.
La prima parte (6 CFU) è dedicata allo studio degli istituti fondamentali del contratto
e della proprietà, nella comparazione common law-civil law. Lo scopo principale, in
conformità con gli obiettivi formativi del corso di laurea L-14, è di fornire agli studenti
le nozioni di base per la comprensione del diritto di fonte sovranazionale e
transnazionale, che incide in modo sempre più evidente nelle relazioni giuridiche tra
impresa e mondo del lavoro.
La seconda parte del corso (2 CFU) è dedicata ad un'introduzione ai contratti
internazionale, e avrà ad oggetto lo studio delle principali clausole standard utilizzate
nella redazione dei contratti internazionali, con special riferimento alla materia dei
trasporti.

Programma del corso

Il corso è strutturata in due parti.
La prima parte del corso è dedicata allo studio del contratto e della proprietà nella
comparazione common law-civil law e nella prospettiva del diritto privato europeo. Le
lezioni avranno ad oggetto i seguenti argomenti:

1) introduzione alla comparazione giuridica (metodo e teoria dei sistemi);
2) Introduzione alla law of property e trust inglese;
3) La Convenzione internazionale sui trusts e i trusts interni;
4) significati di contract e rapporto tra contract e contratto.

La seconda parte del corso (2CFU) è dedicata ad un'introduzione ai contratti
internazionali. Le lezioni avranno ad oggetto i seguenti argomenti:

1) La legge applicabile al contratto;
2) Le clausole standard;
3) La formazione del contratto.



Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) AA.VV. Diritto privato comparato. Istituti e Problemi. Laterza, Roma, 2012 » Pagine/Capitoli: ad eccezione dei capitoli "le successioni in diritto comparato" e "le società per azioni".
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma per gli studenti frequentanti:
- appunti delle lezioni e indicazioni bibliografiche fornite durante il corso.

Programma per gli studenti non frequentanti:
- AA.VV., Diritto privato comparato. Istituti e problemi, Laterza, 3a ed. ampl., 2012, ad eccezione dei capitoli "le successioni in diritto comparato" e "le società per azioni".

Metodi didattici
  • Lezioni frontali. Il docente pubblicherà, prima di ogni lezione, saggi, articoli di
    dottrina e casi giurisprudenziali inerenti gli argomenti che saranno poi trattati a
    lezione, così da consentire agli studenti l'analisi degli stessi ed il loro commento in
    classe con il docente.
Modalità di valutazione
  • La valutazione della comprensione degli argomenti trattati a lezione, delle capacità e
    delle competenze acquisite dallo studente avverrà tramite un colloquio orale con il
    docente. Il colloqui avrà una durata circa di 20 minuti. Per gli studenti frequentanti
    l'esame verterà su due argomenti trattati nel corso di due diverse lezioni. Per gli
    studenti non frequentanti il colloquio consisterà nel dialogo con il docente sul
    contenuto di due diversi capitoli del testo suggerito dal docente (vedi testi consigliati)