Lingua e cultura francese (livello avanzato)

  • Lingua e cultura francese Classe: LM-49
  • A.A. 2014/2015
  • CFU 9, 9(m)
  • Ore 54, 54(m)
  • Classe di laurea LM-49, LM-49(m)
Luca Pierdominici / Professore di ruolo - II fascia / Letteratura francese (L-LIN/03)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Conoscenze della lingua francese di livello A2/B1 ("Quadro Comune Europeo di riferimento"). A quanti necessitassero di una messa a livello, è offerta la possibilità di frequentare le esercitazioni propedeutiche del CLA - Centro Linguistico di Ateneo - durante il primo semestre (40 ore, in preparazione alla frequenza dell'insegnamento che ha luogo nel secondo).

Obiettivi del corso

Classe LM-49: l'insegnamento si propone di consolidare la conoscenza della lingua e della cultura francesi, attraverso lo studio grammaticale e l'analisi di testi letterari (di viaggio) e documenti di attualità. Livello di competenze linguistiche acquisito in uscita: B1.

Programma del corso

Classe LM-49. Argomento: il francese "lingua-cultura" : approcci.

Contenuti specifici:

1) CULTURA

Modulo 1: scelta di testi incentrati sulla letteratura di viaggio (crociate, pellegrinaggi; viaggi in Italia);

Modulo 2: documenti e relative tematiche di attualità (articoli di giornale, guide turistiche, guide museali, cataloghi di mostre); immagini della Francia e di Parigi. Immagini dell'Italia nelle guide francesi. Dal vero allo stereotipo.

Costruzione di percorsi turistici (in Francia; guida di turisti francesi in percorsi italiani).

2) LINGUA

- revisione di aspetti grammaticali e sintattici della lingua francese; costruzioni periodali complesse (frasi ipotetiche, consecutive, ecc.); uso delle preposizioni e dei tempi.

NOTA: gli studenti saranno sottoposti a test e prove in itinere a scopo autovalutativo e in preparazione all'esame finale.
Al corso del docente si aggiunge la parallela frequenza dei corsi integrativi di lingua francese del CLA, Centro linguistico di Ateneo.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) G. Zarate, D. Lévy, Cl. Kramsch Précis du plurilinguisme et du pluriculturalisme Archives Contemporaines, Paris, 2008 » Pagine/Capitoli: Selezione di capitoli ancora da effettuare, per un massimo di 20/25 pp. circa.
  • 2.  (A) F. Bidaud Grammaire du français pour italophones - Ultima edizione UTET Università, Torino, 2012 » Pagine/Capitoli: intero volume, 448 pp.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

I documenti culturalmente marcati relativi al modulo 2, in aggiunta ai testi letterari, verranno messi a disposizione dal docente sotto forma di materiali cartacei o multimediali. Trattandosi di documenti sempre attuali, la scelta ne avviene in prossimità dell'inizio delle lezioni. La selezione di tali materiali, oggetto di studio all'interno della rosa proposta, ha luogo nel corso degli incontri.

Metodi didattici
  • La lezione, frontale, vedrà momenti di studio e approfondimento linguistico, nei quali si metterà l'accento sul rapporto lingua/cultura, e momenti di analisi testuale, attraverso l'approccio dei documenti proposti: 1h30 di grammatica e 1h30 di lettura dei testi durante ciascun incontro.

    Nel momento di riflessione grammaticale, costruito in sinergia con le parallele esercitazioni offerte dal CLA, si adotteranno approcci di natura comunicativa ma anche linguistico-strutturale, di tipo contrastivo (francese e italiano a confronto). L'intento è quello di accrescere le competenze degli studenti, stimolando altresì le loro capacità di riflessione metalinguistica.

    Nella fase di studio dei testi, le competenze di comprensione saranno rinforzate attraverso l'analisi di documenti tematicamente incentrati su aspetti sociali e valoriali francesi, espressione della cultura d'Oltralpe.
Modalità di valutazione
  • Esame finale: orale. Esito espresso in trentesimi. La prova si svolgerà in tre momenti:

    1) conversazione in lingua sui contenuti disciplinari affrontati a lezione (testi studiati e relative tematiche);
    2) lettura di un brano in francese, scelto tra quelli in programma, e sua traduzione in italiano (orale);
    3) domande di lingua a partire dal brano appena letto e tradotto.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Francese