Esegesi delle fonti storiche - Mod.2

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 3
  • Ore 15
  • Classe di laurea L-10
Maela Carletti / Ricercatore / Paleografia (M-STO/09)
Dipartimento di Studi umanistici - lingue, mediazione, storia, lettere, filosofia
Prerequisiti

Conoscenza di base della lingua latina.

Obiettivi del corso

Il corso si propone l'obiettivo di far acquisire le abilità di ricerca, esegesi e studio di una particolare tipologia di fonte documentaria dell'età medievale: i libri iurium dei comuni e dei vescovi della Marca, al fine di agevolare il possesso di una appropriata capacità espositiva e la capacità di contestualizzare e analizzare in modo critico ciascuna fonte oggetto del corso.

Programma del corso

Il corso ha carattere monografico. Prevede una breve introduzione di carattere generale sulla fonte medievale dei libri iurium, per poi affrontare l'esame di numerosi esempi tratti dalle odierne attestazioni di libri iurium della Marca medievale: il Libro rosso di Fabriano, il Libro rosso di Osimo, i Libri rossi di Jesi, il liber iurium dell'episcopato e della città di Fermo, il Quinternone di Ascoli Piceno, il Libro rosso di Camerino.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) P. CAMMAROSANO I "libri iurium" e la memoria storica delle città comunali, in Le scritture del comune, amministrazione e memoria nella città dei secoli XII e XIII Scriptorium 1998 » Pagine/Capitoli: pp. 95-108
  • 2.  (A) A. ROVERE I libri iurium dell'Italia comunale , in Civiltà comunale: Libro, Scrittura, Documento , Atti del Convegno (Genova, 8-11 novembre 1988) Societa ligure di storia patria 1989 » Pagine/Capitoli: pp. 157-199
  • 3.  (A) A. ROVERE Tipologia documentale nei Libri iurium dell'Italia comunale , in La diplomatique urbaine en Europe au moyen âge , Actes du congrès de la Commission internationale de Diplomatique (Gand, 25-29 août 1998) Walter prevenier e thérèse de hemptinne 2000 » Pagine/Capitoli: pp. 417-436
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Durante le lezioni saranno suggeriti riferimenti bibliografici di argomento specifico.
A fine corso sarà distribuito un fascicolo di facsimili per la preparazione del colloquio di esame. Copia del fascicolo sarà depositata presso la portineria di Palazzo Ugolini.
Gli studenti non frequentanti concorderanno le modalità di esame con il docente anche se il programma resta invariato.
I testi adottati sono disponibili anche on-line agli indirizzi:
http://centri.univr.it/RM/biblioteca/SCAFFALE/volumi.htm#Giuliana%20Albini
http://scrineum.unipv.it/biblioteca/biblioteca-rovere.html
http://scrineum.unipv.it/biblioteca/rovere.html

Metodi didattici
  • - lezioni frontali dialogate con l'ausilio di schede power-point
    - esercitazioni in piccolo e medio gruppo
    - visite ad archivi con l'analisi dei codici originali
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è orale e prevede una parte teorica con domande tese ad accertare l'acquisizione della parte introduttiva di carattere generale e una parte pratica in quanto si richiede l'esame (lettura e commento) di un documento proposto a lezione. particolare attenzione, ai fini di una valutazione positiva, sarà posta alla capacità critica di elaborazione dei contenuti e alla coerenza, padronanza e chiarezza dell'esposizione.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Latino

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Latino