Lingua e traduzione tedesca ii (AL) - Mod. b "traduzione per la promozione turistica"

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-12
Miriam Morf / Professore a contratto
Prerequisiti

Il corso prevede conoscenze linguistiche e competenze che corrispondono a un livello avanzato (B1/B2) del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Nello specifico si richiede una comprensione della lingua tedesca pari a un livello B1 avanzato e un livello B2 nella competenza produttiva dell'italiano.

Obiettivi del corso

Il corso è strutturato in maniera tale che gli studenti approfondiscano le tecniche traduttive e implementino le loro competenze in merito alla traduzione di testi turistici dal tedesco all'italiano. Attraverso le esercitazioni pratiche verranno ampliate le conoscenze morfosintattiche proprie della lingua tedesca, facendo particolare attenzione alla resa traduttiva di certe strutture linguistiche e terminologiche. Particolare importanza è data all'arricchimento del lessico specifico e del vocabolario tecnico di settore nonché all'individuazione delle soluzioni traduttive più adeguate tenendo presenti tutte le possibili strategie di equivalenza e adattamento.

Programma del corso

Obiettivo principale del corso è approfondire le tecniche traduttive, già acquisite dagli studenti durante il primo anno di studio, approfondendo l'ambito della traduzione turistica dal tedesco all'italiano.
Il corso, in cui accanto a lezioni di tipo teorico verranno proposte esercitazioni da svolgere sia in classe che a casa, sarà volto ad arricchire le competenze interlinguistiche degli studenti attraverso il continuo confronto tra le strutture morfosintattiche e lessicali, con particolare attenzione al linguaggio specialistico considerato del tedesco e dell'italiano e a individuare le soluzioni traduttive più adeguate in base all'ambito specifico trattato. L'analisi contrastiva con cui verranno affrontati i testi delle esercitazioni pratiche punta a un ampliamento delle conoscenze specialistiche in tedesco e a un perfezionamento di quelle
relative alla produzione scritta in italiano, nonché ad implementare strategie e conoscenze procedurali specifiche della traduzione in ambito turistico.
Le lezioni di tipo teorico verteranno prevalentemente sulla delineazione delle competenze linguistico-culturali del mediatore linguistico in ambito turistico, nonché sull'approfondimento delle conoscenze necessarie alla prassi traduttiva. Verranno quindi evidenziati i passaggi necessari alla traduzione di un testo passando dalla fase ricettiva (rezeptive Phase), che comprende a sua volta la lettura, comprensione e interpretazione del testo di partenza (TP), alla fase traduttiva (Übersetzungsphase), che consiste nella riformulazione del testo e nella documentazione ad essa necessaria, per poi arrivare alla fase di revisione finale del testo di arrivo (Redaktion). Nella fase ricettiva si esamineranno le caratteristiche dei vari testi turistici (brochure, guide, cataloghi, volantini, ecc..), p.e. la struttura testuale e le scelte linguistiche e terminologiche. In relazione al testo di arrivo (TA) verranno valutate strategie di equivalenza e adattamento, che devono obbligatoriamente venire adottate tenendo in considerazione la differenza tra cultura di partenza e di arrivo, per soddisfare appieno le aspettative dei destinatari. Il traduttore che opera nel settore turistico deve infatti saper operare scelte traduttive che rispettino appieno il testo di partenza, considerandone sia l'intenzione informatica che quella appellativa utilizzate per accattivare l'utenza e adattandole al pubblico di arrivo.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Federica Scarpa La traduzione specializzata Hoepli, Milano, 2008
  • 2.  (C) Umberto Eco Dire quasi la stessa cosa Bompiani, Milano, 2003
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

I testi proposti durante le lezioni saranno di diverse tipologie e verranno, di volta in volta, caricati dalla docente sulla sua pagina web e raccolti in una dispensa curata personalmente dalla docente. Tutti i testi proposti saranno autentici.

Metodi didattici
  • Le lezioni verranno strutturate secondo due approcci complementari. Alle lezioni frontali teoriche sulla traduzione specialistica, in particolare di ambito turistico, seguiranno esercitazioni pratiche che prevedono momenti di dialogo e di interazione partecipativa degli studenti nonché piccoli lavori di gruppo. Durante le esercitazioni pratiche verranno stimolate le abilità relazionali e cognitive mediante metodologie di problem solving e metacognitive. La docente affiderà come compito a casa un'esercitazione di traduzione a settimana che verrà corretta in classe, affinché alla fine del corso gli studenti abbiano a disposizione esempi di traduzione di varie tipologie testuali riguardanti l'ambito considerato.
Modalità di valutazione
  • 1. La prova è scritta e prevede due parti: a. una prima di grammatica strutturata con esercizi di completamento e due domande aperte sui contenuti trattati durante le lezioni di lettorato; b. una seconda prova di traduzione dal tedesco all'italiano (DE>IT) di un breve testo turistico.
    2. Il voto sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri: competenza linguistica (grammaticale e morfosintattica), capacità di tradurre in maniera appropriata utilizzando soluzioni traduttive adeguate e il lessico specifico, con particolare attenzione alla resa traduttiva di strutture linguistiche e terminologiche proprie dell'ambito turistico.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Tedesco

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Tedesco