Storia del pensiero cinese

  • Storia del pensiero cinese Classe: L-11
  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6, 6(m)
  • Ore 30, 30(m)
  • Classe di laurea L-5, L-11(m)
Marco Meccarelli / Professore a contratto
Prerequisiti

Non sono previsti prerequisiti direttamenti connessi alla disciplina in questione o alla lingua cinese. Saranno sempre fornite spiegazioni di cultura o storia cinese.

Obiettivi del corso

Apprendimento delle tematiche e problematiche relative alla nascita ed evoluzione del pensiero cinese, necessarie per la comprensione delle vicende e del dibattito critico scaturitosi dalle origini ai tempi più recenti. Conoscenza e capacità di argomentazione sugli aspetti salienti e sulle indagini filosofiche, per metterle in relazione al contesto culturale e sociale della civiltà cinese ma anche occidentale.

Programma del corso

Fondamenti di pensiero cinese: 1. La Cina arcaica; 2. La nascita delle Cento Scuole di pensiero 3. Confucio e confucianesimo 4. I pensatori alternativi a Confucio Moisti, Legisti e Logici; 5. Le vie
divergenti del Confucianesimo: "l'uomo morale" di Mencio e "l'uomo amorale" di
Xunzi; 6. Il Daoismo da Laozi a Zhuangzi 7. Istituzionalizzazione del Confucianesimo (sotto gli Han); 9. Il sincrestismo filosofico; 10. L'introduzione del Buddhismo indiano; 11. Accenni di Buddhismo cinese (epoca Tang); 12. Analisi ed evoluzione dal Neoconfucianesimo Song al Neoconfucianesimo Ming e Qing ; 13. Dicotomia Oriente-Occidente e dibattito critico sul concetto di orientalismo;

Lo studente frequentante oltre al testo adottato e agli appunti presi durante il corso dovrà portare all'esame anche un testo tra quelli Consigliati

Lo studente non-frequentante oltre al testo adottato dovrà portare all'esame anche due testi tra quelli Consigliati

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Anne Cheng Storia del pensiero cinese Einaudi, , Torino, , 2000 » Pagine/Capitoli: I-XIII,XIV, XV, XVI, XVII.1-3, XVII.8-18, XVIII, XIX, XX.1-8, XX.10-11, XXI.7, XXI.9, XXI.4, XXII.1, XXII.5, XXII.7
  • 2.  (C) Andreini A., a cura di, Laozi. Daodejing. Il canone della Via e della Virtù, Einaudi, , Torino, , 2018
  • 3.  (C) Sabbadini S.A. a cura di, Chuang-tzu : (Zhuang-zi), Urra, , Milano, , 2012
  • 4.  (C) Lippiello T., a cura di, Confucio. Dialoghi, Einaudi, , Torino, , 2003
  • 5.  (C) Scarpari M., Mencio e l'arte di governo, Marsilio, , Venezia, , 2013
  • 6.  (C) Andreini A. e Biondi M., a cura di, Sun Tzu. L'arte della Guerra, Einaudi, , Torino, , 2011
  • 7.  (C) Duyvendak J.J.L. (a cura di), Il Libro del Signore di Shang, Milano, , Adelphi, , 1989
  • 8.  (C) Kado G. a cura di, Han Feizi, Einaudi,, Torino, , 2016
  • 9.  (C) Zacchetti S., Fazang, Trattato sul leone d'oro, Esedra, , Padova, , 2000
  • 10.  (C) Zacchetti S. (a cura di), Storie delle sei perfezioni. Racconti scelti dal Liu du ji jing, Marsilio, , Venezia, , 2013
  • 11.  (C) Lippiello T., a cura di, La costante pratica del giusto mezzo. Zhongyong, Marsilio, , Venezia, , 2010
  • 12.  (A) Cadonna A. a cura di, Liezi. La scrittura reale del vuoto abissale e della potenza suprema, Torino, , Einaudi, , 2008
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma da 6 CFU per i frequentanti prevede: testo adottato, appunti delle lezioni, oltre ad un testo a scelta tra quelli Consigliati. Il docente presenterà durante le lezioni materiali aggiuntivi tipo: audiovisivi proiettati in aula a supporto delle lezioni, altro materiale didattico (schemi, piantine ecc) che andranno ad integrare lo studio per la prova d'esame e forniranno una maggiore comprensione delle tematiche affrontate in aula.
Programma da 6 CFU per i non-frequentanti prevede: testo adottato, oltre a 2 testi a scelta tra quelli Consigliati.

Metodi didattici
  • La didattica prevede la partecipazione attiva degli studenti alle lezioni. L'approccio didattico adottato si articolerà nell'analisi delle principali nozioni, categorie e paradigmi teorici e applicativi formulati dagli studiosi per la comprensione della letteratura cinese antica. Il metodo prenderà in considerazione un punto di vista tanto sincronico quanto diacronico, sempre in relazione ai diversi angoli di visuale storico-filosofica. Il materiale didattico presentato a lezione prevede principalmente mappe e piantine storiche, punti salienti da analizzare ed eventuali tabelle e tavole cronologiche su supporto cartaceo fornite dal docente.
Modalità di valutazione
  • Gli esaminandi dovranno dimostrare di aver compreso le caratteristiche del pensiero cinese e di metterlo in relazione al contesto culturale e sociale della Cina e dell'Occidente. Dovranno dimostrare di saper interpretare, comprendere e utilizzare autonomamente le capacità comunicative, attraverso lo studio dei contenuti del corso.
    Il voto sarà assegnato considerando la corretta conoscenza dell'evoluzione del pensiero, un'idonea proprietà di linguaggio e l'abilità nell'argomentare un'analisi critica
    appropriata.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

cinese e inglese