Etica della vita

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-78
Luigi Alici / Professore di ruolo - I fascia / Filosofia morale (M-FIL/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza completa della Storia della filosofia e possesso di nozioni fondamentali intorno ai metodi, obiettivi e tradizioni della Filosofia morale. Capacità di comprendere criticamente testi filosofici e stabilire connessioni teoriche.

Obiettivi del corso

Attraverso una ricostruzione del rapporto tra filosofia e medicina, l'obiettivo è:
- favorire una conoscenza critica del dibattito odierno intorno all'etica della cura e alla medicina narrativa
- far acquisire capacità di analisi, argomentazione e valutazione critica di questioni complesse
- sviluppare competenze comunicative elevate e abilità relazionali.

Programma del corso

La bioetica tra filosofia e medicina

1. La fragilità personale e interpersonale: limite e ferita
2. Caring function e curing function: linee di etica della cura
3. La medicina basata sulla narrazione

Avvertenze
1) Programma da 6 CFU:
a) Per gli studenti che assicurano una frequenza attiva lo studio personale può essere limitato ai due testi adottati (Alici e Marinelli);
b) chi partecipa a un'attività seminariale, con la produzione di un testo scritto, è esonerato da una delle due opere obbligatorie;
c) i testi consigliati offrono ulteriori opportunità di approfondimento seminariale, accreditabili previo accordo con il docente;
d) agli studenti con debiti di frequenza saranno proporzionatamente assegnati, previo accordo con il docente, percorsi di studio integrativo;
2) Programma da 9 CFU: ai due testi testi adottati deve essere aggiunto il libro di H. Jonas, Tecnica medicina ed etica

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) L. Alici Il fragile e il prezioso. Bioetica in punta di piedi Morcelliana, Brescia, 2015 » Pagine/Capitoli: per intero
  • 2.  (A) M. Marinelli Trattare le malattie, curare le persone. Idee oer una Medicina Narrativa FrancoAngeli, Milano, 2015
  • 3.  (C) L. Mortari Filosofia della cura Cortina, Milano, 2015
  • 4.  (C) H. Jonas, Tecnica, medicina ed etica. Prassi del principio responsabilità Einaudi, Torino, 1997
  • 5.  (C) H.-G. Gadamer Dove si nasconde la salute Cortina, Milano, 1994
  • 6.  (C) I. Lizzola, Aver cura della vita. L'educazione alla prova: la sofferenza, il congedo, il nuovo inizio Città aperta, troina, 2006
  • 7.  (C) L. Alici (a cura di) La felicità e il dolore. Verso un'etica della cura, Aracne, Roma, 2010
  • 8.  (C) L. Alici (a cura di) Prossimità difficile. La cura tra compassione e competenza Aracne, Roma, 2012
  • 9.  (C) E. Buzzi Etica della cura medica La Scuola, Brescia, 2013
  • 10.  (C) M.T. Russo Corspo, salute, cura. Linee di antropologia biomedica Rubbettino, Soveria MAnnelli, 2004
  • 11.  (C) P. Vineis Nel crepuscolo della probabilità Einaudi, Torino, 1999
  • 12.  (C) L. Alici (a cura di) La "cellula del buon consiglio". Condividere la deliberazione pratica Aracne, Roma, 2015
  • 13.  (C) M. Gensabella Furnari Vulnerabilità e cura. Bioetica ed esperienza del limite Rubbettino, Soveria Mannelli, 2008
Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate, approfondimento seminariale e gruppi di discussione, possibilità di produrre testi scritti
Modalità di valutazione
  • La prova è orale, con possibilità di valutazione di testi scritti, ed è volta ad accertare:
    - per il 30%: quantità e qualità delle conoscenze,
    - per il 30%: capacità di analisi, organizzazione e argomentazione logica,
    - per il 20%: competenze comunicative e abilità relazionali manifestate negli approfondimenti seminariali e nei gruppi di discussione
    - per il 20%: chiarezza e rigore espositivo, nell'esposizione scritta e orale
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese