Educazione musicale

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 9
  • Ore 58
  • Classe di laurea LM-85 bis
Luisa Curinga / Professoressa a contratto
Prerequisiti

Nessuno

Obiettivi del corso

Il corso si propone di fornire una conoscenza di base dei fondamenti teorici e
metodologici dell'educazione musicale per l'infanzia e di stimolare la riflessione sul
valore della musica per la formazione della persona. A partire dai traguardi e dagli
obiettivi musicali previsti dal vigente ordinamento scolastico, sarà avviato un percorso
di comprensione e conoscenza dei principali elementi costitutivi dell'esperienza
musicale, finalizzato ad acquisire gli strumenti operativi necessari per progettare e
gestire attività didattiche musicali nelle scuole dell'infanzia e primaria.

Programma del corso

I MODULO - 15 ore
FONDAMENTI TEORICI E METODOLOGICI DELL'EDUCAZIONE MUSICALE NELLE
SCUOLE DELL'INFANZIA E PRIMARIA

L'EDUCAZIONE MUSICALE PER L'INFANZIA: EDUCARE CON LA MUSICA E ALLA
MUSICA

- L'esperienza musicale nello sviluppo globale della persona: aspetti cognitivi,
culturali, logici, spaziali, emozionali e affettivi, relazionali e di sensibilizzazione
estetica
- Lo sviluppo psicologico-musicale dei bambini
- L'intelligenza musicale
- Udire, percepire, ascoltare
- Lo sviluppo del senso critico e dell'autonomia di giudizio
- I vissuti musicali e le competenze dei bambini e degli educatori

LA PEDAGOGIA MUSICALE DAL XX SECOLO A OGGI
- Alle origini della pedagogia musicale moderna: i metodi storici di educazione
musicale del XX secolo
- Le nuove tendenze


II MODULO - 18 ore
CRESCERE MUSICALI. L'ALFABETIZZAZIONE MUSICALE COME STRUMENTO
FORMATIVO ED ESPRESSIVO

IL LESSICO ESSENZIALE DELLA MUSICA
- I parametri del suono: altezza, intensità, timbro
- Durata, pulsazione, ritmo, metro
- Dinamica e agogica
- Melodia e armonia
- Suoni, rumori e silenzio

L'EDUCAZIONE MUSICALE NELLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO
DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E DEL PRIMO CICLO D'ISTRUZIONE
- L'educazione musicale nell'ordinamento scolastico italiano dal 1985 al 2012
- I traguardi per lo sviluppo delle competenze musicali nella scuola dell'infanzia
- Gli obiettivi di apprendimento e i traguardi per lo sviluppo delle competenze
musicali nella scuola primaria


CONOSCERE E FARE LA MUSICA: PRATICA, TEORIA E STORIA

- Ascoltare la musica: funzione sociale; riconoscimento della struttura formale;
interpretazione semantica
- Produrre la musica: ritmo e movimento, intonazione della voce e diverse modalità di
canto, uso degli strumenti musicali convenzionali e non convenzionali, inventare e
comporre
- Capire e ricreare il mondo attraverso la musica: il paesaggio sonoro
- Scrivere e leggere la musica: notazione informale e formale
- Conoscere la musica: didattica della storia


III MODULO - 15 ore
MUSICA COME APPRENDIMENTO E MUSICA COME TERAPIA

LA PROGRAMMAZIONE E LA PROGETTAZIONE DELL'ATTIVITÀ EDUCATIVA MUSICALE
- Progetti e proposte per la scuola dell'infanzia
- Progetti e proposte per la scuola primaria

LA MUSICOTERAPIA A SCUOLA
- Definizione, potenzialità, modelli e ambiti di intervento
- Esempi operativi

LABORATORIO - 10 ore - 1 CFU
DALLA TEORIA ALLA PRATICA. ESEMPI DI INTERVENTO DI DIDATTICA MUSICALE
NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E PRIMARIA

Il laboratorio si propone di far acquisire ai corsisti gli elementi di base per la
progettazione di attività di didattica musicale destinate agli alunni della scuola
dell'infanzia e della scuola primaria. A partire dai contenuti oggetto dei tre
moduli precedenti, verranno proposti alcuni esempi pratici di intervento e fornite
le indicazioni necessarie per poterli adattare ai differenti contesti scolastici e
ambientali.

