Paolo Godani

Paolo Godani

Ricercatore / Estetica (M-FIL/04)
  • E-mail paolo.godani@unimc.it
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
 

Nato alla Spezia nel 1974, ho studiato filosofia all'Università di Pisa. Nel 1997 mi sono laureato con una tesi su Heidegger, che rielaborata è diventata il mio primo libro, uscito nel 1999 presso le Edizioni Ets. Negli anni successivi ho avuto una borsa di dottorato all'Università di Bologna, per quattro anni, e per altri quattro un assegno di ricerca di nuovo a Pisa.

Nel corso del dottorato, i miei interessi si sono progressivamente spostati dalla filosofia tedesca a quella francese, pur rimanendo nell'ambito del pensiero contemporaneo. Testimone di questo transito è la raccolta di saggi, uscita per Mimesis nel 2001, Estasi e divenire. Un'estetica delle vie di scampo, sotto il cui titolo singolare si nasconde una molteplicità di studi dedicati sia a filosofi (Nietzsche, Heidegger, Bataille, Deleuze) sia a scrittori (Melville, Kafka), inseriti in una cornice teorica costituita dal problema della dissoluzione del soggetto.

Insieme a questo problema, ovvero, più in generale, accanto alla questione dell'individuazione, costituisce uno degli assi della mia ricerca il nesso, variamente articolato, tra estetica e politica. La mia tesi di dottorato, discussa nel 2004, era in effetti dedicata al tema dello spazio tra estetica e politica, con particolare riferimento all'opera di Carl Schmitt e a quella di Gilles Deleuze e Félix Guattari. L'informale. Arte e politica (Edizioni Ets 2005), testo che nasce da una cospicua rielaborazione della tesi di dottorato, si impegna a costruire (rispetto tanto all'arte quanto alla politica) un concetto di informale irriducibile all'opposizione tra una forma interamente determinata e lo stato caotico del puro informe. In questo stesso contesto si inserisce il mio interesse per i recenti lavori di Jacques Rancière (dei quali ho tradotto Malaise dans l'ésthétique), dedicati appunto ai rapporti tra l'estetica e la politica.

Il terzo tema che mi ha occupato nel corso delle mie ricerche, e che del resto è strettamente collegato con il problema dell'individuazione, riguarda la questione “che cosa significa pensare?”. I punti di riferimento filosofici a cui mi sono tenuto in questo percorso sono soprattutto Bergson e Deleuze, a cui ho dedicato due monografie (Bergson e la filosofia, Edizioni Ets 2008; Deleuze, Carocci 2009). Ma siccome credo che la filosofia si debba sempre, e necessariamente, nutrire del confronto con le forme di esperienza, di pensiero e di creazione non filosofiche, ho cercato di articolare la domanda “che cosa significa pensare?” anche riferendomi ad alcune peculiari esperienze artistiche (soprattutto letterarie e cinematografiche). Ad esempio, nel testo che ho curato assieme a D. Cecchi, Falsi raccordi. Cinema e filosofia in Deleuze, il mio contributo è dedicato soprattutto ad analizzare la relazione (apparentemente inconsistente) tra cinema e pensiero, a partire dalle riflessioni che al tema dedica Antonin Artaud. Questo libro, come il successivo, curato assieme a D. Ferrari (La sartoria di Proust. Estetica e costruzione nella Recherche) e pubblicato anch'esso dalle Edizioni Ets, sono il frutto di un lavoro collettivo svolto a livello internazionale, in particolare con alcuni studiosi francesi (François Zourabichvili, Miguel de Beistegui, Dork Zabunyan, Mael Renouard). A proposito di questo, mi piace ricordare quanta importanza abbiano avuto nella mia formazione intellettuale (accanto ai docenti italiani con cui ho iniziato il mio percorso universitario: Leonardo Amoroso e Massimo Barale),    Frédéric Worms e Jacques Rancière.

