Pedagogia sociale e della famiglia

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 10
  • Ore 60
  • Classe di laurea LM-85
Massimiliano Stramaglia / Professore di ruolo - I fascia / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

nessuno

Obiettivi del corso

A muovere da una forte centratura sulle relazioni familiari, il corso si propone di decodificare la natura pedagogica del fenomeno sociale del neodivismo e di individuare la domanda educativa sottesa al bisogno di identificazione negli idoli promossi dai mass media. Si indaga, infine, il tema della depressione nei suoi aspetti socio-educativi. I risultati di apprendimento attesi sono: sapere inquadrare l’azione educativa e favorirne la realizzazione nei contesti educativi familiari o rivolti a minori; avere una buona padronanza della metodologia di ricerca educativa di natura teoretica; saper applicare lo studio teorico e critico della pedagogia agli ambiti delle famiglie e delle realtà socio-culturali; saper sviluppare un’attenta riflessione sulle responsabilità etiche della società e dei vari soggetti implicati nel processo educativo.

Programma del corso

-Il fenomeno Madonna
-Un caso mediatico vintage: Jem e le Holograms
-Un caso mediatico attuale: Lady Gaga
-La depressione: un problema emergenziale

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) M. STRAMAGLIA (a cura di) Pop education. Chiaroscuri pedagogici nella cultura di massa Pensa MultiMedia, Lecce-Rovato, 2016 » Pagine/Capitoli: pp. 125-145
  • 2.  (A) M. STRAMAGLIA Jem e Lady Gaga. The Origin of Fame Franco Angeli, Milano, 2014 » Pagine/Capitoli: 1-184
  • 3.  (A) M. STRAMAGLIA, M.B. RODRIGUES Educare la depressione. La scrittura, la lettura e la parola come pratiche di cura Junior, Parma, 2018 » Pagine/Capitoli: 1-141
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il programma del corso è pari a 346 pagine complessive. Nell’ambito del corso sono previste attività di approfondimento delle tematiche in esame.

Metodi didattici
  • Il corso intende:
    -attestare la conoscenza e capacità di comprensione dei testi (knowledge and understanding), in linea di continuità con le conoscenze apprese nel corso del primo ciclo di studi, proponendo attività di ricerca individuale e di gruppo in riferimento ai temi del divismo contemporaneo e del bisogno di affetti familiari sotteso a siffatta dinamica societaria;
    -sviluppare la conoscenza e la capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding) proponendo esercitazioni individuali e di gruppo relative alla risoluzione di ipotetici conflitti familiari;
    -promuovere e facilitare l’autonomia di giudizio (making judgements) mediante la verifica della capacità di applicare i paradigmi interpretativi della pedagogia sociale alla realtà contemporanea;
    -incentivare lo sviluppo delle abilità comunicative (communication skills);
    -favorire l’acquisizione della capacità di apprendere (learning skills) mediante testi di riflessione.
Modalità di valutazione
  • La valutazione complessiva consta di una prova di valutazione intermedia su una prima parte del programma e di un colloquio orale e conclusivo sulla restante parte. Gli esiti della prova intermedia e del colloquio orale confluiscono nella determinazione del voto finale.
    La valutazione intende:
    -accertare la conoscenza e la capacità di comprensione dei testi;
    -misurare la capacità di operare collegamenti tra i testi;
    -certificare il livello raggiunto di autonomia di giudizio e di addestramento al pensiero critico;
    -controllare la capacità di esposizione orale e scritta in ordine alle conoscenze possedute e alla loro trasposizione critica in termini di fruibilità professionale.