Pedagogia sociale

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea L-19
Massimiliano Stramaglia / Professore di ruolo - I fascia / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Si presuppone un'adeguata conoscenza dei fondamenti epistemologici della pedagogia generale.

Obiettivi del corso

Il corso introduce ai fondamenti epistemologici della pedagogia sociale e ad alcune tematiche di interesse pedagogico e socio-educativo. L'obiettivo sostanziale è formare professionisti in grado di interagire nei differenti contesti di educazione e formazione con particolare riguardo ai mondi della prima e della seconda infanzia.

Programma del corso

-Lo statuto epistemologico della pedagogia sociale.
-La paternità: ruolo e funzione.
-La funzione educativa del padre in età infantile.
-I bambini e la cultura pop.
-Barbie: un'icona della modernità e del postmoderno.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Massimiliano Stramaglia I nuovi padri. Per una pedagogia della tenerezza EUM, Macerata, 2009 » Pagine/Capitoli: 157-248
  • 2.  (A) Massimiliano Stramaglia (a cura di) Pop pedagogia. L'educazione postmoderna tra simboli, merci e consumi Pensa Multimedia, Lecce-Rovato, 2012 » Pagine/Capitoli: 181-192
  • 3.  (A) Massimiliano Stramaglia (a cura di) Pop education. Chiaroscuri pedagogici nella cultura di massa Pensa Multimedia, Lecce-Rovato, 2016
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Lo studente è obbligato a fotocopiare la dispensa reperibile presso la portineria del Polo didattico Luigi Bertelli. Del volume: "Pop education. Chiaroscuri pedagogici nella cultura di massa", lo studente dovrà scegliere a proprio piacimento solo due contributi scientifici (o capitoli).

Metodi didattici
  • Lezioni frontali;
    Visione di materiali video;
    Dibattito monitorato.
Modalità di valutazione
  • La valutazione complessiva consta di una prova di valutazione intermedia in forma scritta su una prima parte del programma e di un colloquio orale sulla restante parte. Gli esiti della prova di valutazione intermedia e del colloquio orale confluiscono nella determinazione del voto finale. La valutazione intende:
    -accertare la conoscenza e la capacità di comprensione dei testi;
    -certificare il livello raggiunto di autonomia di giudizio e di addestramento al pensiero critico;
    -controllare la capacità di esposizione orale e scritta in ordine alle conoscenze possedute e alla loro trasposizione critica in termini di fruibilità professionale.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Inglese