Per venire infine ai miei lavori più recenti (che si sono intrecciati, negli ultimi tre anni, con l'esperienza tanto piacevole quanto faticosa di insegnamento della storia e della filosofia nei licei): a breve usciranno (per Bruno Mondadori) gli atti di un convegno su desiderio e capitalismo in Deleuze e Lacan, organizzato da Massimo Recalcati e tenutosi a Bologna lo scorso anno,  nonché (per DeriveApprodi) un mio libro dal titolo Senza padri. Economia del desiderio e condizioni di libertà nel capitalismo contemporaneo. Entrambi questi lavori, come già alcuni articoli usciti sul Manifesto, su Alfabeta2 e sul blog letterario Le parole e le cose, indicano il mio interesse per l'intervento intellettuale e politico su questioni di una certa attualità.

Oggi, le mie ricerche sono dedicate soprattutto al rapporto tra filosofia e romanzo. A partire dal saggio su Proust radiografo. Note su tratto, legge e natura nella Recherche (contenuto nella Sartoria di Proust), in cui mostro la tendenza di Proust a dissolvere l'individualità dei suoi personaggi allo scopo di mettere in luce essenze e leggi di natura impresonale o sovrapersonale, vorrei indagare altre fondamentali esperienze romanzesche (per il momento, in particolare, soprattutto novecentesche: oltre allo stesso Proust, Joyce, Woolf, Musil, ma anche Sarraute, Coetzee, DeLillo, Bolaño), per verificare alcune ipotesi di lavoro riguardanti, in generale, il rapporto tra il concetto filosofico (nella sua presunta astrattezza) e il “percetto” romanzesco, nonché, più specificamente, i diversi modi che la letteratura manifesta di concepire l'individuo o la persona (nelle sue diverse vesti di autore, narratore e personaggio), spesso con lo scopo di dissolverli in favore di istanze pre-individuali o sovrapersonali.

