Letteratura e cultura tedesca i/m

  • A.A. 2015/2016
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-37
Maria Paola Scialdone / Professore di ruolo - II fascia / Letteratura tedesca (L-LIN/13)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Livello linguistico C1; disponibilità a leggere i testi assegnati durante il corso

Obiettivi del corso

Il corso mira all'apprendimento di aspetti caratterizzanti della letteratura tedesca attraverso un preciso taglio tematico e all'approfondimento delle capacità filologiche, di approccio al testo letterario, di collegamento e di critica testuale. Le lezioni perseguono il fine di mettere gli studenti in condizione di saper utilizzare miratamente le risorse bibliografiche, anche online, con lo scopo di affinare le loro capacità di ricerca.

Programma del corso

Titolo del corso: "Nixen" e "Wasserfrauen" nella letteratura tedesca
Il corso prevede una parte monografica e una istituzionale (moduli A+B).
Il modulo A, o monografico, affronta il mito dell'Ondina o della Melusina, una tematica ricorrente nella letteratura tedesca che riaffiora come un filo rosso in testi letterari dal Medioevo fino alla contemporaneità. Le lezioni del modulo monografico intendono perseguire in modo critico e interpretativo le metamorfosi di questo mito nella letteratura e nella cultura tedesca moderna anche in una dimensione intersemiotica e favorire lo sviluppo delle competenze nelle digital humanities.
Il modulo B, in continuità con i corsi precedenti di letteratura tedesca, porta avanti l'apprendimento della storia della letteratura tedesca per il periodo che va dall'espressionismo fino alle soglie della Seconda Guerra mondiale.

FREQUENTANTI
Modulo monografico (A):
LETTERATURA PRIMARIA:
Undinenzauber: Geschichten und Gedichte von Nixen, Nymphen und anderen Wasserfrauen,a cura di F.R. Max., Stuttgart, Reclam (durante le lezioni verranno indicati con precisione i testi di questa antologia su cui concentrarsi)

LETTERATURA METODOLOGICA, CRITICA E DI SUPPORTO:
E. Frenzel, Stoffe del Weltliteratur, Stuttgart, Kroener Verlag, le voci: "Melusine" e "Undine"

R. Svandrlik (a cura di), Il riso di Ondina. Immagini mitiche del femminile nella letteratura tedesca, Urbino, Quattroventi, pp. 9-97

S. Saporiti, Letteratura, mito, psicoanalisi. Figure mitiche nella letteratura di lingua tedesca, Cassino, Università degli Studi di Cassino, pp. 69-136

V. Mertens, Melusine, Undinen. Variationen des Mythos vom 12. bis zum 20. Jahrhundert, in Festschrift W. Haugh und B. Wachinger, a cura di J. Janota, Tuebingen 1992, pp. 201-231.

Ch. von Braun, Fontanes Melusinen-Gestalten, in "Fontane-Blaetter", 73 (2002), pp. 116-122

Modulo istituzionale (B):
MANUALI STORICO-LETTERARI:
U. Kindl e M. Dallapiazza, Storia della Letteratura tedesca. Vol. 3: Il Novecento, Roma- Bari, Editori Laterza, pp. 6-109

TESTI (almeno 2 testi a scelta vanno letti in lingua originale):
S. Zweig, Die Welt von gestern (1942), trad. it: Il mondo di ieri. Ricordi di un europeo, Milano, Mondadori (o altra edizione recente e commentata)

R. Musil, Die Verwirrungen des Zoeglings Toerless (1906), trad. it: I turbamenti del giovane Toerless, Milano, Mondadori (o altra edizione recente e commentata)

G. Heym, Umbra vitae (1912) (in part. e liriche Die Morgue e der Gott der Stadt), trad. it.: Umbra vitae, Einaudi, Torino

H. Mann, Professor Unrat oder das Ende eines Tyrannen (1919), trad. it: Il professor Unrat (L'angelo azzuro), Milano, Mondadori (o altra edizione recente e commentata)

H. Hesse, Demian (1919), trad. it: Demian, Milano, Mondadori (o altra edizione recente e commentata)

G. Kafka, Die Verwandlung (1915), trad. it: La metamorfosi, Torino, Einaudi (o altra edizione recente e commentata)

A. Doeblin, Berlin Alexanderplatz (1929), trad. it.: Berlin Alexanderplatz, Milano, Rizzoli (o altra edizione recente e commentata)

E.M. Remarque, Im Westen nichts Neues (1929), trad. it. Niente di nuovo sul fronte occidentale, Milano, Mondadori (o altra edizione recente e commentata)

B. Brecht, Der gute Mensch von Sezuan (1938-1941), trad. it: L'anima buona del Sezuan, Torino, Einaudi (o altra edizione recente e commentata)

NON FREQUENTANTI o ALTRI CFU:
I non frequentanti devono integrare il modulo istituzionale con:
H. Schulze, Storia della Germania, Roma, Donzelli (capitoli VIII-XI). Devono inoltre prendere contatti con la docente per l'assegnazione del lavoro di tesina bibliografica.
Chi necessita di un programma per un numero diverso di CFU deve contattare il docente.


Altre informazioni / materiali aggiuntivi

audiovisivi

Metodi didattici
  • Lezioni frontali e partecipate;
    esercitazioni di ricerca e di reperimento di materiali bibliografici e multimediali in rete;
    tesine bibliografiche individuali e/o di gruppo;
    CD/DVD
Modalità di valutazione
  • Alla fine del corso ogni studente verrà esaminato oralmente in lingua italiana sui contenuti dei moduli A + B. L'esame orale prevede domande sulla storia della Germania, sulla sua cultura e storia della letteratura relativamente al periodo preso in esame, sugli autori e le opere oggetto del corso monografico e del modulo istituzionale. Sui due testi del modulo B da leggere in lingua potranno essere poste alcune domande in tedesco. Sarà particolarmente apprezzata l'autonomia di analisi dei testi e la capacità di collegamento dei fatti letterari e ogni studente/gruppo di studenti dovrà redigere una tesina bibliografica la cui valutazione contribuirà al voto finale
    Il voto finale si compone di: conoscenza del corso monografico (35%); conoscenza del modulo istituzionale (25%); voto della tesina bibliografica (15%); proprietà di linguaggio in italiano e tedesco e pronuncia tedesca corretta (20%).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

tedesco

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

tedesco