Storia del cristianesimo

  • Storia del cristianesimo e delle chiese Classe: L-11
  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6, 9, 6(m)
  • Ore 30, 45, 30(m)
  • Classe di laurea L-10, L-11(m)
Letizia Pellegrini / Professore di ruolo - II fascia / Storia del Cristianesimo e delle chiese (M-STO/07)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Familiarità con gli usi cronologici dell'era cristiana e con la attuale mappa geo-politica
dell'Italia e dell'Europa; conoscenze elementari di storia medievale, orientamento nel
lessico di base proprio del cristianesimo cattolico; auspicabile conoscenza elementare
della lingua latina.

Obiettivi del corso

Acquisire le nozioni di base, gli strumenti concettuali e le principali linee interpretative
relative all'ambito di studio; saggiare un metodo, corretto e aggiornato, per osservare
e
definire, sul piano storico, scenari complessi; creare un quadro che consenta
collegamenti con altre discipline e ambiti di studio (letteratura, paleografia,
antropologia,
filologia, diritto); familiarizzare con il linguaggio specifico della disciplina, con il lessico
tecnico della storiografia e in generale con il proprium della storia (rispetto ad altri
approcci al passato quali ad es. quello ideologico, apologetico, attualizzante).

Programma del corso

Il corso si intitola "Le chiavi, il libro, la spada" intesi come tre simboli dei diversi aspetti
che hanno costituito le declinazioni storiche del cristianesimo nell'Occidente latino.
Affronteranno i temi centrali della evoluzione e funzione del cristianesimo e della storia
della Chiesa nell'area coincidente con l'attuale Europa, nell'arco cronologico disteso tra
la
metà del IX e la metà del XVI secolo, vale a dire tra l'età carolingia e il concilio di
Trento.
Una serie di lezioni introduttive fornirà tutte le nozioni relative al periodo tardo-antico
necessarie a comprendere temi, fenomeni e problemi propri dei secoli successivi (il
cristianesimo e il mondo romano, l'assetto dell'occidente latino tra il V e l'VIII secolo,
definizione dell'ortodossia, sviluppo del monachesimo, elaborazione teorica del
rapporto
tra potere spirituale e potere temporale). Con queste premesse il corso si articola per
grandi sezioni cronologiche e tematiche sulla storia del cristianesimo occidentale
dall'età
carolingia al concilio di Trento compreso, privilegiando le dimensioni politiche ed
istituzionali della Storia della Chiesa: istituzioni interne alla Chiesa (es. il cardinalato o il
papato stesso, e gli ordini religiosi), suoi rapporti con altre istituzioni (es. impero e
monarchie). Le unità didattiche crono-tematiche riguardano: 1) introduzione all'età
carolingia e istituzione del sacro romano impero, 2) le ambivalenze del X secolo 3) i
secoli XI-XII; 4) la chiesa in età bassomedievale; 5) il XV secolo: 6) la riforma della
Chiesa e la Riforma "protestante".
Una sezione finale è dedicata agli aspetti 'controriformistici' della Chiesa post-
tridentina,
con particolare attenzione ai temi che saranno caratterizzanti dei rimi due secoli della
modernità (tipologia dei 'nuovi' ordini religiosi, inquisizione, pastorale, missioni, culto
dei
santi).

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) G. Filoramo - D. Menozzi (a cura di) Storia del cristianesimo / Il Medioevo Laterza, Roma-Bari, 1997 » Pagine/Capitoli: parte I (Tabacco) e parte III (Merlo)
  • 2.  (A) G. Filoramo - D.Menozzi Storia del cristianesimo / Età moderna Laterza, Roma-Bari, 1997 » Pagine/Capitoli: fino a p. 238
  • 3.  (A) G.L. Potestà - G. M. Vian Storia del cristianesimo il Mulino, Bologna , 2010 » Pagine/Capitoli: pp.61-326
  • 4.  (A) G. G. Merlo Il cristianesimo in Occidente Laterza, Roma-Bari, 2012 » Pagine/Capitoli: per intero
  • 5.  (A) C. Azzara - A.M. Rapetti La chiesa nel Medioevo il Mulino, Bologna , 2009 » Pagine/Capitoli: per intero
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Frequentanti da 9 cfu: materiali forniti dal docente nel corso delle lezioni + testo n. 4;
non frequentanti da 9 cfu: testo n. 3;
frequentanti da 6 cfu: materiali forniti dal docente nel corso delle lezioni + testo n. 3;
non frequentanti da 6 cfu: testo 1 o 2 (a scelta)

Metodi didattici
  • Il corso si articola per lezioni frontali tenute con cadenza regolare. Le lezioni
    prevedono
    ampi spazi di dialogo (soprattutto in presenza di documenti o di taluni burning points
    che
    la disciplina reca con sé).
    Agli studenti vengono consegnati: un piano dettagliato delle lezioni, una antologia dei
    documenti letti e commentati a lezione, un eserciziario per l'autoverifica della
    preparazione;
Modalità di valutazione
  • Orale, tenendo conto dei seguenti parametri:
    quanto agli aspetti formali: chiarezza nell'esposizione orale, capacità di
    organizzazione gerarchica dei contenuti, proprietà del lessico, elasticità nello stabilire
    collegamenti;
    quanto ai contenuti: grado di esattezza della conoscenza dei contenuti, livello
    auspicabilmente critico e problematizzato di acquisizione degli stessi; capacità di uso
    critico delle informazioni, capacità di decodifica critica dei testi letti.
    La sufficienza è riconosciuta quando almeno la metà degli otto suddetti parametri
    siano
    soddisfatti. Si riconosce con la lode il pieno soddisfacimento degli otto parametri.