Criminologia clinica e forense

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea L-14
Mariano Cingolani / Professore di ruolo - I fascia / Medicina legale (MED/43)
Dipartimento di Giurisprudenza
Prerequisiti

Nessuna

Obiettivi del corso

Obiettivi formativi: Conoscere la specificità della criminologia clinica e della psichiatria
forense come disciplina medica nei suoi elementi peculiari di metodo e di
applicazione. Conoscere le applicazioni delle conoscenze criminologiche e psichiatrico-
forensi nell'ambito del diritto penale e nel diritto civile. Saper organizzare una
adeguata collaborazione tra il commitente giurista e lo,psichiatra forense, sia come
consulente di parte che come consulente o perito dell'ufficio.
Risultati attesi: essere capaci di identificare quando occorre al giurista la
collaborazione del criminologo e dello psichiatra forense; sapere scegliere il
collaboratore, sapere formulare un quesito al collaboratore, sapere interpretarne le
risposte.

Programma del corso

1. La criminologia clinica e la psichiatria forense come discipline mediche.
2. La criminologia clinica e la psichiatria forense nella formazione del giurista: la
metodologia criminologica e psichiatrico-forense.
3. La psichiatria forense: la consulenza tecnica e la perizia.
4. L'imputabilità e la valutazione della capacità di intendere e di volere:
inquadramento generale; imputabilità e malattia mentale; imputabilità e turbe della
personalità; imputabilità ed abuso di sostanze.
5. La valutazione della maturità: imputabilità e minore età.
6. La valutazione della capacità processuale.
7. Malattia mentale e compatibilità carceraria.
8. Malattia mentale e pericolosità sociale nel passato e nel presente: la chiusura degli
opg.
9. Capacità e diritto civile: interdizione, inabilitazione ed amministrazione di sostegno.
10. Psicopatologia e legge 219/2017.
11. Il danno psichico e la sua valutazione psichiatrico-forense.
12. La responsabilità professionale dello psichiatra.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) Bandini T Fondamenti di psicopatologia forense Giuffre , Milano, 2010
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Copie dei supporti visivi utilizzati per le lezioni (diapositive) sia per i frequentanti che per i non frequentanti. Il programma per non frequentanti e lo stesso dei frequentanti.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali con esposizione degli aspetti teorici e di metodo degli argomenti,
    proposizione esemplificativa dei quesiti, utilizzando supporti multimediali (iconografia,
    PowerPoint). Quindi discussione e lezione dialogata su un caso concreto che richiami
    l'argomento trattato in maniera teorica, con intervento diretto degli studenti.
Modalità di valutazione
  • La prova di esame sarà orale. Gli aspetti di carattere teorico saranno valutati sulla
    base di domande a risposta aperta; gli aspetti di carattere applicativo saranno
    valutati con domande a scelta aperta su casi concreti esemplificativi. Per superare
    l'esame il candidato deve saper esporre in modo logico e coerente gli argomenti del
    corso dando prova di aver maturato un adeguato livello di conoscenza della materia,
    di reale comprensione delle problematiche ad essa sottese nonché di autonomia di
    giudizio e di capacità critica.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Nessuna

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Nessuna