Etica fondamentale - Mod. 2 - etica pubblica

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Luigi Alici / Professore di ruolo - I fascia / Filosofia morale (M-FIL/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza completa della Storia della filosofia e possesso di nozioni fondamentali intorno ai metodi, obiettivi e tradizioni della Filosofia morale. Capacità di comprendere criticamente testi filosofici e stabilire connessioni teoriche.

Obiettivi del corso

Attraverso l'analisi dell'opera di Hannah Arendt, "Vita activa", l'obiettivo è:
- acquisire una conoscenza critica di questioni fondamentali intorno alle forme della vita attiva;
- essere in grado di discuterne le implicazioni etiche e politiche allo scopo di:
- sviluppare capacità di analisi, argomentazione e valutazione critica;
- competenze comunicative elevate;
- adeguate abilità relazionali;

Programma del corso

Hannah Arendt: lo spazio pubblico tra etica e politica

1. "Vita activa":
a) il pubblico e il privato
b) lavoro, opera, azione
c) contemplazione e azione nell'età moderna

2. La violenza e la banalità del male

3. Forme della responsabilità personale e pubblica

Sono previste articolazioni diverse per fasce di CFU e studenti non frequentanti, indicate nel campo "Informazioni aggiuntive".

Ai sensi del Regolamento didattico di ateneo, concernente la "possibilità di autorizzare (soprattutto per i corsi di laurea magistrale e di formazione avanzata) progetti di sperimentazione, ispirati a principi di innovazione didattica, che prevedano anche attività svolte in forme interdisciplinari e cooperative, sulla base di un coinvolgimento collegiale di più docenti" ( art. 6, come 6, lett. C), il corso partecipa, in collaborazione con Tradizioni filosofiche medievali (Prof. Guido Alliney) e Percorsi storici nel pensiero greco (Prof. Maurizio Migliori), allo sviluppo di un modulo interdisciplinare sul tema: "Natura e libertà: diversità temporali e azione comune".
Il modulo intende promuovere la capacità di articolare temi e problemi in prospettiva interdisciplinare, favorendo il confronto di categorie e metodologie a partire da diversi ambiti del sapere e lo sviluppo di paradigmi argomentativi plurali (NON si richiede che l* student* frequenti obbligatoriamente anche gli altri corsi).


Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) H. Arendt Vita activa: la condizione umana Bompiani, Milano, 2009 » Pagine/Capitoli: per intero
  • 2.  (A) L. Boella Hannah Arendt : agire politicamente, pensare politicamente Feltrinelli, Milano, 2005 » Pagine/Capitoli: Per intero, in alternativa a Forti
  • 3.  (A) S. Forti Hannah Arendt tra filosofia e politica Bruno Mondadori, Milano, 2006 » Pagine/Capitoli: per intero, in alternativa a Boella
  • 4.  (C) H. Arendt Sulla violenza Guanda, Parma, 2001 » Pagine/Capitoli: ni
  • 5.  (C) H. Arendt La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme Feltrinelli, Milano, 2013
  • 6.  (C) H. Arendt Responsabilità e giudizio Einaudi, Torino, 2004
  • 7.  (C) H. Arendt Lavoro, opera, azione : le forme della vita attiva Ombre corte, Verona, 2006
  • 8.  (C) R. Parri Mondo comune. Spazio pubblico e libertà in Hannah Arendt Iaca Book, Milano, 2003
  • 9.  (C) E. Faini Gatteschi Soggetto e azione : unicità e essere in comune nel pensiero di Hannah Arendt Glossa, Milano, 2009
  • 10.  (C) L.G. Musso Tra Archein e Prattein. Agire libero e fondazione politica nel pensiero di Hannah Arendt Vita e pensiero, Milano, 2014
  • 11.  (C) A. Bethania Etica, responsabilità e giudizio in Hannah Arendt Mimesis, Milano - Udine, 2015
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

1) Programma da 6 CFU:
a) per gli studenti che assicurano una frequenza attiva, lo studio può essere limitato a due testi: - Vita activa di H. Arendt (n. 1)
- un'opera a scelta tra: L. Boella (n. 2) oppure S. Forti (n. 3);
b) chi partecipa a un'attività seminariale, con la produzione di un testo scritto, è esonerato dall'opera a scelta, di cui al punto precedente
c) testi consigliati offrono comunque ulteriori opportunità di approfondimento, accreditabili previo accordo con il docente;
d) agli studenti non frequentanti o con debiti di frequenza saranno proporzionatamente assegnati, previo accordo con il docente, percorsi di studio integrativo.
2) Per studenti eventualmente con fasce diverse di CFU sono previsti programmi proporzionalmente differenziati, da concordare con il docente

Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate
    - Approfondimento seminariale e gruppi di discussione
    - Possibilità di produrre di testi scritti
Modalità di valutazione
  • La prova è orale, con valutazione di testi scritti prodotti, ed è volta ad accertare:
    - quantità e qualità delle conoscenze
    - capacità di analisi, organizzazione e argomentazione logica
    - chiarezza e rigore espositivo.
    Tiene conto altresì di competenze comunicative e abilità relazionali manifestate negli approfondimenti seminariali e nei gruppi di discussione
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese