Diritto industriale

  • A.A. 2017/2018
  • CFU 6
  • Ore 40
  • Classe di laurea LM-77
Miria Ricci / Ricercatore / Diritto commerciale (IUS/04)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Si presuppone la conoscenza degli istituti del diritto privato e del diritto commerciale.

Obiettivi del corso

Il corso, attivato nell'ambito del curriculum gestionale del CdS magistrale LM-77 in Consulenza e Direzione Aziendale, si propone di contribuire a formare un laureato dotato di conoscenze approfondite e interdisciplinari sui temi della gestione dell'impresa societaria, che gli consentano di ricoprire posizioni altamente qualificate nell'ambito di attività di direzione, programmazione, controllo e gestione delle funzioni aziendali, tramite la conoscenza dei principi giuridici e delle fonti normative e la capacità di elaborazione e comprensione di profili riguardanti la prassi contrattuale.
Il corso è finalizzato all'acquisizione da parte degli studenti di conoscenze giuridiche sui temi e sui principi fondamentali del diritto industriale ad un livello avanzato di approfondimento, in particolare per quanto attiene l'analisi dei diritti di proprietà intellettuale, della concorrenza sleale e della normativa antitrust.

Programma del corso

1. I segni distintivi di impresa. La ditta, l'insegna e il marchio.
2. Il brevetto per invenzione industriale.
3. I disegni e i modelli.
4. La concorrenza sleale.
5. La disciplina della pubblicità.
6. La concorrenza antimonopolistica. Le fattispecie: le intese restrittive della concorrenza, l'abuso di posizione dominante e le concentrazioni.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Auteri, Floridia, Mangini, Olivieri, Ricolfi, Romano, Spada Diritto industriale. Proprietà intellettuale e concorrenza. Giappichelli, Torino, 2016 » Pagine/Capitoli: Parti I, II, III, IV, V e VI.
  • 2.  (C) Vanzetti, Di Cataldo Manuale di diritto industriale Giuffrè, Milano, 2012 » Pagine/Capitoli: Parti I, II, III, IV e V.
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

È possibile concordare con la docente la preparazione dell'esame su un testo alternativo a quelli indicati. La docente fornirà a lezione eventuali materiali integrativi e indicazioni sulle parti del testo adottato; tali informazioni saranno disponibili nella pagina docente e i materiali integrativi saranno messi a disposizione degli studenti non frequentanti. Ai fini della preparazione dell'esame è indispensabile l'uso del codice civile e delle leggi speciali in un'edizione aggiornata.

Metodi didattici
  • Il corso sarà articolato in lezioni frontali interattive.
Modalità di valutazione
  • La valutazione sarà effettuata nel corso dell'esame finale attraverso un colloquio, finalizzato ad accertare il livello di conoscenza della materia, con particolare riferimento alla capacità di comprensione e di analisi delle principali problematiche attinenti i diritti di proprietà intellettuale, la concorrenza sleale e la normativa antitrust e della capacità di orientarsi tra le fonti normative.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Nessuna

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Nessuna