Letteratura e cultura francese ii/m

  • A.A. 2014/2015
  • CFU 6, 9
  • Ore 30, 45
  • Classe di laurea LM-37
Patrizia Oppici / Professore di ruolo - I fascia / Letteratura francese (L-LIN/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Buona conoscenza della letteratura francese nei suoi aspetti storico-critici. Buone competenze metodologiche nell'analisi del testo letterario. Buona conoscenza della lingua.

Obiettivi del corso

Acquisire approfondite competenze nell'analisi della scrittura romanzesca nelle sue diverse tipologie, applicando tali competenze allo studio della nascita e dello sviluppo del genere del roman feuilleton, e della narrativa seriale.

Programma del corso

Balzac e il roman feuilleton.
Il corso propone una riflessione storica e teorica sulla narrazione a puntate: nella prima parte verranno studiati il primo romanzo en feuilleton della letteratura francese, La Vieille Fille, e si mostrerà come da questo primo tentativo narrativo Balzac passi poi, sulla spinta della concorrenza esercitata da autori come Eugène Sue e Alexandre Dumas, ad una concezione romanzesca più efficace sul piano del ritmo narrativo, esemplificato dalla Cousine Bette. Nella seconda parte si svilupperà una riflessione sull'incidenza dei meccanismi narrativi tipici del feuilleton nella fiction contemporanea, letteraria e non.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) Honoré de Balzac La Vieille Fille folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2009
  • 2.  (A) Honoré de Balzac La Cousine Bette folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2010
  • 3.  (C) Eugène Sue Les mystères de Paris Bouquins Laffont, Paris, 1999 » Pagine/Capitoli: estratti selezionati durante il corso
  • 4.  (C) Umberto Eco Il superuomo di massa Milano , Bompiani, 1978
  • 5.  (C) Chantal Massol Une poétique de l'énigme: le récit herméneutique balzacien Droz, Genève, 2006
  • 6.  (C) Lise Dumassy (a cura di) La querelle du roman-feuilleton. Littérature, presse et politique un débat précurseur Grenoble, Ellug, 1999
Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate e discussioni seminariali sui diversi aspetti delle opere studiate
Modalità di valutazione
  • Esame orale in cui viene richiesta, oltre ad una elevata capacità di discussione critica dei contenuti sviluppati durante il corso, l'esposizione di un approfondimento personale consistente nell'applicazione dei contenuti teorici del corso ad una fiction contemporanea
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

francese