Il programma di studio per frequentanti e non frequentanti è il medesimo.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Giorgio Pagannone Le funzioni formative della musica, in «Musica, Ricerca e Didattica», a cura di A. Nuzzaci e G. Pagannone Pensa Multimedia, Lecce, 2008 » Pagine/Capitoli: pp. 113-156
  • 2.  (A) Enrico Bottero Educazione musicale. Orientamenti, proposte didattiche, curricoli dalla scuola delI'infanzia alla media inferiore FrancoAngeli, Milano, 2004 » Pagine/Capitoli: 51-76; 79-102; 111-151; 155-179
  • 3.  (A) Giuseppina La Face Bianconi Le pedate di Pierrot. Comprensione musicale e didattica dell'ascolto, in Musikerziehung. Erfahrungen und Reflexionen, a cura di F. Comploi Weger, Bressanone/Brixen, 2005
  • 4.  (A) Ira Vannini Educazione musicale: progettualità educativa e didattica nella scuola «Musica Docta. Rivista digitale di Pedagogia e Didattica della Musica», III/2013, Bologna, 2013 » Pagine/Capitoli: 117-120
  • 5.  (A) Maria Teresa Moscato La musica nella scuola: una prospettiva pedagogica globale «Musica Docta. Rivista digitale di Pedagogia e Didattica della Musica», II/2012, Bologna, 2012 » Pagine/Capitoli: 69-77
  • 6.  (A) Dispense a cura della docente Cfr. Bibliografia di ogni modulo nella sezione "Informazioni aggiuntive" -, -, 2017 » Pagine/Capitoli: -
  • 7.  (A) Filmati di musicoterapia Elenco completo nella Sezione "Informazioni aggiuntive", Bibliografia III modulo -, - , 2017 » Pagine/Capitoli: -
  • 8.  (C) Lorenzo Bianconi Superstizioni pedagogico-musicali. La storia desaparecida, in La Musica tra Conoscere e Fare, a cura di G. La Face Bianconi e A. Scalfaro FrancoAngeli, Milano, 2011 » Pagine/Capitoli: 24-41
  • 9.  (C) Fabrizio Della Seta Musica nella storia e musica come storia, in Educazione musicale e Formazione, a cura di G. La Face Bianconi e F. Frabboni FrancoAngeli, Milano, 2008 » Pagine/Capitoli: 379-386
  • 10.  (C) Benedetto Vertecchi, Raffaele Pozzi L'apporto della lettura e della scrittura musicale alla costruzione del repertorio dei simboli, in Educazione musicale e Formazione, a cura di G. La Face Bianconi e F. Frabboni FrancoAngeli, Milano, 2008 » Pagine/Capitoli: 289-301
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Nel corso delle lezioni saranno utilizzati anche materiali multimediali. Le dispense e i materiali a cura della docente relativi ai tre moduli saranno forniti all'inizio di ogni modulo.

BIBLIOGRAFIA I MODULO:
Giorgio Pagannone, Le funzioni formative della musica, in «Musica, Ricerca e Didattica», a cura di A. Nuzzaci e G. Pagannone, Lecce, Pensa Multimedia, 2008, pp. 113-156.
Giuseppe Grazioso, Come e perché la musica, in Educazione musicale. Orientamenti, proposte didattiche, curricoli dalla scuola delI'infanzia alla media inferiore, FrancoAngeli, Milano 2004, paragrafi 1,2,3, pp. 51-65.
Dispense a cura della docente:
1. Musica e formazione globale del bambino
2. La pedagogia musicale dal XX secolo a oggi

