Lingua e cultura francese (livello avanzato)

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-89
Luca Pierdominici / Professore di ruolo - II fascia / Letteratura francese (L-LIN/03)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Conoscenza della lingua francese pari al livello B1.1 ("Quadro Comune Europeo di riferimento").

Obiettivi del corso

Obiettivo del corso è il conseguimento del livello B2.1 ("Quadro Comune Europeo di riferimento") attraverso lo studio linguistico e l'analisi critica di documenti riferiti agli ambiti professionali della conservazione e della comunicazione dei beni culturali in Francia.

Programma del corso

Argomento: il francese, lingua/cultura per la comprensione e la comunicazione.

Parte tematico-disciplinare

- Questioni terminologiche e normative, francesi ed europee (patrimoine et bien culturel; patrimoine matériel et immatériel; culturel et naturel, etc.);
- Studio di documenti predisposti dal docente in relazione alla conservazione, valorizzazione e comunicazione dei beni culturali. L'esempio francese: musei nazionali e fondazioni private; castelli e "hôtels particuliers"; percorsi museali e/o espositivi; mostre permanenti e temporanee; valorizzazione puntuale di singole collezioni, anche nella prospettiva della comunicazione didattica; musei etnografici; risorse francesi e relativi fondi disponibili in rete. L'accesso all'informazione; utilizzo autonomo degli strumenti lessicali e bibliografici.
- Microlingua e lessico settoriali (a partire dai materiali analizzati).

Parte linguistica

- Revisione e approfondimenti di grammatica [elementi di fonetica e fonologia; grafie caratterizzanti (dittonghi, trittonghi, ecc.; gli accenti grafici); articoli determinativi e indeterminativi; preposizioni semplici e articolate, con relativo uso; articoli partitivi; aggettivi e pronomi, possessivi e dimostrativi; pronomi personali, soggetto e complemento; riflessivi; di forma tonica; pronomi relativi, interrogativi, indefiniti. "C'est"/"Il est". Elementi di sintassi: forme interrogativa e negativa; interrogativa-negativa; riflessioni su logica e "prosodia" della frase francese: ordine degli elementi; "gallicismi"; verbi: ausiliari; regolari del 1° e del 2° gruppo; 3° gruppo; verbi con più radicali e relative alternanze; modi, tempi e loro uso; frasi ipotetiche ecc.].
- approfondimenti relativi alle principali costruzioni del periodo, all'uso dei connettori logici, dei tempi, ecc.

NOTA: al corso del docente si affiancano le esercitazioni "integrative" di lingua francese offerte dal CLA, Centro Linguistico di Ateneo. I relativi materiali sono parte integrante del programma d'esame.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) F. Bidaud Grammaire du français pour italophones - Seconda edizione UTET Università, Torino, 2014 » Pagine/Capitoli: intero volume, 448 pp.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

I documenti culturalmente marcati oggetto di studio, come cataloghi e elenchi del Patrimonio francese, guide museali, cataloghi di mostre, manifesti, brochures informative, dépliants, pubblicità, ecc., saranno messi a disposizione dal docente sotto forma di materiali cartacei o multimediali. Trattandosi in massima parte di documenti attuali, la scelta ne avviene di anno in anno, in prossimità dell'inizio del semestre. La selezione ulteriore dei materiali all'interno della rosa proposta ha luogo nel corso delle lezioni. Approfondimenti differenziati saranno suggeriti a ciascuno studente.

Metodi didattici
  • La lezione, integralmente svolta in lingua francese, comporterà momenti di approfondimento linguistico, nei quali sarà messo l'accento sul rapporto lingua/cultura, e momenti di analisi e studio dei documenti.

    A) La fase di riflessione grammaticale, costruita in sinergia con le parallele esercitazioni offerte dal CLA, vedrà approcci di natura comunicativa ma anche linguistico-strutturale.

    B) Nella fase di studio dei testi, da cui sarà desunto il lessico settoriale, le competenze di comprensione e produzione saranno rafforzate attraverso attività di natura partecipativa:

    - illustrazione delle tematiche e conversazione in lingua;
    - lettura e traduzione;
    - visione e/o ascolto di documenti filmici o sonori;
    - produzioni scritte sui contenuti disciplinari;
    - costruzione di percorsi tematici.
Modalità di valutazione
  • - Parziale intermedio valutato: scritto consistente in un test di grammatica con questionario in francese sui contenuti disciplinari. La griglia di valutazione sarà preliminarmente resa nota. Esito espresso in trentesimi.

    - Esame finale: orale. Esito espresso in trentesimi. Tale prova si svolgerà in tre momenti:

    1) Conversazione in lingua sui contenuti disciplinari affrontati a lezione (tutti i testi studiati e relative tematiche);
    2) Lettura di un brano in francese, scelto tra quelli in programma, e sua traduzione in italiano (orale);
    3) Domande di lingua a partire dal brano appena letto e tradotto.

    L'esito finale, pure espresso in trentesimi, risulterà dalla media aritmetica delle valutazioni ottenute nelle due prove.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Francese