Grammatica greca

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 12
  • Ore 60
  • Classe di laurea LM-14,15
Marco Fantuzzi / Professore di ruolo - I fascia / Lingua e letteratura greca (L-FIL-LET/02)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Si richiede una solida conoscenza della grammatica normativa del greco
attico del V sec. (che si puo' acquisire partendo da qualsiasi manuale di greco
ginnasiale), e della morfologia della lingua omerica (che si si puo' acquisire partendo
ad esempio da D. Pieraccioni, "Morfologia storica del greco antico", Messina-Firenze,
D'Anna 1975: fuori catalogo; una copia per la riproduzione in xerocopia sara' messa a
disposizione dal docente) e dei dialetti greci in generale (che si si puo' acquisire
partendo ad esempio da O. Longo, "Elementi di grammatica storica e dialettologia
greca", Padova, CLEUP, 1989; fuori catalogo; una copia per la riproduzione in
xerocopia sara' messa a disposizione dal docente)

Obiettivi del corso

Approfondimento della morfologia storica del greco e della pratica di interpretazione
critico-letteraria dei testi antichi.
Dopo il corso di "Lingua greca", che in seno al Triennio fornisce soprattutto
l'informazione di base per la morfologia storica della lingua omerica (e dunque dei
dialetti ionico ed eolico), il mio corso di "Grammatica greca" per gli studenti della
Specialistica servira' a documentare gli studenti soprattutto anche sul dialetto dorico
(terzo maggiore ceppo linguistico della lingua greca antica), atraverso la lettura delle
parti corali della tragedia che sono notoriamente scritte in un attico con influssi
omerici e una patina di vocalismo dorizzante. Il commento in classe della tragedia
servirà' inoltre -- e non ancillarmente -- ad approfondire il senso critico degli
studenti nella lettura di un testo letterario, e ad approfondirne la conoscenza delle
tecniche interpretative, retoriche, e critico-letterarie.

Programma del corso

Programma del corso e' la lettura in greco e commento critico-testuale, ?
grammaticale
e critico-letterario di parti (non meno di 500 versi) della tragedia euripidea
"Eracle".
Testi (A)dottati, (C)onsigliati
1. R. Rossi-L. Lanzi, "Eracle furente. La caduta dell'eroe", Cappelli
editore, Bologna 2013 (ISBN 9788837912918)
2. (A) M. Di Marco, La tragedia greca, Carocci, Roma 2009 (seconda ed.)
(ISBN 9788843051236)

Gli studenti che sosterranno l'esame per questo corso con l'obiettivo di ottenere un
numero di CFU superiore allo standard per tale corso avranno un programma che
includera' la lettura di un numero versi proporzionalmente maggiore.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) R. Rossi, L. Lanzi Euripide. Eracle furente. La caduta dell'eroe Cappelli, Bologna, 2013
  • 2.  (A) Di Marco, M. La tragedia greca Carocci, Roma, 2009
  • 3.  (A) Pontani, F.M. Euripide. Tutte le tragedie Newton, Roma, 1977
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma per non-frequentanti:
gli stessi due testi adottati dai frequentanti; inoltre lettura in Italiano di tutte le tragedie di Euripide. Traduzione consigliata: Euripide, "Tutte le tragedie", 3 voll., Newton, Roma 1977 (successive ristampe)

Metodi didattici
  • lezione frontale
Modalità di valutazione
  • esame orale
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica greco antico; inglese (sporadicamente, per la terminologia specialistica filologica e critico-letteraria)

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

greco antico