Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Sociologia giuridica e del mutamento sociale

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 8
  • Ore 40
  • Classe di laurea L-20
Maria Letizia Zanier / Ricercatrice / Sociologia giuridica, della devianza e mutamento sociale (SPS/12)
Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali
Prerequisiti

Sarebbe auspicabile la conoscenza dei concetti di base trattati nel corso di Sociologia.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di affrontare le problematiche generali del rapporto tra diritto e società anche in riferimento ad alcuni autori classici; a partire della competenza apprese, vengono analizzate e discusse alcune importanti tendenze di mutamento sociale in atto (il rapporto tra norme e prassi, la disciplina del sistema penale; le migrazioni e la loro regolazione, il tema della cittadinanza, le questioni di genere e i nuovi diritti emergenti).
Per quanto riguarda i risultati di apprendimento, ci si attende che lo studente acquisisca le conoscenze e le capacità di comprensione che gli consentano di avere padronanza dell'assetto epistemologico di base della disciplina socio-giuridica. Inoltre, lo studente acquisirà le competenze necessarie per affrontare in modo consapevole e critico le evidenze e le problematiche collegate a importanti processi di mutamento sociale in atto.

Programma del corso

(il programma è uguale per gli studenti frequentanti e non)

PROGRAMMA DA 8 CREDITI:

Prima parte. Aspetti introduttivi:
Le problematiche generali del rapporto tra diritto e società
Le basi della sociologia giuridica
Il diritto come istituzione
Paradigmi generali della sociologia del diritto
L'azione sociale, le istituzioni, i ruoli sociali
Valori, norme e sanzioni sociali
I concetti di anomia e di devianza
Il concetto di cultura giuridica
Metodi e tecniche di ricerca in ambito socio-giuridico
Il mutamento sociale: concetti e teorie
Teorie socio-giuridiche del mutamento
Diritto e mutamento: tendenze contemporanee

Seconda parte. Riflessioni su alcune importanti tendenze di mutamento sociale in atto nel quadro dei referenti concettuali dell'analisi socio-giuridica:
Il rapporto tra norme e prassi
La disciplina del sistema penale;
L'accusa penale tra obbligatorietà e discrezionalità
Le migrazioni e la loro regolazione;
Il tema della cittadinanza;
Le questioni di genere e i nuovi diritti emergenti.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Alberto Febbrajo Sociologia del diritto il Mulino, Bologna, 2013 » Pagine/Capitoli: Introduzione, Capp.1, 2
  • 2.  (A) Vincenzo Ferrari Lineamenti di sociologia del diritto Laterza, Roma-Bari, 2004 » Pagine/Capitoli: Capp. 2, 4, 6
  • 3.  (A) Maria Letizia Zanier L'accusa penale in prospettiva socio-giuridica Franco Angeli, Milano, 2012 » Pagine/Capitoli: Capp. 1, 2, 3
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

PROGRAMMA DA 8 CREDITI:

A. Febbrajo, "Sociologia del diritto", Introduzione, Capp. 1, 2.
V. Ferrari, "Lineamenti di sociologia del diritto", Capp. 2, 4, 6.
M.L. Zanier, "L'accusa penale in prospettiva socio-giuridica", Capp. 1, 2, 3.

Durante le lezioni saranno suggerite agli studenti alcune letture di approfondimento. Tali materiali saranno resi disponibili nella pagina web della docente.

Metodi didattici
  • Il corso è svolto attraverso didattica frontale e dialogata. Durante le lezioni, oltre alla trattazione dei concetti e delle prospettive analitiche caratterizzanti della disciplina, vengono affrontate tematiche inerenti agli argomenti oggetto del corso ed emergenti in occasione della discussione con gli studenti.
    Vengono altresì utilizzati lavori di gruppo in aula finalizzati all'approfondimento di alcuni aspetti della ricerca tematica.
    Agli studenti vengono proposte letture in aula (saggi o testi di teorici) da cui prendere spunto per articolare un dibattito in aula.
    Inoltre, agli studenti sono proposti seminari interdisciplinari, organizzati in
    collaborazione con gli insegnamenti dell'area sociologica e delle scienze
    umane, sul tema dei rapporti tra società, diritto e salute.
Modalità di valutazione
  • La valutazione avviene attraverso una prova orale rivolta a individuare il livello di comprensione dei contenuti del programma e la padronanza delle problematiche che si riferiscono alla dialettica tra diritto e società anche in riferimento ad alcune importanti tendenze del mutamento sociale in atto.
    L'effettiva acquisizione dei risultati di apprendimento viene accertata attraverso una discussione dei concetti di base riferibili all'attuale assetto epistemologico della disciplina, finalizzata a individuare l'effettiva capacità di applicazione dei concetti socio-giuridici alla realtà sociale attuale.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

inglese