Storia moderna

  • Storia moderna Classe: L-5
  • Storia moderna Classe: L-11
  • A.A. 2016/2017
  • CFU 12, 6(m)
  • Ore 60, 30(m)
  • Classe di laurea L-10, L-5(m), L-11(m)
Maria Ciotti / Professore di ruolo - II fascia / Storia moderna (M-STO/02)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Conoscenza di base del periodo storico oggetto del corso

Obiettivi del corso

Il corso ha l'obiettivo di far conoscere agli studenti i principali temi e snodi temporali dell'età moderna e le nozioni fondamentali di metodologia e di storia della storiografia. Al termine del corso lo studente possiede una buona conoscenza dei principali temi della storia dell'età moderna, possiede precise coordinate spaziali e temporali ed è in grado di individuare connessioni, sviluppi, persistenze e trasformazioni nei processi storici di lunga durata. È capace di comprendere criticamente un testo storiografico ed è in grado di comunicare in forma orale e scritta usando la terminologia tecnica della disciplina.

Programma del corso

Il corso è diviso in tre parti:
Programma parte 1) parte metodologica:
Le lezioni saranno dedicate ai problemi relativi alla metodologia, alle fonti, ai luoghi e agli strumenti della ricerca, al fine di attivare una riflessione critica sulle caratteristiche della conoscenza storica, sui metodi della ricerca, sulle fonti e il loro uso.
Programma parte 2) Parte generale (il manuale):
Nella parte generale saranno affrontati i principali problemi della storia economica e sociale, istituzionale e politica dell'età moderna.
Programma parte 3) approfondimento monografico:
Povertà e politiche assistenziali in età moderna: carità e/o repressione?

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) G. Gullino, G. Muto, E. Stumpo Il mondo moderno. Manuale di storia per l'università Monduzzi, Bologna, 2007 » Pagine/Capitoli: pp. 405
  • 2.  (A) R. Bizzocchi Guida allo studio della storia moderna Laterza, Roma-Bari, 2002 » Pagine/Capitoli: pp. 1-118
  • 3.  (A) P. Prodi Introduzione allo studio della storia moderna Il mulino, Bologna, 1999 » Pagine/Capitoli: pp. 1-165
  • 4.  (A) M. Garbellotti Per carità. Poveri e politiche assistenziali nell'Italia moderna Carocci, Roma, 2014 » Pagine/Capitoli: pp. 176
  • 5.  (A) B. Geremek La pietà e la forca. Storia della miseria e della carità in Europa Laterza, Roma-Bari, 1995 » Pagine/Capitoli: pp. 267
  • 6.  (A) B. Pullan e S.J. Woolf Plebi urbane e plebi rurali: da poveri a proletari, in "Storia d'Italia", Annali, I, "Dal feudalesimo al capitalismo" Einaudi, Torino, 1978 » Pagine/Capitoli: pp. 981-1078
  • 7.  (A) V. Zamagni, a cura di Povertà e innovazioni culturali in Italia. Dal medioevo a oggi Il mulino, Bologna, 2000 » Pagine/Capitoli: pp. 185-205 e pp. 315-334.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Programma da 6 CFU a scelta tra:
1- il manuale (Gullino, Muto, Stumpo); il testo di P. Prodi relativamente alle pp. 13-154.

2- il manuale (Gullino, Muto, Stumpo); il testo di B. Pullan e S.J. Woolf, Plebi urbane e plebi rurali: da poveri a proletari, in Storia d'Italia, Annali, I, pp. 981-1078; Il testo di V. Zamagni, Povertà e innovazioni in Italia. Dal medioevo a oggi, pp. 185-205 e pp. 315-334 (articoli di A. Pastore e P. Toscano).

Programma da 12 CFU a scelta tra:
1- il manuale (Gullino, Muto, Stumpo), i testi di R. Bizzocchi (pp. 1-118), P. Prodi (pp. 1-46 e pp. 101-165), e il testo di M. Garbellotti, Per carità. Poveri e politiche assistenziali nell'Italia moderna.

2-il manuale (Gullino, Muto, Stumpo), il testo di M. Garbellotti, Per carità. Poveri e politiche assistenziali nell'Italia moderna; il testo di B. Geremek, La pietà e la forca. Storia della miseria e della carità in Europa.


Gli studenti non frequentanti sono tenuti a concordare con la docente una integrazione del programma.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate con l'ausilio di tecnologie per la visualizzazione di strumenti didattici. Per la parte metodologica sono previste esercitazioni sulle fonti.
Modalità di valutazione
  • Modalità d'esame e valutazione:
    L'accertamento della preparazione sulla parte generale (da studiare sul manuale indicato nei testi adottati) avverrà tramite un questionario scritto di 30 domande a risposta multipla. Il numero minimo di risposte esatte per superare la prova è 18. La prova scritta è propedeutica all'esame orale sulla restante parte del programma che potrà essere sostenuto nello stesso appello della prova scritta o entro i tre appelli successivi. La registrazione dell'esame è unica e avverrà a completamento delle prove (scritta e orale).
    Il voto finale sarà assegnato sulla base dei seguenti criteri:
    programma da 12 cfu: 50% prova scritta; 25% conoscenza della parte metodologica; 25% conoscenza della parte monografica e capacità di analisi critica degli eventi.
    Programma da 6 cfu: 75% prova scritta; 25% conoscenza della parte metodologica oppure conoscenza della parte monografica e capacità di analisi critica degli eventi.