Informazioni
» Vai all'elenco delle AULE TEAMS dei docenti

Letteratura e cultura francese ii/m

  • A.A. 2019/2020
  • CFU 6, 9
  • Ore 30, 45
  • Classe di laurea LM-37
Patrizia Oppici / Professoressa di ruolo - I fascia / Letteratura francese (L-LIN/03)
Dipartimento di Studi Umanistici - Lingue, Mediazione, Storia, Lettere, Filosofia
Prerequisiti

Buone conoscenze generali di storia della letteratura francese, e buone conoscenze
metodologiche
di analisi del testo letterario. Ottima conoscenza della lingua francese livello richiesto all'ingresso
C1.

Obiettivi del corso

Acquisire elevate competenze nel campo della letteratura francese dal Classicismo al Romanticismo, nei suoi
aspetti
storico filosofici e letterari, con sicura padronanza delle opportune metodologie critiche; acquisire
un'elevata capacità critica in merito ai rapporti tra letteratura e cultura nel periodo studiato e con
riferimento ai suoi nessi con il dibattito contemporaneo.Sviluppo delle competenze nelle digital
humanities e nell'editing di testi.

Programma del corso

Le teorie del teatro nella drammaturgia francese dal Classicismo al Romanticismo. Il corso propone un'analisi dei principali aspetti teorici che caratterizzano lo sviluppo del teatro in Francia a partire dalla "querelle du Cid" fino alla "préface de Cromwell" di Victor Hugo, che segna l'abbandono definitivo del modello elaborato nel Seicento. Per quanto riguarda il teatro tragico, si mostrerà come la cristallizzazione del modello classico, formatosi attraverso la "querelle", continui per tutto il Settecento nella tragedia di Voltaire, mentre le teorie diderotiane concernenti il dramma borghese preparino l'avvento del dramma romantico. Per quanto riguarda la commedia, si mostrerà in particolare l'evoluzione dei paradigmi critici che hanno gerarchizzato le opere di Molière valorizzando soltanto le cosiddette "grandes comédies" a discapito di opere talvolta definite come farse, o comunque indegne del genio del grande commediografo. Solo recentemente la critica ha proposto una rilettura globale dell'opera di Molière che vi mostra operante la dialettica tra barocco e classicismo nella sua elaborazione del concetto di "comédie- ballet". Il corso si propone egualmente di mostrare la grande rilevanza culturale assunta dal teatro nella formazione di una coscienza nazionale condivisa, dalla centralizzazione monarchica operata a partire da Richelieu, fino al dibattito illuministico e alla proposta dei valori borghesi operanti nei drammi di Diderot e nella trilogia di Beaumarchais.

Testi (A)dottati, (C)onsigliati
  • 1.  (A) P. Corneille Le Cid folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2013
  • 2.  (C) (P. Chapelain) Les Sentiments de l'Académie Française sur le Cid Camusat, Paris, 1638
  • 3.  (A) J. Racine Phèdre folio Gallimard , Paris, 2013
  • 4.  (A) N. Boileau Arte Poetica/Art Poétique Marsilio o altra edizione economica, Venezia, 2000
  • 5.  (A) Molière Tartuffe folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2004
  • 6.  (A) Molière Le bourgeois gentilhomme folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2013
  • 7.  (A) D. Diderot Le fils naturel, Le père de famille Garnier Flammarion, Paris, 2013
  • 8.  (A) V. Hugo La préface de Cromwell Larousse, Paris, 2000
  • 9.  (C) Stendhal Racine et Shakespeare Hatier, Paris, 1999
  • 10.  (A) Beaumarchais La folle journée ou le mariage de Figaro folio Gallimard o altra edizione economica, Paris, 2011
  • 11.  (C) F. Fiorentino Il teatro francese del Seicento Laterza, Bari, 2008
  • 12.  (C) W. Howarth Molière. Uno scrittore di teatro e il suo pubblico Il Mulino, Bologna, 1987
  • 13.  (C) A. Viala Histoire du théatre Presses Universitaires de France, Paris, 2012 » Pagine/Capitoli: 1-90
Altre informazioni / materiali aggiuntivi

I testi dal n. 1 al n. 10 sono liberamente scaricabili da Gallica.fr. Agli studenti non frequentanti si richiede lo studio delle opere critiche indicate dal n. 11 al n. 13.

Metodi didattici
  • Lezioni frontali dialogate e discussione seminariale sulle tematiche che emergeranno dall'analisi
    testuale. Seminari di ricerca con partecipazione di studiosi e studenti intorno ad alcune
    articolazioni
    concettuali considerate in taglio diacronico, e in ampia prospettiva interculturale. Esercitazioni di
    ricerca di materiale bibliografico in rete.
Modalità di valutazione
  • L'esame orale sarà preceduto dalla presentazione di un breve elaborato scritto (max 12.000
    battute) o da una presentazione orale dedicati ad uno degli aspetti illustrati durante il corso.
    Durante l'esame orale si richiederà
    1) una discussione critica dell'elaborato o della presentazione; 2) l'illustrazione esaustiva di un
    concetto o un'opera
    oggetto del corso; 3) un quesito volto a determinare analogie, differenze o interconnessioni fra
    letteratura francese ed europea e fra passato e presente. Verranno valutate le seguenti
    capacità 1)
    capacità di analizzare criticamente i contenuti proposti e di contestualizzarli opportunamente;
    2) la
    capacità di esposizione e di argomentazione in una lingua adeguata. 3) la capacità di stabilire
    relazioni e nessi logici tra i diversi aspetti studiati.
Lingue, oltre all'italiano, che possono essere utilizzate per l'attività didattica

francese

Lingue, oltre all'italiano, che si intende utilizzare per la valutazione

francese