Museologia

  • A.A. 2016/2017
  • CFU 6
  • Ore 36
  • Classe di laurea L-1,L-15
Patrizia Dragoni / Professoressa di ruolo - II fascia / Museologia e critica artistica e del restauro (L-ART/04)
Dipartimento di Scienze della Formazione, dei Beni Culturali e del Turismo
Prerequisiti

Conoscenza della storia europea e italiana in particolare. Lineamenti di storia
dell'arte.

Obiettivi del corso

Chiarire le competenze della museologia come scienza del museo, al fine di fornire
strumenti metodologici e tecnici utili ad orientare ogni forma di attività nei musei,
dal progetto di ordinamento allo studio delle collezioni per finalità didattiche.
Acquisizione di conoscenze sulla storia del collezionismo e dell'istituzione museale
in Europa e in particolare in Italia dall'antichità classica ad oggi.
Valorizzazione del museo in rapporto al territorio di riferimento.

Programma del corso

Lineamenti della storia del collezionismo: i tesori dell'antichità classica; i tesori
medievali; gli studioli italiani del Rinascimento; le Wunderkammern; i cabinets
d'amateur; le collezioni di antichità; il collezionismo privato fra XVII e XVIII secolo.
Collezionismo e museo: linee di continuità e di rottura.
Lineamenti di storia del museo in Europa, Italia e America, dal XVIII secolo ad oggi:
i musei dell'Illuminismo; la Rivoluzione Francese e la nascita del Louvre; i grandi
musei nazionali dell'800; la moltiplicazione delle tipologie museali; la nascita dei
musei per l'arte contemporanea; le nuove tipologie.
La situazione contemporanea.
Le funzioni dell'istituzione museale con particolare riferimento ai rapporti con il
pubblico e il territorio.
La valorizzazione del museo per la promozione turistica.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) M. T. Fiorio Il museo nella storia. Dallo studiolo alla raccolta pubblica Mondadori, Milano, 2011 » Pagine/Capitoli: pp. 1-198
  • 2.  (A) M. V. Marini Clarelli Che cos'è un museo Carocci, Roma, 2005 » Pagine/Capitoli: pp. 9-30; 65-122
  • 3.  (C) G. Pascucci (a cura di) La nascita delle istituzioni culturali nelle Marche post-unitarie Il Lavoro editoriale, Ancona, 2013 » Pagine/Capitoli: pp. 19-82; 107-226
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Dispense e altri materiali didattici forniti dal docente

Metodi didattici
  • - Lezioni frontali dialogate
    - Esercitazioni in piccolo e medio gruppo
    - Visione di materiali audio-video
Modalità di valutazione
  • La valutazione avverrà sulla base dell'esame di una relazione scritta sulla storia,
    l'evoluzione, l'attuale gestione e le forme di comunicazione al pubblico di un museo
    a scelta, nonchè su una interrogazione volta a verificare le competenze teoriche
    acquisite.
    Saranno oggetto di valutazione: capacità di rielaborazione critica; qualità e
    quantità delle informazioni riportate; proprietà linguistica, specie disciplinare e
    tecnica.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese; inglese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

Nessuna