Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Luca Barchiesi Didattica 2015/2016 Diritto bancario e degli intermediari finanziari

Diritto bancario e degli intermediari finanziari

  • Diritto bancario Classe: L-14
  • A.A. 2015/2016
  • CFU 2, 6, 8, 2, 6, 8(m)
  • Ore 10, 30, 40, 10, 30, 40(m)
  • Classe di laurea L-14, L-14(m)
Luca Barchiesi / Professore di ruolo - I fascia / Diritto privato (IUS/01)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Conoscenza del diritto costituzionale, del diritto privato, e del diritto commerciale.

Obiettivi del corso

Obiettivi. Il corso riguarda una materia dell'area delle discipline specialistiche e si propone di inquadrare evolutivamente il fenomeno bancario e finanziario nel contesto dei cambiamenti che la realtà economico-sociale e politica del diritto ha subito nel corso dell'ultimo ventennio.
Sul piano didattico, l'obiettivo è quello di far sì che la specialità della disciplina e la settorialità della materia si combinino con i principi e le regole del complesso sistema interno e comunitario del diritto privato.
Risultati. Lo studente dovrà acquisire una visione interdisciplinare dell'attività bancaria quale fenomeno economico e giuridico e dovrà essere in grado di orientarsi tra i diversi livelli di disciplina, primaria e regolamentare.

Programma del corso

Parte generale: evoluzione della legislazione bancaria. L'attività bancaria. L'impresa bancaria. La proprietà dell'impresa bancaria. La tutela del cliente. La disciplina delle crisi bancarie.
Parte speciale: la vigilanza bancaria.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Antonella Antonucci Diritto delle banche Giuffré, Milano, 2012
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Le indicazioni sul materiale integrativo saranno fornite a lezione.

Metodi didattici
  • Il corso si svolge attraverso lezioni frontali che tendono a coinvolgere lo studente nella discussione delle problematiche trattate, anche attraverso il rinvio costante a casi di attualità. La didattica è rivolta ad ampliare l'orizzonte tradizionale di riferimento culturale dello studente di scienze giuridiche applicate, portandolo a confrontarsi, oltre che con il dato giuridico, con gli aspetti economici e politici del complesso fenomeno bancario.
Modalità di valutazione
  • La valutazione finale dello studente consiste in un esame orale che verte in particolare sulla verifica della acquisizione delle conoscenze e delle capacità di comprensione relative al fenomeno bancario nella sua dimensione economico-giuridica e della capacità di comunicare efficacemente nel linguaggio di specialità.
    Agli studenti frequentanti sono proposti argomenti singoli da trattare mediante brevi dissertazioni scritte che saranno altresì oggetto di discussione e di valutazione nell'esame finale.