Economia e gestione dei beni culturali

  • A.A. 2014/2015
  • CFU 9, 18
  • Ore 45, 90
  • Classe di laurea L-1
Patrizia Silvestrelli / Professoressa di ruolo - II fascia / Economia e gestione delle imprese (SECS-P/08)
Dipartimento di Economia e Diritto
Prerequisiti

Discreta cultura di base, apertura mentale

Obiettivi del corso

Gli studenti acquisiranno la necessaria comprensione delle nozioni "cultura", "bene culturale", "economia", "mercato", "beni pubblici", "beni meritori", "valore", "valorizzazione", "gestione", "accountability", "istituti culturali". Conseguentemente saranno posti in grado di comprendere la missione degli istituti culturali e le utilità sociali e di mercato inerenti al turismo, nonché i criteri e le modalità per la definizione delle strategie, dei prodotti, dei processi e delle modalità organizzative singole e in rete atte a consentire nel contesto italiano la messa in valore del patrimonio culturale storico in modo efficace, efficiente ed economicamente sostenibile. Acquisiranno altresì analoghe acquisizioni concettuali in ordine alle organizzazioni d'impresa profit e non profit del settore. In tal modo disporranno delle abilità necessarie per collaborare al management delle organizzazioni pubbliche e private dedicate alla valorizzazione anche turistica del patrimonio storico.

Programma del corso

Economia e gestione dei beni culturali e del turismo
Classe: L-1,L-15 10 CFU 60 ore
Teoria dei sistemi.
Il contesto attuale.
Scala di Maslow.
Valore.
Pubblico, privato, "non profit".
Beni pubblici-meritori; esternalità.
Beni culturali come beni economicamente misti.
Stakeholder theory; sviluppo sostenibile; responsabilità sociale delle imprese; bilancio sociale.
Oggetti: monumenti, istituti e servizi culturali, beni culturali, ambiente, territorio, paesaggio.
Tecniche: tutela, valorizzazione, gestione.
Valore in sé, valore d'uso.
Misurazione del valore.
Turismo culturale: dimensioni, caratteristiche, utilità sociali e di mercato
Valore di presentazione, valore di paesaggio, valore di produzione.
Organizzazioni aziendali: missione, analisi SWOT, strategie, programmazione, ciclo di direzione.
Risorse distintive; risorse place specific; marketing terrirtoriale.
Prodotti, servizi, processi, confine efficiente dell'organizzazione, vincoli.
Standard museali e livelli minimi di qualità delle attività di valorizzazione.
Qualità.
Fordismo.
Accountability.
Make or buy. Sussidiarietà verticale e orizzontale.
Reti; reti a geometria variabile.
Determinanti di reti.
Conflitti: costo/opportunità delle decisioni dei pubblici amministratori.
Teoria dell'agenzia.


Economia e gestione dei beni culturali
Classe: L-1 9 CFU - 45 ore
Teoria dei sistemi.
Il contesto attuale.
Scala di Maslow.
Valore.
Pubblico, privato, "non profit".
Beni pubblici-meritori; esternalità.
Beni culturali come beni economicamente misti.
Stakeholder theory; sviluppo sostenibile; responsabilità sociale delle imprese; bilancio sociale.
Oggetti: monumenti, istituti e servizi culturali, beni culturali, ambiente, territorio, paesaggio.
Tecniche: tutela, valorizzazione, gestione.
Valore in sé, valore d'uso.
Misurazione del valore.
Turismo culturale: dimensioni, caratteristiche, utilità sociali e di mercato
Valore di presentazione, valore di paesaggio, valore di produzione.
Organizzazioni aziendali: missione, analisi SWOT, strategie, programmazione, ciclo di direzione.
Risorse distintive; risorse place specific; marketing terrirtoriale.
Prodotti, servizi, processi, confine efficiente dell'organizzazione, vincoli.
Standard museali e livelli minimi di qualità delle attività di valorizzazione.
Qualità.
Fordismo.
Accountability.
Make or buy. Sussidiarietà verticale e orizzontale.
Reti; reti a geometria variabile.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Montella M. Musei e beni culturali. Verso un modello di governance Electa-Mondadori , Firenze, 2003 » Pagine/Capitoli: pp. 19-85
  • 2.  (A) Montella M. Il capitale culturale EUM, Macerata, 2009 » Pagine/Capitoli: pp. 10-75; 103-114
  • 3.  (A) Montella M. Valore e valorizzazione del patrimonio culturale storico Electa-Mondadori , Firenze, 2009
  • 4.  (A) Cerquetti M. La componente culturale del prodotto turistico integrato: la creazione di valore per il territorio attraverso i musei locali, in "Sinergie" n. 73-74 Sinergie, Verona, 2007 » Pagine/Capitoli: 421-438
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Dispense delle lezioni verranno fornite a fine corso.
I testi adottati sono gli stessi per entrambi gli insegnamenti.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate
    Esercitazioni in piccolo e medio gruppo
Modalità di valutazione
  • Durante il corso prove strutturate (test a scelta multipla, testi a completamento) per la verifica di conoscenze e relazioni tra le stesse.
    A conclusione del corso interrogazione volta a verificare le conoscenze teoriche e tecniche acquisite, nonché le capacità di espressione e di organizzazione logica.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

Inglese