Pedagogia generale

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 8
  • Ore 48
  • Classe di laurea LM-85 bis
Massimiliano Stramaglia / Professore di ruolo - I fascia / Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

nessuno

Obiettivi del corso

Il corso si propone di fornire una solida conoscenza del lessico pedagogico attuale. Inoltre, mira ad approfondire il concetto di autorità e a sviluppare una riflessione specifica intorno ai processi di crescita dei bambini in età scolare, con particolare attenzione all'infanzia al femminile. I risultati di apprendimento attesi sono: l'attivazione di processi di trasposizione della teoria nella pratica, la creazione di una professionalità docente della scuola primaria sinergica con le realtà familiari degli scolari, lo sviluppo della capacità di continua interrogazione del reale e l'abilità nella ricerca di soluzioni adeguate ai problemi che riguardano gli alunni di oggi.

Programma del corso

I fini dell'educazione
Il ruolo della scelta
Il tempo quantità e il tempo qualità
L'educazione scolastica
Il concetto di autorità
I bambini in età scolare

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) M. CORSI Il coraggio di educare. Il valore della testimonianza Vita e Pensiero, Milano, 2003 » Pagine/Capitoli: 9-246
  • 2.  (A) M. STRAMAGLIA I nuovi padri. Per una pedagogia della tenerezza EUM, Macerata, 2009 » Pagine/Capitoli: 27-218
  • 3.  (A) M. STRAMAGLIA Jem e Lady Gaga. The Origin of Fame Franco Angeli, Milano, 2014 » Pagine/Capitoli: 109-142
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Nell'ambito del corso, sono previste attività di approfondimento delle tematiche in esame. Il docente fornirà, nell'arco delle lezioni, materiali didattici aggiuntivi come link, slide o eventuali dispense.

Metodi didattici
  • Lezione frontale di spiegazione dei testi e di inquadramento epistemologico della disciplina e dei contenuti del programma;
    Attività di grande gruppo con gli studenti in ordine a temi e aspetti del programma ai fini di favorire l'acquisizione di una maggiore autonomia di giudizio e di promuovere il continuo esercizio di pensiero critico;
    Dibattito monitorato allo scopo di incentivare le capacità comunicative degli studenti e le relazioni tra gli stessi (competenza comunicativa e competenza relazionale);
    Lettura guidata dei testi adottati nell'intento di facilitare i processi di apprendimento e di consentire la misurazione dei risultati conseguiti a fronte delle conoscenze possedute;
    Cineforum volti al potenziamento della capacità di trasposizione critica delle informazioni acquisite.
Modalità di valutazione
  • La valutazione complessiva consta di una prova di valutazione intermedia scritta e di un colloquio orale sulla restante parte di programma. Gli esiti della prova di valutazione intermedia e del colloquio orale confluiscono nella determinazione del voto finale.
    La valutazione complessiva intende:
    -accertare la conoscenza e la capacità di comprensione dei testi;
    -misurare la capacità di operare collegamenti tra i testi;
    -verificare la capability applicativa delle conoscenze sul versante dell'esercizio iniziale della funzione docente (formazione iniziale);
    -certificare il livello raggiunto di autonomia di giudizio e di pensiero critico;
    -controllare la capacità di esposizione orale e scritta in ordine alle conoscenze possedute e alla loro trasposizione in termini di fruibilità professionale.