BIBLIOGRAFIA II MODULO:
- Enrico Bottero (a cura di), Educazione musicale. Orientamenti, proposte didattiche, curricoli dalla scuola delI'infanzia alla media inferiore, FrancoAngeli, Milano 2004: Cap. 3, Giuseppe Grazioso, Come e perché la musica, paragrafi 4-10, pp. 65-76; Parte III - Curricoli: Cap. 9, Enrico Bottero, Una proposta di curricolo musicale di base; Cap. 10, Rita Cremonesi, Scuola dell'infanzia; Cap. 11, Ivana Gianmoena, Scuola primaria, pp. 155-179.
- G. La Face Bianconi, Le pedate di Pierrot. Comprensione musicale e didattica dell'ascolto, in Musikerziehung. Erfahrungen und Reflexionen, a cura di F. Comploi, Bressanone/Brixen, Weger, 2005, pp. 40-60.
- Ira Vannini, Educazione musicale: progettualità educativa e didattica nella scuola, «Musica Docta. Rivista digitale di Pedagogia e Didattica della Musica», III, 2013, pp. 117-120.
M. T. Moscato, La musica nella scuola: una prospettiva pedagogica globale, «Musica Docta. Rivista digitale di Pedagogia e Didattica della Musica», II, 2012, pp. 69-77.

Dispense a cura della docente:
3. Il lessico essenziale della musica
4. L'educazione musicale nell'ordinamento scolastico italiano dal 1985 al 2012

BIBLIOGRAFIA III MODULO:
Enrico Bottero (a cura di), Educazione musicale. Orientamenti, proposte didattiche, curricoli dalla scuola delI'infanzia alla media inferiore: Cap. 4, Alessandro Padovani, Produrre; Cap. 5, Id, Esperienze di produzione nella scuola dell'infanzia; Cap. 6, Id., Esperienze di produzione nella scuola primaria, pp. 79-102; Cap. 8, Giuseppe Grazioso, Ascoltare, pp. 111-151.
Dispense a cura della docente:
5. Fare e capire la musica nelle scuole dell'infanzia e primaria: proposte operative
6. Breve introduzione alla musicoterapia

Visione dei seguenti video sulla musicoterapia presenti in rete:
Musicoterapia e autismo
http://www.youtube.com/watch?v=QRDIZ65t668&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=UyeG4AHpTxo&feature=related
http://www.youtube.com/watch?v=7eKzATXNLTI
http://www.youtube.com/watch?v=OFLJJlOCVsw
https://www.youtube.com/watch?v=13DiS7cPgX0

Musicoterapia e sindrome di Rett
http://www.youtube.com/watch?v=yTzBvK-9HSo&feature=related

Modello Nordoff Robbins - Nordoff-Robbins center prima e seconda parte
http://www.youtube.com/watch?v=_CuAjiU7RBg
http://www.youtube.com/watch?v=QB_s0PB2nQs

Musicoterapia e cancro
http://www.youtube.com/watch?v=hYLlfUTxOOk

Musicoterapia e sordità
http://www.youtube.com/watch?v=dEHVUD3G7jU

Musicoterapia a scuola per bimbi con bisogni speciali
http://www.youtube.com/watch?v=PzeNcKzaLfQ

N.B.: La maggior parte dei testi adottati/consigliati sono liberamente disponibili in rete. All'inizio del corso saranno fornite indicazioni in merito.

Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate.
    - Visione di materiali multimediali
    - Produzione guidata e ragionata di progetti didattici
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è orale e consta di una serie di domande tese ad accertare
    la conoscenza teorica e metodologica acquisita dallo studente, oltre che a verificare
    la capacità di elaborare progetti mirati di educazione musicale che traducano la teoria
    in concreta realtà didattica. La prova di accertamento riguarda anche le attività svolte
    durante il laboratorio, e la valutazione è unica.
    I criteri di valutazione comprendono: correttezza e pertinenza dei contenuti; capacità
    di rielaborazione personale ed eventuali riflessioni critiche; proprietà di linguaggio e
    chiarezza espositiva. Per ognuno di questi tre punti vengono assegnati fino a un
    massimo di 10/30.
    È inoltre prevista una verifica intermedia facoltativa, scritta, sulle tematiche del primo
    modulo, valutata secondo gli stessi criteri
    dell'esame orale. Indicazioni dettagliate su tempi, bibliografia e modalità di
    svolgimento saranno fornite con adeguato anticipo.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Francese, Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Francese- Inglese

  Torna alla scheda
Calendario
 Notizie
  Materiali didattici