  • 2016 Godani, Paolo, L'individuo tra estetica e romanzo, in ODRADEK, 1/n.2/2015; Pisa, Associazione "Zetesis-Progetto di studi e Dialoghi Filosofici"; pp. 7 - 34 (ISSN: 2465-1060)
  • 2016 Godani, Paolo, Per un'archeologia del carattere, in AUT AUT, 371; Milano, Il Saggiatore; pp. 184 - 203 (ISSN: 0005-0601)
  • 2016 Godani, Paolo, Solitudine e politica in Spinoza, in CONSECUTIO TEMPORUM, settembre 2016; Roma, Thesis; pp. 1 - 12 (ISSN: 2239-1061)
  • 2016 Godani, Paolo, Tratti e costellazioni. Sui Rivelatori di Carlo Moggia, , settembre 2016; Roma, DeriveApprodi; pp. 1 - 6 (ISSN: 2531-4866)
  • 2016 Godani, Paolo, Una logica del cinema, in ALFABETA2, 1; Milano, Mudima; pp. 1 - 5 (ISSN: 2038-663X)
  • 2016 Godani, Paolo, La vita comune. Per una filosofia e una politica oltre l'individuo, , 1; Roma, DeriveApprodi; pp. 3 - 108 (ISBN: 9788865481622)
  • 2015 paolo godani, Il segreto di Pulcinella, in ALFABETA2, 1; Milano, Mudima; pp. 1 - 5 (ISSN: 2038-663X)
  • 2015 paolo godani, Proust e l'immortalità, in ALFABETA2, 1; Milano, Mudima; pp. 1 - 3 (ISSN: 2038-663X)
  • 2015 Godani, Paolo, L'idea di mondo, in ALFABETA2, 2015 pp. 1 - 3 (ISSN: 2038-663X)
  • 2015 Godani, Paolo, Mobilitazione totale, in ALFABETA2, 2015 pp. 1 - 2 (ISSN: 2038-663X)
  • 2014 Godani, Paolo, Germaine Dulac, della vita universale, in ALFABETA2, 30/06/2014; Milano, Mudima; pp. 1 - 4 (ISSN: 2038-663X)
  • 2014 paolo godani, Il lusso del desiderio, in CONSECUTIO TEMPORUM, n. 6; Roma, Associazione culturale Thesis; pp. 1 - 11 (ISSN: 2239-1061)
  • 2014 Godani, Paolo, Il tempo e il denaro, in IL PONTE, 1; Firenze, Il Ponte Editore; pp. 39 - 50 (ISSN: 0032-423X)
  • 2014 paolo godani, L'anima moderna del neoliberismo, in ALFABETA2, 35/2014; Milano, Mudima; pp. 1 - 4 (ISSN: 2038-7318)
  • 2014 Paolo Godani, OS, in FATA MORGANA, 1; Cosenza, Pellegrini; pp. 339 - 343 (ISSN: 1970-5786)
  • 2014 Godani, Paolo, Il rovescio dela struttura, in Legge, desiderio, capitalismo. L'anti-Edipo tra Lacan e Deleuze; Milano, Bruno Mondadori; pp. 54 - 60 (ISBN: 9788861598942)
  • 2014 P. Godani, Senza padri. Economia del desiderio e condizioni di libertà nel capitalismo contemporaneo, ; Roma, DeriveApprodi; pp. 1 - 144 (ISBN: 978-88-6548-98-4)
  • 2012 P. Godani, Variazioni sul sorvolo. Ruyer, Merleau-Ponty, Deleuze e lo statuto della forma, in CHIASMI INTERNATIONAL, 1/2012; Paris, Vrin; pp. 349 - 359 (ISSN: 1637-6757)
  • 2012 P. Godani, Suggestione, in ALFABETA2, 8 pp. 4 - 4 (ISSN: 2038-7318)
  • 2011 P. Godani, Padri, padroni e cattivi maestri, in ALFABETA2, 16; Roma, Edizioni DeriveApprodi; pp. 31 - 31 (ISSN: 2038-7318)
  • 2011 P. Godani, Senza trauma, in ALFABETA2, 6 pp. 3 - 3 (ISSN: 2038-7318)
  • 2011 P. Godani, La rivoluzione immanente. Politiche di Gilles Deleuze e Félix Guattari, in L'Altronovecento. Il sistema e i movimenti. Europa 1945-1989. vol. 2, 1; Milano, JacaBook; pp. 703 - 714 (ISBN: 9788816409026)
  • 2011 Godani P., Letteratura e politica in Jacques Rancière, in Politica delle immagini. Su Jacques Rancière, 1; Cosenza, Luigi Pellegrini; pp. 303 - 315 (ISBN: 9788881017409)
  • 2011 P. Godani, Da Canguilhem a Foucault La forza delle norme, in P. Macherey Da Canguilhem a Foucault La forza delle norme, 1; Pisa, EDIZIONI ETS; pp. 1 - 144 (ISBN: 9788846729095)
  • 2009 P. GODANI, Deleuze, , 1; Roma, Carocci; pp. 5 - 185 (ISBN: 9788843049240)
  • 2008 P. GODANI, Bergson e la filosofia, , 1 ETS; pp. 9 - 170 (ISBN: 9788846721549)

Altri corsi e risorse su piattaforme esterne

    • L-FIL-LET/14 - Critica letteraria e letterature comparate
    • M-FIL/01 - Filosofia teoretica
    • M-FIL/06 - Storia della filosofia
    • L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione
    • M-FIL/04 - Estetica
    Informazione non pervenuta
    Lingua Conoscenza
    Italiano Madre lingua
    Francese Eccellente
    Inglese Buono
    Tedesco Elementare
    Aree: Europa
    Paesi: Francia
    Titolo Filosofia francese contemporanea
    Settore ERC SH4_9: Philosophy, history of philosophy
    Abstract
    Parole chiave Post-strutturalismo, G. Deleuze, M. Foucault, J. Rancière
       
    Titolo Filosofia della letteratura
    Settore ERC SH5_3: Literary theory and comparative literature, literary styles
    Abstract
    Parole chiave Estetica, Teoria del romanzo, Politiche della letteratura, R: Musil, M. Proust
       
    Titolo Teorie dell'immagine
    Settore ERC SH5_5: Visual arts
    Abstract Teoria dell'immagine (filosofia)
    Teoria dell'immagine cinematografica
       
    • Titolo: Fatamorgana
    • Tipologia: comitati di redazione di riviste
    • Parole chiave:
    • Anno di avvio: 2012
    • Sito Web:
    Informazione non pervenuta
    • Informazione non pervenuta
    • Informazione non pervenuta