Comunicazione pubblica e open government

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 8
  • Ore 40
  • Classe di laurea LM-19
Lucia D'Ambrosi / Ricercatore / Sociologia dei processi culturali e comunicativi (SPS/08)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Si consiglia la propedeucità di Comunicazione di marketing e social media.

Obiettivi del corso

Il corso intende fornire una conoscenza di base delle tipologie e dei campi di applicazione
della comunicazione pubblica, con particolare riferimento all'informatizzazione e la
digitalizzazione generale della Pubblica Amministrazione.
Risultati attesi: gli studenti dimostreranno di aver compreso i fondamenti concettuali della
disciplina d'insegnamento, in ambito nazionale e europeo, e di saper gestire l'attività di
informazione e comunicazione della Pubblica Amministrazione attraverso le tecnologie
innovative.

Programma del corso

Il corso si articola in tre moduli. Il primo modulo approfondisce l'ambito generale della
comunicazione pubblica in Italia con riferimento ai seguenti argomenti: le
definizioni e gli approcci interpretativi; il quadro normativo; i modelli, le funzioni ed i campi di
applicazione della comunicazione pubblica ( Urp, Ufficio Stampa); il linguaggio, le tecniche e
gli strumenti della comunicazione pubblica; la partecipazione del cittadino e i processi
decisionali inclusivi (3 CFU).
Il secondo modulo si sofferma sull'e-government e l'uso delle nuove tecnologie nella Pubblica
Amministrazione in relazione al miglioramento dei servizi finali resi agli utenti (3 CFU).
In terzo modulo approfondisce il ruolo e il funzionamento delle Istituzioni Europee con
riferimento all'attività e agli strumenti d'informazione e comunicazione (2 CFU).

Durante il corso verrà affrontato il macrotema "Identità, relazioni e nuovi media", per un
approfondimento multidisciplinare dell'area dell'Area sociologica, della comunicazione e delle
scienze umane. Il focus d'analisi del corso riguarderà l'Identità in rete dei cittadini e
l'attivazione di processi relazionali e partecipativi con le Amministrazioni digitali.
Sono, inoltre, programmati eventuali seminari interdisciplinari di job placement con esperti
del settore.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Grandi R. La comunicazione pubblica. Teorie, casi, profili normativi Carocci, Roma, 2007 » Pagine/Capitoli: Nuova edizione aggiornata
  • 2.  (A) Lovari A. Networked citizens. Comunicazione Pubblica e Amministrazioni digitali FrancoAngeli, Milano , 2013
  • 3.  (A) Maresi A., D'Ambrosi L. Dal comunicare al fare l'Europa. Best practice e linee guida operative Eum, Macerata, 2016
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il programma per gli studenti frequentanti e non frequentanti è lo stesso.
Il programma da 8 CFU prevede lo studio di tre testi:
Grandi R., La comunicazione pubblica. Teorie, casi, profili normativi, Nuova edizione aggiornata, Roma, Carocci, Ristampa 2016 (cap. 1,2,4, 5, 6,7)
Lovari A., Networked citizens. Comunicazione Pubblica e Amministrazioni digitali, Franco Angeli, Milano, 2013
Maresi A., D'Ambrosi L., Dal comunicare al fare l'Europa. Best practice e linee guida operative, Eum, Macerata, 2016

Il programma da 6 CFU prevede lo studio di due testi:
Grandi R., La comunicazione pubblica. Teorie, casi, profili normativi, Nuova edizione aggiornata, Roma, Carocci, Ristampa 2016 (cap. 1,2,4, 5, 6,7)
Maresi A., D'Ambrosi L., Dal comunicare al fare l'Europa. Best practice e linee guida operative, Eum, Macerata, 2016

Durante le lezioni saranno suggerite agli studenti alcune letture di approfondimento. Tali materiali saranno disponibili nella pagina web della docente alla voce materiali. Il numero di pagine dei testi di studio corrisponde ad un carico didattico congruo alla materia d'esame.
Per gli studenti iscritti ai "servizi aggiuntivi di didattica on-line", oltre alle presentazioni in ppt, saranno rese disponibili le audioregistrazioni delle lezioni e alcuni testi di approfondimento. La docente è disponibile per video-chiamate da concordare con il tutor tecnico.

STUDENTI ERASMUS: Gli studenti possono studiare uno dei seguenti testi:
L. D'Ambrosi, A. Maresi, Communicating Europe in Italy. Shortcomings and opportunities, Eum, Macerata, 2013
Gli studenti Erasmus devono, inoltre, realizzare una tesina su un argomento a scelta che sia trattato nel testo d'esame.

Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate
    - Visione di materiali audio-video
    - Testimonianze di esperti
    - Esercitazioni e analisi di studio attraverso l'uso di strumenti di didattica interattiva

Modalità di valutazione
  • La verifica dell'apprendimento è orale e sarà espressa in voto.Le domande saranno tese ad
    accertare la conoscenza delle tipologie e dei campi di applicazione della comunicazione
    pubblica e a valutare la capacità critica -argomentativa dei processi di modernizzazione della
    PA. Nell'ambito del corso saranno, inoltre, proposte esercitazioni o analisi di casi di studio per
    verificare la conoscenza degli argomenti trattati a lezione e la capacità di analisi e
    sperimentazione dei dei prodotti della comunicazione pubblica.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Italiano

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese