Grammatica italiana

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 7
  • Ore 46
  • Classe di laurea LM-85 bis
Maila Pentucci / Professoressa a contratto
Prerequisiti

- Conoscenza di base delle regole e delle strutture morfosintattiche della lingua italiana
- Capacità di comprendere ed elaborare in maniera corretta testi scritti ed orali
- Consapevolezza nell'uso della lingua, anche come strumento di cittadinanza, identità e partecipazione

Obiettivi del corso

- Conoscere la struttura morfologica, sintattica e grammaticale della lingua italiana, in
dimensione sia diacronica che sincronica
- Conoscere i criteri normativi della lingua, la distanza e gli allineamenti rispetto all'uso
- Conoscere la dimensione testuale della grammatica

Obiettivi formativi per la didattica della disciplina
- Conoscere le principali teorie e modelli relativi alla riflessione sulla lingua
- Conoscere strumenti, mediatori e risorse utili per l'insegnamento della grammatica italiana
- Conoscere le Indicazioni Nazionali del 2012 ed il Quadro di Riferimento INVALSI per l'Italiano

Risultati attesi
- Essere in grado di analizzare ed interpretare i testi in base alle loro strutture morfosintattiche
e lessicali
- Essere in grado di analizzare e progettare pratiche didattiche in base ai principali modelli
didattici, sia normativi che acquisizionali
- Essere in grado di analizzare, comprendere ed utilizzare mediatori

Programma del corso

Il corso (6 CFU) ha lo scopo di presentare gli aspetti grammaticali e morfosintattici della lingua
italiana
in una visione sistemica, in base alla quale la testualità, nella sua accezione più ampia,
rappresenta la dimensione entro la quale esercitare competenze ricostruttive, deduttive ed
induttive per rintracciarne forme, regolarità e connotazioni.
Particolare importanza sarà data alla didattica della grammatica italiana, per comprendere
tanto le forme normative tradizionalmente presenti nelle aule scolastiche, quanto le
grammatiche "altre" che possono far confrontare l'alunno con la dinamicità e la variabilità della
lingua stessa.
L'insegnamento sarà suddiviso nei seguenti moduli:

1. La lingua come sistema. La frase e le sue componenti, la centralità del verbo, le categorie
grammaticali e lessicali.

2. Dalla frase al testo. I circostanti, le espansioni, frasi complesse e composte. Punteggiatura e
lessico.

3. La grammatica nell'educazione linguistica. Il sillabo grammaticale a scuola, le Indicazioni
Nazionali, il Quadro di Riferimento INVALSI. La trasposizione didattica e la progettazione del
curricolo.

4. Gli strumenti, i mediatori, i manuali scolastici e le risorse digitali in grado di supportare la
progettazione delle unità di apprendimento di riflessione sulla lingua.

LABORATORIO (1 CFU)
Il laboratorio è finalizzato all'analisi di pratiche didattiche relative alla riflessione sulla lingua ed
alla progettazione e realizzazione di attività in situazioni reali o simulate. In particolare le
attività, realizzate in gruppi o in coppie saranno orientate verso i seguenti temi:

- Analisi dei manuali scolastici o di mediatori per l'insegnamento della grammatica, loro
smontaggio e riutilizzo in situazioni didattiche.
- Progettazione di unità di lavoro di riflessione sulla lingua
- Analisi e riutilizzo in situazione delle prove invalsi relative alla riflessione grammaticale e
sintattica.

Gli studenti dovranno produrre un elaborato in base ad una delle precedenti piste ed alle
indicazioni fornite a lezione, che concorrerà alla valutazione del corso.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Sabatini, Francesco; Camodeca, Carmela; De Santis, Cristiana Sistema e testo. Dalla grammatica valenziale all'esperienza dei testi Loescher, Torino, 2011 » Pagine/Capitoli: da p. 107 a p. 178; da p. 315 a pag. 332; da p. 455 a p. 498 (tot. pagg. 131)
  • 2.  (A) Lo Duca, Maria Giuseppa Viaggio nella grammatica Esplorazioni e percorsi per i bambini della scuola primaria Carocci, Roma, 2018 » Pagine/Capitoli: tutto (da p. 11 a p. 256)
  • 3.  (C) Lo Duca, Maria Giuseppa Lingua italiana ed educazione linguistica. Tra storia, ricerca e didattica. Carocci, Roma, 2013 » Pagine/Capitoli: p. 115-196
  • 4.  (C) Pentucci, Maila Come da manuale. La trasposizione didattica nei contesti d'insegnamento-apprendimento Junior, Reggio Emilia, 2018 » Pagine/Capitoli: cap. 1 e 2 (p. 39-85)
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Altre risorse didattiche utilizzate:
- Diapositive delle lezioni
- Indicazioni nazionali per il curricolo 2012
- Quadro di Riferimento INVALSI per l'Italiano, u.v.

I suddetti materiali saranno disponibili sulla pagina del docente

Metodi didattici
  • - Lezione frontale con supporti digitali
    - Lezione partecipata e dialogata, anche attraverso l'utilizzo di strumenti tecnologici per la
    collaborazione in aula e fuori aula.
    - Lavoro di gruppo e/o a coppie
    - Analisi di pratiche didattiche (su tracce verbali, progettuali o video)
    - Analisi di materiali e strumenti didattici.

    PER IL LABORATORIO
    Lavoro di gruppo
    Studi di caso
    Esperienze didattiche sul campo in connessione con l'attività di tirocinio diretto ed indiretto
    Produzione di un project work in gruppo e relativa presentazione (con valutazione finale)
Modalità di valutazione
  • Criteri di valutazione per lo scritto (concorre per il 45% alla valutazione finale):
    1) Conoscenza e comprensione degli argomenti oggetto del corso, contenuti nei libri in adozione
    2) Applicazione dei contenuti nei contesti linguistici
    3) Correttezza formale e chiarezza nell'esposizione
    Criteri di valutazione per l'orale (concorre per il 45% alla valutazione finale):
    1) Conoscenza e comprensione degli argomenti oggetto del corso
    2) Applicazione dei contenuti in situazioni di pratica didattica
    3) Rielaborazione critica dei contenuti appresi
    Sarà prevista una prova intermedia.


    LABORATORIO
    Produzione di un elaborato
    Presentazione dell'elaborato e peer assessment
    Discussione dell'elaborato durante il colloquio orale (concorre per il 10% alla valutazione finale)
  Torna alla scheda
Calendario
 Notizie
  Materiali didattici