Pedagogia sociale e della famiglia

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 10
  • Ore 60
  • Classe di laurea LM-85
Massimiliano Stramaglia / Professore di ruolo - I fascia / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Conoscenza dei fondamenti epistemologici della pedagogia generale.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di decodificare la natura pedagogica del fenomeno sociale del neodivismo e di individuare la domanda educativa sottesa al bisogno adolescenziale di identificazione negli idoli promossi dai mass media. Inoltre, a muovere da una forte centratura sulle relazioni educative familiari, si indaga il tema della significatività esistenziale delle consegne generazionali. I risultati di apprendimento attesi sono: sapere inquadrare l'azione educativa e favorirne la realizzazione nei contesti educativi familiari o rivolti ad adolescenti; avere una buona padronanza della metodologia di ricerca educativa di natura teoretica; saper applicare lo studio teorico e critico della pedagogia agli ambiti delle famiglie e delle realtà adolescenziali; saper sviluppare un'attenta riflessione sulle responsabilità etiche della società e dei vari soggetti implicati nel processo educativo.

Programma del corso

-Il corpo esibito e la materialità spettacolare
-La Look-at-Me Generation
-Sesso, musica e adolescenti
-Il fenomeno Madonna
-Un caso mediatico "anni Ottanta": Jem e le Holograms
-Un caso mediatico attuale: Lady Gaga
-Paternità, maternità e fase adolescenziale
-I nonni e la loro significatività esistenziale

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Massimiliano Stramaglia Amore è musica. Gli adolescenti e il mondo dello spettacolo SEI, Torino, 2011 » Pagine/Capitoli: 101-144
  • 2.  (A) Massimiliano Stramaglia Jem e Lady Gaga. The Origin of Fame Franco Angeli, Milano, 2014 » Pagine/Capitoli: 1-184
  • 3.  (A) Massimiliano Stramaglia Una madre in più. La nonna materna, l'educazione e la cura dei nipoti Franco Angeli, Milano, 2013 » Pagine/Capitoli: 1-153
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il programma d'esame è il medesimo per tutte le categorie di studenti (frequentanti e non frequentanti, in corso e fuori corso, in presenza e on line). Eventuali materiali aggiuntivi adoperati a lezione (dispense, slide) saranno inseriti tempestivamente nella pagina docente e consultabili da quanti lo riterranno utile.

Metodi didattici
  • Il corso intende:
    -attestare la conoscenza e la capacità di comprensione dei testi in linea di continuità con le conoscenze apprese nel corso del primo ciclo di studi proponendo attività di ricerca individuale e di gruppo in riferimento ai temi del divismo contemporaneo e del bisogno di affetti familiari sotteso a siffatta dinamica societaria;
    -sviluppare la conoscenza e la capacità di comprensione applicate proponendo esercitazioni individuali e di gruppo relative alla risoluzione di ipotetici conflitti familiari sulla base dei principi teorici del modello fenomenologico;
    -promuovere e facilitare l'autonomia di giudizio attraverso il ricorso al dibattito monitorato sugli argomenti discussi di volta in volta nel corso delle singole lezioni, stimolando il confronto e utilizzando, talora, lo strumento del cineforum quale pre-testo utile all'interiorizzazione delle responsabilità sociali ed etiche connesse alle conoscenze via via acquisite.
Modalità di valutazione
  • La valutazione complessiva consta di una prova di valutazione intermedia su una prima parte del programma e di un colloquio orale sulla restante parte. Gli esiti della prova di valutazione intermedia e del colloquio orale confluiscono nella determinazione del voto finale.
    La valutazione intende:
    -accertare la conoscenza e la capacità di comprensione dei testi;
    -verificare la capacità di operare collegamenti tra i testi;
    -certificare il livello raggiunto di autonomia di giudizio e di addestramento al pensiero critico;
    -controllare la capacità di esposizione orale e scritta in ordine alle conoscenze possedute e alla loro trasposizione critica in termini di fruibilità professionale.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese