Lingua e cultura francese

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea L-19
Luca Pierdominici / Professore di ruolo - II fascia / Letteratura francese (L-LIN/03)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Conoscenze della lingua francese di livello A1. In alternativa, è ritenuta INDISPENSABILE la frequenza delle esercitazioni propedeutiche organizzate dal CLA durante il primo semestre, preparatorie alla frequenza dell'insegnamento che si svolge nel secondo.

Obiettivi del corso

L'insegnamento intende consolidare la conoscenza della lingua e della cultura francese attraverso lo studio di documenti autentici e/o di testi letterari, riconducibili ai campi disciplinari della Classe di riferimento. Livello di competenze linguistiche acquisito in uscita: B1 ("Quadro Comune Europeo di riferimento").

Programma del corso

1) Argomento

Tahar Ben Jelloun, "Le terrorisme expliqué à nos enfants", Paris, Seuil, 2016.

Lo scrittore franco-marocchino Tahar Ben Jelloun affronta con estrema semplicità e delicatezza un tema complesso, di stretta attualità, spiegandolo a una delle proprie figlie e tentando di rispondere ai suoi timori di ragazza: unico argine ai mali del mondo, l'educazione permette attraverso la conoscenza di aprirsi alla bellezza della vita e della sua diversità.

2) Parte linguistica

- Elementi di fonetica e fonologia; grafie caratterizzanti (dittonghi, trittonghi, ecc.; gli accenti grafici); articoli determinativi e indeterminativi; preposizioni semplici e articolate, con relativo uso; articoli partitivi; aggettivi e pronomi, possessivi e dimostrativi; pronomi personali, soggetto e complemento; riflessivi; pronomi di forma tonica; pronomi relativi, interrogativi, indefiniti. "C'est"/"Il est". Elementi di sintassi: forme interrogativa e negativa; interrogativa-negativa; riflessioni su logica e "prosodia" della frase francese: ordine degli elementi della frase; connettori logici; "gallicismi"; verbi: ausiliari; regolari del 1° e del 2° gruppo; 3° gruppo; verbi con più radicali e relative alternanze; riflessivi e pronominali; modi, tempi e loro uso; accordo del participio passato; frasi ipotetiche ecc.].
- approfondimenti relativi alle principali costruzioni del periodo, all'uso dei tempi, ecc.

NOTA: al corso del docente si aggiunge la parallela frequenza delle esercitazioni integrative di lingua francese offerte del CLA, Centro Linguistico di Ateneo. I relativi materiali sono parte integrante del programma d'esame.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Tahar Ben Jelloun Le terrorisme expliqué à nos enfants Seuil, Paris, 2016 » Pagine/Capitoli: 144
  • 2.  (C) De Gennaro La Nuova "grammaire par étapes" Il Capitello, Torino, 2010 » Pagine/Capitoli: intero volume
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Ulteriori documenti destinati all’approfondimento di singole tematiche in relazione con il testo di Tahar Ben Jelloun saranno eventualmente forniti dal docente.

Metodi didattici
  • La lezione comporterà momenti di approfondimento linguistico e momenti di analisi e studio del testo letterario:

    A) La fase di riflessione grammaticale, costruita in sinergia con le parallele esercitazioni offerte dal CLA, vedrà approcci di natura comunicativa ma anche linguistico-strutturale.

    B) Nella fase di studio del testo, le competenze di comprensione e produzione saranno rafforzate attraverso attività di natura partecipativa:

    - presentazione delle tematiche e conversazione in lingua;
    - lettura e traduzione;
    - visione e/o ascolto di documenti filmici o sonori;
    - produzioni scritte sui contenuti disciplinari;
    - costruzione di percorsi tematici.
    - approfondimenti personali a partire dagli interessi mostrati.
Modalità di valutazione
  • - Parziale intermedio valutato: scritto consistente in un test di grammatica con questionario in francese sui contenuti disciplinari. La griglia di valutazione sarà preliminarmente resa nota. Esito espresso in trentesimi.
    - Esame finale: orale. Esito espresso in trentesimi. Tale prova si svolgerà in tre momenti:

    1) Conversazione in lingua sui contenuti disciplinari affrontati a lezione (testo studiato e relative tematiche);
    2) Lettura di un brano in francese, tratto dall’opera in programma, e sua traduzione in italiano (orale);
    3) Domande di lingua a partire dal brano appena letto e tradotto.

    L'esito finale, pure espresso in trentesimi, risulterà dalla media aritmetica delle valutazioni ottenute nelle due prove.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Francese