Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Letteratura e cultura francese ii

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 9
  • Ore 45
  • Classe di laurea L-11
Patrizia Oppici / Professoressa di ruolo - I fascia / Letteratura francese (L-LIN/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Competenze di livello medio di storia della letteratura francese nelle sue principali articolazioni e
dell'analisi critico-letteraria. Livello di lingua richiesto in ingresso A2.

Obiettivi del corso

Acquisizione di una buona conoscenza della teatro francese dal Seicento all'Ottocento, e di
competenze
storico-critiche e metodologiche nel campo dell'analisi del testo di carattere teatrale.
Gli
studenti dovranno consolidare e sviluppare le loro capacità di analisi linguistica, di critica testuale
e
di contestualizzazione storico-culturale in relazione ai secoli presi in esame.

Programma del corso

Il teatro francese dal Classicismo al Romanticismo.
Il corso vuole fornire una panoramica generale sull'evoluzione del genere teatrale in Francia, attenta alle specificità nazionali (dialettica barocco vs classicismo per il Seicento in particolare) ma aperta al confronto con il contesto culturale e letterario europeo, soprattutto per quanto riguarda l'Illuminismo e il Romanticismo. Il quadro generale sarà disegnato anche e soprattutto attraverso numerose letture di testi teatrali, attraverso le quali si mostreranno 1) le diverse caratteristiche dei generi tragico, drammatico e comico 2) l'evoluzione di ciascun genere nei secoli presi in esame 3) le specificità proprie a ciascun autore e testo analizzato.
Dopo aver trattato i tre grandi autori canonici del Seicento, Corneille, Racine e Molière si passerà all'esame del teatro settecentesco, in cui tematiche tipicamente illuministiche modificano profondamente il genere tragico (Voltaire) ed approdano al dramma borghese di Diderot, mentre il panorama comico verrà illustrato attraverso la commedia di Beaumarchais, considerata una degli eventi che segnano l'avvento della Rivoluzione. Il Romanticismo, che apre il teatro francese ad un confronto più diretto con le influenze europee, sarà preso in considerazione attraverso lo studio di Victor Hugo.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) P. Corneille Le Cid folio gallimard o altra edizione economica, Paris, 2013
  • 2.  (A) J. Racine Phèdre folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2015
  • 3.  (A) Molière Tartuffe folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2013
  • 4.  (A) D. Diderot Le fils naturel, Le père de famille Garnier Flammarion, Paris, 2018 » Pagine/Capitoli:
  • 5.  (A) Beaumarchais La folle journée ou le mariage de Figaro folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2013
  • 6.  (A) V. Hugo Hernani folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2013
  • 7.  (C) F. Fiorentino Il teatro francese del Seicento Laterza, Bari, 2008
  • 8.  (C) G. Iotti La civiltà letteraria francese del Settecento Laterza, Bari, 2009
  • 9.  (C) Ph. Grandjean Hernani et la bataille d'Hernani Hatier, Paris, 2018
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

Agli studenti non frequentanti si richiede lo studio dei testi critici consigliati (dal n. 7 al n. 9)

Metodi didattici
  • Lezioni frontali partecipate e discussione sulle tematiche che emergeranno dall'analisi testuale.
    Partecipazione ad attività laboratoriali e seminariali ; Da un punto di vista metodologico, si porrà
    attenzione sia all'aspetto storico-letterario che a quello teorico e critico, attraverso un approccio
    diretto ai testi, analizzati sempre in lingua originale.

Modalità di valutazione
  • Esame orale delle conoscenze maturate suddiviso in tre parti: 1) illustrazione generale di un
    aspetto
    inerente il periodo studiato; 2) un' analisi critica testuale; 3) un quesito volto a determinare
    analogie, differenze o interconnessioni tra generi, autori o tematiche affrontati durante il
    corso.
    Verranno valutate le seguenti capacità 1) capacità di analizzare criticamente i testi proposti e
    di
    contestualizzarli opportunamente nel periodo storico, dimostrando una buona conoscenza
    generale; 2) la capacità di esposizione e di argomentazione in una lingua adeguata; 3) la
    capacità di stabilire relazioni e nessi logici tra i diversi aspetti studiati.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

francese