Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Home Miria Ricci Didattica 2016/2017 Diritto del commercio e delle operazioni finanziarie internazionali

Diritto del commercio e delle operazioni finanziarie internazionali

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 30
  • Classe di laurea LM-63
Miria Ricci / Ricercatore / Diritto commerciale (IUS/04)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Si presuppone la conoscenza degli istituti di diritto privato e del diritto commerciale.
La conoscenza della lingua inglese è utile per poter consultare materiali in lingua
originale.

Obiettivi del corso

Il Corso si propone di contribuire a formare un laureato dotato di conoscenze
trasversali che gli permettano di orientarsi in un contesto internazionale, operando
all'interno di imprese collocate in una dimensione non soltanto nazionale, tramite la
padronanza dei principi giuridici, la conoscenza delle fonti e la capacità di
elaborazione e comprensione di profili riguardanti la prassi contrattuale.
Il Corso è finalizzato all'acquisizione da parte degli studenti di approfondite
conoscenze giuridiche sui temi e sui principi fondamentali del diritto del commercio
e delle operazioni internazionali, in particolare per quanto attiene il ruolo delle
organizzazioni statali e non statali che operano in campo economico, le fonti del
diritto internazionale del commercio e il contratto internazionale.

Programma del corso

Il Corso si compone di due parti.
Nella prima parte sarà analizzato il ruolo delle principali organizzazioni internazionali in
materia economica: l'Unione Europea, gli Stati, l'Organizzazione Mondiale del
Commercio, il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, la Banca Mondiale
per la Ricostruzione e lo Sviluppo, nonchè le imprese transnazionali.
Nella seconda parte saranno trattati i temi riguardanti le fonti e il contratto
internazionale: a) le Convenzioni, i Trattati internazionali, la lex mercatoria; b) i profili
riguardanti il contratto internazionale: il problema della legge applicabile ai contratti
internazionali, le tecniche di redazione, le principali tipologie di contratti internazionali,
i principi UNIDROIT; c) i contratti per la circolazione transnazionale dei beni.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Francesco Galgano, Fabrizio Marrella Diritto del commercio internazionale CEDAM, Padova, 2011 » Pagine/Capitoli: Saranno indicati a lezione e nella pagina docente, differenziando il programma per gli studenti frequentanti rispetto ai non frequentanti.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Ai fini della preparazione dell'esame la docente fornirà a lezione eventuali dispense integrative e le indicazioni sulle parti del testo oggetto di esame; i materiali saranno messi a disposizione dei non frequentanti. Il programma per i frequentanti sarà precisato a lezione e sarà differenziato rispetto ai non frequentanti.

Metodi didattici
  • Il Corso sarà articolato in lezioni frontali interattive per lo studio delle nozioni
    fondamentali della materia e dell'analisi della prassi contrattuale.
Modalità di valutazione
  • La valutazione sarà effettuata nel corso dell'esame finale attraverso un colloquio,
    finalizzato ad accertare l'acquisizione da parte dello studente delle nozioni giuridiche
    fondamentali, della capacità di orientarsi tra le fonti normative e della capacità di
    comprensione e di analisi delle principali problematiche attinenti i contratti
    internazionali.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Nessuna