Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Storia della filosofia i (modulare) - Mod. 3 (moderna)

  • A.A. 2018/2019
  • CFU 3
  • Ore 20
  • Classe di laurea L-5
Omero Proietti / Professore di ruolo - II fascia / Storia della filosofia (M-FIL/06)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Buona conoscenza della filosofia pre-moderna.

Obiettivi del corso

Il corso si propone di introdurre, in prospettiva storica e con ampi riferimenti bibliografici, alla conoscenza delle principali correnti filosofiche dell'età moderna (da Valla a Kant). Gli studenti dovranno acquisire una solida preparazione di base, capace di coniugare il sapere storico-filologico, la competenza logico-filosofica e la conoscenza delle principali strategie retorico-persuasive.

Programma del corso

Le lezioni saranno dedicate all'approfondimento dei dieci temi seguenti (2 ore per ciascun tema):

1. La filosofia del Quattrocento (Cusano, Ficino, Pico)
2. La filosofia del Cinquecento (Pomponazzi, Telesio, Bruno, Campanella)
3. Religione e politica nel Cinquecento (Lutero, Calvino, Machiavelli, Guicciardini)
4. La rivoluzione scientifica moderna (Copernico, Keplero, Galilei, Bacone)
5. Descartes e i cartesiani
6. Spinoza, Hobbes e il giusnaturalismo
7. Empiristi e razionalisti (Locke, Leibniz)
8. Newton, Hume e la filosofia inglese del Settecento
9. Vico e l'illuminismo italiano. L'illuminismo francese e tedesco
10. Le tre Critiche di Kant.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (C) Massimo Mori Storia della filosofia moderna Laterza, Roma-Bari, 2005 » Pagine/Capitoli: 7-200
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Il testo consigliato (previo accordo con il docente) potrà essere sostituito con un qualsiasi altro buon manuale di storia della filosofia moderna.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate.
Modalità di valutazione
  • La prova di accertamento è orale. Prevede una serie di domande, di difficoltà crescente, tese ad accertare la perfetta conoscenza del programma svolto.
    Il voto verrà assegnato valutando la comprensione dei concetti fondamentali (50%), la capacità di esporli in un linguaggio chiaro e articolato (25%), e di inserirli in una corretta prospettiva storico-critica (25%).
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Nessuna.

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Nessuna.